Martedì, 25 Ottobre 2016 15:00

Pizzo, realizzarono una spiaggia privata senza il parere della Sovrintendenza: chiuse le indagini per 6 persone

Scritto da Redazione
Letto 903 volte

I carabinieri della Stazione di Pizzo, diretti dal maresciallo Paolo Fiorello, hanno notificato ieri nei confronti di sei persone altrettanti avvisi di conclusioni indagini emessi dalla Procura di Vibo.

Si tratta di F.A., amministratore unico della ditta "C.T.S. spa"; F.M., socio della ditta “C.T.S. spa” e direttore dei lavori; B. S. I., legale rappresentante della ditta “EDI.TER sas”; B. A., legale rappresentante della ditta “EDI.TER sas”;  R. G. ed S. M. A., responsabile ufficio settore urbanistico ed ambiente del Comune di Pizzo. 

Era il 4 agosto del 2015 quando i militari della Stazione di Pizzo, unitamente a quelli del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Cosenza, durante un sopralluogo presso il residence “Pietre Bianche” sito in località “Ponte di Ferro”, avrebbero accertato che la ditta “C.T.S. S.P.A.”, senza alcuna autorizzazione e apportando significative modifiche paesaggistiche, aveva realizzato una spiaggia privata mediante l’apposizione di rocce prelevate dalla costa, una piscina il cui scarico sfociava direttamente al mare e un campo da tennis.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno