Venerdì, 18 Marzo 2016 21:48

Incidenti mortali sul tratto vibonese dell'A3, la Procura apre un'inchiesta: 8 indagati

Scritto da Redazione
Letto 1898 volte

Il sostituto procuratore di Vibo Valentia, Benedetta Callea, a seguito di un esposto presentato dai legali di fiducia dei familiari dei cinque giovani morti negli ultimi mesi sul tratto dell'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, tra gli svincoli di Serre e Mileto, ha aperto un'inchiesta, iscrivendo otto persone nel registro degli indagati.

Tra questi, secondo quanto riportato dal Quotidiano del Sud, ci sarebbero vertici dell'Anas e legali rappresentanti della società "Condotte d'Acqua Spa", che ha eseguito i lavori di realizzazione della galleria nella quale persero la vita, in due incidenti distinti, i cinque ragazzi originari della Piana di Gioia Tauro.

Gli avvisi di garanzia, in particolare, sono stati emessi nei confronti di Antonio Capomolla, 49 anni, di Soriano Calabro (assistito dagli avvocati Anselmo Torchia e Rosa Giorno); Fulvio De Paolis, 84 anni, di Perugia, dirigente Anas; Arnaldo Tessieri, 82 anni, di Livorno (tecnico Anas); Bernardino Cipolloni, 86 anni (tecnico Anas, già coinvolto nel'inchiesta della frana sulla A3 a Rogliano e assolto con formula dubitativa); Giovanni Fiordaliso, 38 anni, di Reggio Calabria (ingegnere Anas); Consolato Cutrupi, 45 anni, di Reggio Calabria (imprenditore); Mohammad Ali Sangelaji, 77 anni, iraniano, legale rappresentante della Condotte d'Acqua Spa con sede legale a Roma; e Sergio Lagrotteria, 48 anni, di Catanzaro (Dirigente Anas).

I due episodi ai quali si fa riferimento, sono avvenuti rispettivamente il 22 novembre scorso - quando, a perdere la vita, fu Domenico Napoli, 19enne di Melicucco - ed il 29 febbraio, con lo spaventoso incidente nel quale morirono qiattro ragazzi compresi tra i 22 ed i 24 anni, tutti di Gioia Tauro: Giuseppe Speranza, 24 anni, Francesco Carrozza, 22 anni, Fortunato Calderazzo, 22 anni, e Marzio Canerossi, 22 anni.

Tutti gli indagati sono destinatari dell'avviso di accertamenti tecnici irripetibili e della contestuale informazione di garanzia.

 

 

Articoli correlati (da tag)

  • Ancora una scossa di terremoto al largo della costa Vibonese Ancora una scossa di terremoto al largo della costa Vibonese

    TERREMOTO 4 AGO 250 x 250La terra trema ancora al largo della costa Vibonese. I sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato, questa mattina alle ore 7.54, una fortissima scossa di terremoto di magnitudo 4.3, una delle più violente registrate in Italia negli ultimi sei mesi. 

    L'epicentro è stato localizzato nel distretto sismico della costa occidentale della Calabria, tra il golfo di Sant'Eufemia e quello di Gioia Tauro. Il sisma si è dunque verificato ad una profondità di 171 chilometri, in aperto mar Tirreno, all’altezza della costa adiacente a Ricadi e Tropea.

    La scossa è stata chiaramente avvertita dalle popolazioni dei due agglomerati urbani vibonesi. La profondità dell'ipocentro ha evitato conseguenze. Infatti, al momento, non si registrano danni a cose o a persone.

     

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)