Stampa questa pagina
Lunedì, 02 Agosto 2021 13:27

Maxi piantagione di cannabis nel Vibonese: avrebbe fruttato 5 milioni di euro

Scritto da Redazione
Letto 2276 volte

Scoperta un'altra piantagione di cannabis nel Vibonese. Questa volta, i carabinieri della Stazione di San Calogero, sotto il coordinamento del sostituto procuratore Filomena Aliberti, hanno tratto in arresto un imprenditore agricolo 57enne incensurato, Francesco Pintimallo.

Gli uomini dell'Arma, appostati nei pressi di una piantagione tra gli agrumeti in un'area rurale in località San Marino di san Calogero, lo hanno sorpreso proprio mentre di accingeva ad irrigare l'appezzamento di terreno, sul quale sono state ricavate ben 10mila piante di canapa indica.

Tutte le piante, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, sono state distrutte previo campionamento. L’analisi al narcotest ha confermato la presenza di principio attivo di cannabis.

Anche questa operazione, rientra nell’ambito dei mirati controlli predisposti dall'Arma sotto il coordinamento della Procura di Vibo in un comprensorio dove il fenomeno della coltivazione e della produzione di marijuana è particolarmente diffuso. Il valore potenziale sul mercato della sostanza rinvenuta, una volta ultimato il ciclo di produzione, secondo i carabinieri è stimato in oltre 5 milioni di euro.


Nelle recenti settimane sono stati effettuati ingenti sequestri a Nardodipace, Capistrano e Filadelfia è stata estirpata un’altra coltivazione di canapa indiana a Nicotera e rinvenuti, in un casolare a Joppolo, marijuana già divisa in dosi e materiale per il confezionamento.