Mercoledì, 12 Febbraio 2020 11:46

Fratelli vibonesi scomparsi in Sardegna, le liti con un vicino e l'appello dei familiari: «Possibile che nessuno abbia visto nulla?»

Scritto da Redazione
Letto 839 volte

C’è apprensione nel Vibonese per la sorte dei fratelli Davide e Massimiliano Mirabello, scomparsi nel nulla a Dolianova, in provincia di Cagliari, paese di circa 9500 abitanti. Dei due, originari della provincia di Vibo, si sono perse le tracce domenica scorsa, 9 febbraio. Secondo quanto raccontato da un familiare, tra Davide e un altro abitante del paese, «erano in atto una serie di litigi che andavano avanti ormai da tempo, tanto da portare quest’uomo all’uccisione del cane di Davide per poi farglielo ritrovare davanti la propria abitazione. I litigi sono sfociati in attacchi verbali, minacce e denunce». Davide «è uscito di casa con la sua auto intorno alle 15.30 e mentre rincasava l’uomo con il quale era in “guerra” ha sputato al suo passaggio come segno dispregiativo e probabilmente minacciandolo ancora una volta, come racconta la compagna di Massimiliano». Vista la situazione, sempre stando al racconto del familiare, Davide «ha chiamato il fratello Massimiliano, probabilmente per tentare di chiarire una volta per tutte la diatriba con il vicino. Il fratello è corso in suo aiuto, perché la voce di Davide gli era apparsa molto scossa». I due fratelli si sarebbero, quindi, messi in auto, dirigendosi verso la casa dell’uomo, ma da allora non hanno fatto più rientro nelle rispettive case e anche l’auto non è stata più trovata. «Come è possibile - si chiede il familiare - che questo possa accadere in un paese dove tutti si conoscono e nessuno abbia visto o sentito nulla?».

I lati oscuri della vicenda sono tanti e la famiglia è in preda al panico: la sorella Eleonora, che vive a Roma, si è precipitata con le altre sorelle a Dolianova per seguire le indagini che, però, secondo la famiglia, «stanno procedendo a ritmi molto blandi e le autorità del posto si sono solo limitate a cercare tra i terreni insieme alla Protezione civile. Perché non interrogare la gente del posto, come ad esempio l’uomo con il quale Davide era in pessimi rapporti? Cosa si attende per intervenire in modo drastico ed efficiente per ritrovare Davide e Massimiliano? Perché non chiedere dei rinforzi sul posto?».


Leggi anche:

-

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno