Venerdì, 18 Dicembre 2020 19:55

Regionali, per Viscomi l’alleanza tra Pd e 5Stelle ci sarà. Censore al lavoro per candidarsi in prima persona

Scritto da Redazione
Letto 2020 volte

Nell’ultima puntata di “Detto tra noi”, andata in onda giovedì su Radio Serra, i temi caldi dell’attualità sono stati affrontati da un punto di vista prettamente politico. Ai microfoni di Sergio Pelaia e Daniela Maiolo, con la regia di Bruno Iozzo, il parlamentare del Pd Antonio Viscomi che ha fornito il suo punto di vista sul momento politico attuale dai tavoli romani fino alle prossime elezioni calabresi. Si è partiti dalla tenuta del governo, costretto nelle ultime ore a fare conti con i “mal di pancia” dei renziani e con le opposte visioni sul Mes tra Pd e M5s. «Nei governi di coalizione – è stato l’incipit di Viscomi – queste dinamiche sono fisiologiche. Renzi richiede una maggiore incisività del governo, si deciderà poi con quali modi e mezzi. Le correnti esistono in tutti i partiti ma devono produrre idee e non cristallizzazioni su posizioni di potere».

Passando poi al voto in Calabria e alla possibilità di mutuare a livello regionale l’attuale alleanza di governo, il deputato dem ha dichiarato: «Credo che l’intesa con i Cinquestelle ci sarà. Reputo una scelta giusta che si replichi l’alleanza di governo anche a livello regionale. Secondo me l’accordo si raggiungerà ed è importante che si coltivi anche l’apertura ad altri movimenti».

Rispetto invece a una sua possibile candidatura alla Presidenza della Regione per il centrosinistra, Viscomi ha chiarito: «Penso che le candidature nascano su una serie di percorsi che un’intera coalizione deve fare. Non si tratta mai di un “io” che si candida ma di un “noi” che si riconosce in una candidatura».

Infine, sulle misure da prendere per contenere i contagi Covid durante le festività, il parlamentare ha chiosato: «Si deciderà sicuramente di adottare restrizioni rigide nei giorni di festa in attesa dei vaccini. A questo proposito, è importante pensare alla sfida logistica che abbiamo davanti: in Calabria per lo stoccaggio dei vaccini potrebbe risultare utile l’area di Terina, nel Lametino, e da lì costruire la rete di distribuzione regionale».

A fare un focus sulle Regionali indette per il prossimo 14 febbraio, stringendo lo sguardo sull’area centrale della Calabria, è stato il giornalista della Gazzetta del Sud Tonino Fortuna. Nello scenario politico regionale, dati in tempi ristretti, secondo il cronista è facile che si ripropongano molte ricandidature ed è difficile che ci siano grandi novità. Diversi, poi, i nodi da sciogliere per il centrosinistra vibonese con i posizionamenti e le ambizioni di esponenti come Mimmo Consoli, Raffaele Mammoliti e Antonio Lo Schiavo e i tentativi, per i candidati della città capoluogo, di ridimensionare l’area censoriana. «Penso che Bruno Censore – ha detto Fortuna – voglia riabilitarsi dopo la mancata elezione alle Politiche del 2018. La volta scorsa ha incassato il no di Callipo e ha saputo farsi da parte facendo strada a Luigi Tassone, ma credo che adesso cercherà di imporre la sua figura».

Per quanto concerne invece il centrodestra, resta da capire se prenderà forma la possibile candidatura alla Presidenza del sindaco di Vibo Maria Limardo: «Il fatto che l’operazione Rinascita-Scott non abbia finora causato degli scossoni sul Comune come molti si aspettavano ha reso Limardo politicamente più forte rispetto a un anno fa, anche se adesso per Vibo si rischia il secondo dissesto. L’ipotesi di una sua candidatura alla Presidenza resta in campo e potrebbe cambiare di molto le carte in tavola per la scelta di quelli che saranno i componenti della sua squadra».

Clicca qui per riascoltare la puntata di "Detto tra noi".

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)