Mercoledì, 13 Gennaio 2021 11:14

Al via il maxiprocesso “Rinascita-Scott”, Gratteri: «La gente si può fidare di noi»

Scritto da Redazione
Letto 630 volte

«Questo processo è importante per tanti aspetti. L'essere riusciti a celebrare qui il dibattimento vuol dire che i calabresi non sono il popolo delle incompiute e che quando ci si siede allo stesso tavolo e si è tutti dalla stessa parte è possibile realizzare opere complete dove si realizza una grande efficienza».

Così il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri al suo arrivo nella nuova aula bunker a Lamezia Terme dove stamani inizia il maxi processo "Rinascita Scott" - che vede imputate oltre 300 persone - contro le cosche di 'ndrangheta del Vibonese e dei presunti referenti istituzionali, politici, economici e della massoneria deviata.

«Questa - ha aggiunto Gratteri, secondo quanto riportato dall’Ansa - è un'aula bunker attrezzata in base alle normative anti Covid. C'è il massimo della tecnologia disponibile, c'è la possibilità di fare 150 video collegamenti in contemporanea e può contenere oltre 1000 persone a distanza di sicurezza contro il Covid. Inoltre, è importante che il processo si celebri in Calabria dove è avvenuta, dal nostro punto di vista, la commissione dei reati. È un segnale anche perché la gente deve e può campire, senza libi per nessuno, che si può fidare di noi, che possiamo dare delle risposte. Prova ne è che negli ultimi anni c'è stato un grande avvicinamento delle persone che hanno denunciato».

«È fondamentale - ha detto poi Gratteri - avere voluto e ottenuto di fare questo processo in Calabria. Dal giorno successivo agli arresti abbiamo cominciato a fare richieste al ministero per avere un'aula bunker, una struttura adeguata e idonea all'importanza della Calabria e dei calabresi perché dobbiamo dimostrare di essere capaci ed efficienti. Narrazione negativa della Calabria? Per me è importante che ognuno faccia bene il proprio lavoro e che narriamo la realtà senza edulcorarla».

Leggi anche:

Parte il maxiprocesso contro la ‘ndrangheta vibonese, riprese vietate nell'aula bunker

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)