Giovedì, 08 Aprile 2021 11:57

Distretto del cibo, il Cogal Monte Poro-Serre vibonesi avvia il processo di costruzione del partenariato locale

Scritto da Redazione
Letto 1233 volte

Il Cogal Monte Poro-Serre Vibonesi - che, sin dal 1994, opera come Agenzia di sviluppo locale - ha avviato il processo di costruzione del partenariato locale per il riconoscimento del Distretto del cibo del territorio rurale vibonese, aderendo alla manifestazione di interesse pubblicata lo scorso 2 marzo dal Dipartimento Agricoltura della Regione Calabria. «Il costituendo partenariato locale - si legge in una nota - oltre a diverse amministrazioni dei Comuni rurali, può già vantare l’adesione di importanti associazioni di produttori e di cittadini del territorio vibonese, quali la CIA, la Coldiretti, la CNA, l’ANPA, la Confcooperative, Slow-food, il Wwf, oltre a numerose e significative aziende dei comparti agroalimentari e ittici, dell’enogastronomia e del turismo. Nel partenariato sono presenti anche gli operatori che hanno costituito sul territorio provinciale le reti rurali per realizzare due importanti progetti, tutt’ora in corso, sul turismo rurale e sulla promozione dei prodotti tipici locali, a valere sulle Misure 16.3 e 16.4 del PSR Calabria. Tra le imprese aderenti, inoltre, particolare significato assume la presenza dell’azienda Giacinto Callipo Conserve Alimentari srl che, nel 2019, è stata inserita nel Registro delle imprese storiche italiane di Unioncamere, come pubblico riconoscimento e premio per aver esercitato ininterrottamente l’attività, per oltre 100 anni, nell’ambito del medesimo settore merceologico (lavorazione del tonno) e per aver trasmesso nel tempo alle generazioni successive un ricco patrimonio di esperienze e di importanti valori imprenditoriali». Infine, relativamente alle «importanti attività connesse con la ricerca, lo sviluppo pre-competitivo, l’innovazione e la formazione», il costituendo partenariato può contare sul contributo dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, dell’Università di Parma e della Scuola di cucina “Uno chef per Elena e Pietro”. «Tutti insieme - conclude la nota del Cogal - si concorrerà, dunque, alla definizione di una strategia che miri a valorizzare il territorio vibonese con il raggiungimento di fondamentali obiettivi che, partendo dal segmento del turismo eno-gastronomico, e rafforzando e migliorando il sistema di offerta e l’efficacia della comunicazione turistica, sapranno mettere al centro le filiere produttive e le imprese che ne fanno parte, le produzioni di qualità e i loro consorzi di tutela, nel rispetto dell’ambiente, del territorio e dei consumatori, il tutto in un’ottica di sviluppo e crescita economica».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)