Stampa questa pagina
Martedì, 25 Ottobre 2016 11:40

Controlli dei carabinieri nel Vibonese, due arresti a Ricadi

Scritto da Redazione
Letto 1606 volte

TROPEA – Si intensificano i controlli territoriali da parte dei Carabinieri del Vibonese. Nei giorni scorsi (22, 23 e 24 ottobre), i militari della Compagnia di Tropea hanno effettuato un servizio coordinato di controllo da Zambrone fino a Nicotera che ha portato a 2 arresti a Ricadi.

Sul territorio comunale di Ricadi, i Carabinieri della Stazione di Spilinga hanno tratto in arresto (con la misura dei domiciliari confermata dall’udienza di sabato scorso) Accorinti Pasquale, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, di seguito all’«inosservanza degli obblighi imposti proprio dalla sorveglianza speciale». Nell’ambito dei controlli Accorinti è stato sorpreso alla guida della propria autovettura in violazione delle prescrizioni della misura di prevenzione cui è stato sottoposto. Sempre a Ricadi un 41enne romeno, Vasiliu Marian, è stato sorpreso dai Carabinieri e tratto agli arresti domiciliari, su richiesta d’aiuto dei familiari, per «procurate percosse a moglie e figlia», vittime di lesioni seppur lievi.

Dal servizio sono scaturiti anche diversi riscontri di illeciti su vari comuni. A Limbadi i militari della locale stazione hanno denunciato una coppia di coniugi perché responsabili dei «reati di usurpazione, modificazione dello stato dei luoghi e invasione di terreni pubblici». I Carabinieri nel caso specifico hanno riscontrato che i proprietari di due appezzamenti terrier,i ubicati a Limbadi (frazione San Nicola de Legistis, località “Ceravolaro”), hanno apposto un cancello in ferro che impediva l’accesso a terzi su una strada comunale.

Simile il comportamento di un pensionato (già noto alle Forze dell’ordine) responsabile, secondo quanto riportato dai militari, dei reati di «usurpazione, invasione di terreni pubblici e deviazione di acque». In questo caso il proprietario del terreno agricolo, sito sempre a Limbadi in località “Maccarese”, confinante con una strada comunale interpoderale, ha apposto arbitrariamente una sbarra in ferro per impedire il passaggio a terzi, deviando finanche il corso di un torrente.

Nel comune di Joppolo i Carabinieri della locale stazione hanno deferito in stato di libertà due pastori di origine romena responsabili del reato di «introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui e pascolo abusivo».

A Nicotera sono stati invece denunciati un pluripregiudicato del luogo per «guida senza patente poiché revocata» e un 26enne responsabile del «reato di false dichiarazioni sull'identità personale».

A San Calogero un 38enne è stato denunciato dai Carabinieri per «porto ingiustificato di armi». Lo stesso, sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico del genere vietato e sottoposto dunque a sequestro.

A Tropea e Zungri rispettivamente i militari della Radiomobile e della stazione di Zungri hanno sorpreso 2 persone e 1 giovane alla guida delle proprie autovetture in «stato di ebbrezza» ai quali sono stati ritirati le patenti di guida e i documenti di circolazione.

Nel corso del servizio sono stati segnalati anche 4 giovani al Prefetto di Vibo Valentia come assuntori di sostanze stupefacenti, dopo essere stati trovati in possesso di 3 grammi di marijuana e 2 grammi di cocaina.

Articoli correlati (da tag)