Venerdì, 11 Giugno 2021 12:17

Dinami, si accende lo scontro sulla discarica. Salta l'audizione della Commissione

Scritto da Redazione
Letto 552 volte

Sono state rinviate in seguito alla richiesta avanzata dal dirigente generale del Dipartimento Tutela dell’Ambiente della Regione Calabria Gianfranco Comito le audizioni della Quarta Commissione del Consiglio regionale sulla realizzazione di un impianto di trattamento dei rifiuti con discarica nel Comune di Dinami. Alla discussione, per la quale ancora si attende una nuova convocazione, parteciperanno, oltre allo stesso Comito, l’assessore regionale all’Ambiente Sergio De Caprio, i sindaci di Vibo Valentia (Limardo) e Dinami (Ciccone), il delegato del Wwf Calabria Angelo Calzone, il rappresentante del Movimento 14 luglio Antonio D’Agostino e i rappresentanti del comitato civico pro-Dinami.

Ieri, intanto, nell’atrio della scuola media, si è svolta l’assemblea pubblica, organizzata dal primo cittadino Gregorio Ciccone, per l’«illustrazione della progettualità vertente la realizzanda piattaforma industriale di trattamento dei rifiuti». Un incontro concitato, al quale hanno preso parte anche rappresentanti politici e istituzionali. Tra questi, il deputato del M5S Riccardo Tucci, l’assessore regionale all’Ambiente De Caprio, il consigliere regionale Francesco Pitaro, il sindaco di Vibo e presidente dell’Ato Maria Limardo e il dirigente regionale Gianfranco Comito. Ciccone, nel corso del suo intervento, ha evidenziato che «da quando abbiamo iniziato a parlare di questo progetto, si sono scatenati una serie di rappresentazioni che non hanno alcun fondamento di verità e disturbano i cittadini». Il primo cittadino ha rivolto la propria attenzione anche sulle «discariche selvagge» in cui «si buttava di tutto in passato senza che nessuno si sia mai lamentato». Ciccone, a seguire, ha fatto un excursus spiegando come, a suo giudizio, sia cambiata la gestione dei rifiuti con il passare degli anni. «Il problema della realizzazione di questo impianto - ha detto - non nasce oggi, in quanto già nel 2016 l’amministrazione Ventrice aveva dato la disponibilità alla Regione a ospitare un impianto di riciclaggio con annessa discarica di servizio. Con riferimento al sito che dovrebbe sorgere, al momento c’è in essere solo uno studio di fattibilità. Nel momento in cui verrà elaborato il progetto, lo stesso sarà illustrato alla popolazione». Piccata la risposta del deputato Tucci, secondo il quale «il sindaco e l’assessore De Caprio ci propinano questa idea del vetrificatore, facendola passare come innovativa, ma altro non è che un inceneritore di nuova generazione». Il rappresentante del Movimento Cinque Stelle alla Camera dei deputati ha avanzato la proposta di «avviare le procedure affinché si svolga un referendum, perché su una questione così importante non può decidere il sindaco o un assessore regionale senza che si dia ascolto alla cittadinanza». Su questo punto, il deputato grillino ha trovato il sostegno del consigliere regionale Francesco Pitaro, contrario alla realizzazione della discarica e critico con il primo cittadino che, a suo giudizio, «non ha coinvolto la cittadinanza». A scendere in campo a sostegno del sindaco Ciccone la collega di Vibo Maria Limardo, il cui intervento è stato interrotto dalle lamentele delle persone presenti. L’assessore regionale De Caprio, infine, si è detto convinto che l’«impianto che dovrebbe sorgere a Dinami rappresenti un motivo di sviluppo anche perché in linea con quanto sancito dalla Comunità europea».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)