Stampa questa pagina
Martedì, 13 Dicembre 2011 19:57

Salerno nega l'aggressione. La denuncia c'è

Scritto da Redazione
Letto 3321 volte

In merito alla notizia, data ieri, di un pasticcere serrese che ha denunciato di essere stato aggredito dal consigliere regionale Nazzareno Salerno, Il Vizzarro.it sente il dovere di precisare alcune cose, anche in relazione alle dichiarazioni rilasciate dallo stesso consigliere regionale ad alcuni quotidiani calabresi.

Questo è un sito di informazione locale nato da poco con l'unico intento di dare notizie e stimolare dibattiti che siano produttivi per il nostro tessuto sociale. Le sezioni "Lo Storto" e "Il Libretto Rosso" sono dedicate rispettivamente agli approfondimenti e ai commenti e alla satira, tutto il resto è informazione pura. 

La notizia data da noi ieri riguarda la denuncia di una presunta aggressione, riportata come tale nell'articolo ancora visibile sulla home page del sito. Il Vizzarro.it, oggi, non può che confermare questa notizia, pubblicando la foto dell'attestato di querela rilasciato dalla Polizia a Mario Franco, ciò al fine di tutelare l'immagine e la credibilità del sito stesso. La notizia di un'aggressione e la notizia della denuncia di una presunta aggressione sono due cose ben distinte. Il Vizzarro ha solo dato una notizia vera e verificata, perchè, come si evince dalla foto, la denuncia c'è. L'onorevole Salerno nega categoricamente che il fatto sia successo, ma se l'aggressione sia avvenuta o meno non spetta a noi accertarlo bensì agli inquirenti. Il signor Mario Franco ha denunciato il signor Nazzareno Salerno per aggressione, e questo fatto è stato da noi scrupolosamente accertato prima di darne notizia. Si tratta di una notizia come un'altra, come le tante che abbiamo dato e continueremo a dare senza guardare in faccia a nessuno. Questo sito è stato creato con l'unico scopo di fornire notizie e approfondimenti, e non certo per danneggiare l'immagine di chicchessia. 

Sergio Pelaia, Angelo Vavalà (amministratori de Il Vizzarro.it)

Articoli correlati (da tag)