GIRDA ROTTAMI
Mercoledì, 25 Novembre 2020 13:53

Brognaturo, revocato il sequestro di un’area in località “Divise”

Scritto da Redazione
Letto 969 volte

È stato revocato il decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del Tribunale di Vibo Valentia nei confronti di T.V.R.G., imprenditore boschivo di Brognaturo. Questa la decisione assunta nella Camera di Consiglio di ieri, mercoledì 24 novembre, composta da Antonio Di Matteo (presidente relatore) e dai giudici Martina Annibaldi e Gaia Calafiore, i quali hanno accolto l’istanza di riesame presentata dai legali dell’uomo, gli avvocati Cosimo Tripodi ed Enzo Galeota.

A seguito di controlli effettuati in località Divise-Furno, dove l’uomo aveva in corso una utilizzazione boschiva, i militari hanno rilevato una pista utilizzata di esbosco del materiale legnoso, realizzata, secondo gli uomini dell’Arma, in assenza di permesso a costruire e nulla osta paesaggistico ambientale, considerato il vincolo gravante su detta area, ubicata a pochi metri da un corso d'acqua pubblico. I militari hanno, quindi, proceduto al sequestro dell’area. I legali dell’uomo, però, in sede di riesame hanno rappresentato l’«insussistenza di qualsiasi ipotesi di reato dal momento che non vi era stata alcuna realizzazione di opera effettuata ex novo, ma semplicemente il ripristino di una vecchia mulattiera che, siccome preesistente, non era stata inserita nel progetto. L’attività svolta - si legge nell’ordinanza - è stata quindi qualificata come attività di ordinaria amministrazione, resasi necessaria e improcrastinabile per ragioni di sicurezza del transito». A giudizio del collegio, inoltre, l’«esistenza di altre piste percorribili nello stesso terreno boschivo e l’entità non particolarmente rilevante dello scavo individuato non consentano di ravvisare esigenze cautelari particolari, in presenza di un regolare progetto per il taglio del bosco, autorizzato dalla Regione Calabria e di autorizzazioni per la realizzazione di altre piste d’accesso presenti sul posto». Per queste ragioni, il Tribunale ha accolto il ricorso, restituendo all’imprenditore l’area sottoposta a sequestro.

Leggi anche:

Stoccaggio illecito di eternit e rifiuti speciali tra Serra e Spadola, denunciati imprenditori e direttori dei lavori

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)