Lunedì, 14 Marzo 2016 17:07

Anche il Wwf di Vibo lancia 'Earth Hour': un’ora a luci spente per far respirare il mondo

Scritto da Redazione
Letto 1531 volte

VIBO VALENTIA - La sede vibonese del Wwf, come ogni anno, prenderà parte alla manifestazione "Earth Hour", che si terrà il prossimo 19 marzo, presentando un proprio programma per l’occasione. Earth Hour (Ora della Terra) è la grande mobilitazione globale del WWF che si tiene ogni anno allo scopo di sollevare l'attenzione sul tema dei cambiamenti climatici e, in particolare, sulla necessità urgente di attuare misure di risparmio energetico che consentano di diminuire l'emissione di anidride carbonica nell'atmosfera.

In Italia la manifestazione si articola in una lunga serie di iniziative su tutto il territorio con il coinvolgimento di vari enti ed istituzioni.

«A Vibo Valentia – fanno sapere gli organizzatori – abbiamo pensato a una collaborazione con il Museo “Vito Capalbi” perché riteniamo che la tutela dell'ambiente si sposi perfettamente con la conservazione e la tutela del patrimonio storico-archeologico».

La manifestazione di sabato 19 marzo sarà così articolata:

Alle 16,30 si comincerà con una breve conferenza sugli effetti dei cambiamenti climatici e sulle strategie da adottare per difendere il Pianeta. Alle 17,30 si continuerà con la lettura di brani sul tema, a cura degli artisti della compagnia teatrale "La Ribalta". Intorno alle 18 l’evento sarà allietato con l’esecuzione di brani strumentali a cura del Maestro Schipilliti .

Per tutto il pomeriggio inoltre sarà attivo uno stand per la distribuzione di materiale informativo e per il tesseramento di nuovi soci.

Grazie alla collaborazione del Wwf con Altromercato, i soci che si iscriveranno riceveranno l'uovo di Pasqua solidale di cioccolato al latte proveniente da agricoltura biologica.

A partire dalle 20,30, arriverà dunque il momento di spegnere tutti gli interruttori in casa. Trascorrere un’ora a luci spente darà ancora una volta al mondo la possibilità di respirare a pieni polmoni.

Articoli correlati (da tag)

  • Paolillo (Wwf Vibo): 'Siamo rimasti da soli, chi si prende cura della fauna selvatica in Calabria?' Paolillo (Wwf Vibo): 'Siamo rimasti da soli, chi si prende cura della fauna selvatica in Calabria?'

    Riceviamo e pubblichiamo

    Anche quest’anno la stagione estiva sta mettendo a dura prova l’impegno e i sacrifici dei volontari del WWF in Calabria per il recupero di animali appartenenti alle specie più disparate per salvarli da morte sicura.

  • Domenica la doppia festa del Wwf sul lago Angitola Domenica la doppia festa del Wwf sul lago Angitola

    Il cinque luglio del 1966, esattamente mezzo secolo fa, nasceva ufficialmente la sezione italiana del WWF, la più grande associazione ambientalista mondiale che era stata creata solo cinque anni prima in Svizzera con lo scopo di salvare ambienti e specie animali in via di estinzione. Si deve al coraggio e all’impegno di uomini come Fulco Pratesi, Incisa della Rocchetta, Pierlorenzo Florio, Arturo Osio, Franco Tassi e altri, l’avvio di una straordinaria storia di battaglie in difesa della natura italiana, minacciata, allora più di oggi, da una serie infinita di pericoli.

  • Il gruppo Vigilanza del Wwf: 'Senza polizia provinciale è allarme bracconaggio in Calabria' Il gruppo Vigilanza del Wwf: 'Senza polizia provinciale è allarme bracconaggio in Calabria'

    Dopo l'intervento del delegato regionale del WWF, Beatrice Barillaro – che, solo qualche mese addietro, era intervenuta sulla questione della polizia provinciale in Calabria, lanciando un appello alla Regione, affinché intervenisse a tutela di « «importanti» e «indispensabili» professionalità – ad intervenire questa volta è Saverio Feudale, coordinatore di Gruppo per la Regione Calabria delle Guardie WWF Italia, che sono il braccio operativo della più grande associazione ambientalista del Paese, in materia di lotta al bracconaggio e al degrado ambientale. 

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno