Martedì, 28 Febbraio 2012 16:34

Sconfiggere la 'ndrangheta con la cultura: arriva 'Il giorno che non c'è'

Scritto da Redazione
Letto 2249 volte

mini ilgiornochenonceDi seguito l'appello del comitato promotore della manifestazione antimafia "Un giorno che non c'è", che si svolgerà mercoledì 29 febbraio a Lamezia Terme.

 

In Calabria la ’ndrangheta la senti, la tocchi, l'odori, ti passa davanti ogni giorno, al bar, al supermercato, nelle buche delle strade, nei saluti rispettosi...Qui la 'ndrangheta non ha bisogno di teoremi per farsi spiegare. C'è. Lamezia Terme soffre del fenomeno dell’illegalità diffusa.

Diritti e bisogni scambiati per e con favori. Un’acqua torbida nella quale galleggia la delinquenza organizzata che, con il racket, l’usura, il riciclo di danaro sporco, la presenza nelle iniziative imprenditoriali, inquina l’economia, ne controlla gran parte delle attività, ne limita il suo sviluppo. Per mantenere e accrescere questo potere si mettono le bombe ai negozi e ai cantieri, si spara per le strade alla gente per bene e si fa di tutto per intimidire comunità come “Progetto Sud” di don Giacomo Panizza. La ’ndrangheta se non la respingi ti va in circolo nelle vene, come la paura. Ti colpisce alle spalle, come la viltà. Ti ruba la speranza, come un ladro. Ti nega l'infanzia, come un orco cattivo... Dove vanno a finire i sogni dei bambini delle nostre contrade? Riaccendere la speranza, ricominciare a pensare che la ’ndrangheta si può sconfiggere: questo vogliamo fare nel “giorno che non c'è”, il 29 febbraio prossimo, a Lamezia Terme. La ’ndrangheta si può vincere se i cittadini si liberano della cultura mafiosa, se soprattutto gli imprenditori, i commercianti, i professionisti e le loro associazioni collaborano con le forze dell’ordine e la Magistratura, denunciando chi chiede loro il “pizzo”, rompendo la rete dell’indifferenza e della tolleranza e  la pratica della connivenza con le organizzazioni malavitose. Sappiamo che si può vincere se si afferma la cultura della legalità, dei diritti e della responsabilità, abbandonando la pratica dei favori ottenuti in cambio dei silenzi dei quali la ’ndrangheta si serve  per vivere e prosperare. Si può vincere se, specie la politica, interrompe ogni forma di connivenza. Stiamo costruendo un movimento culturale fatto di associazioni, cittadini e cittadine per bene, per immaginare tutti insieme “il giorno che non c'è” più la ’ndrangheta. Dove la delinquenza organizzata vuol far credere di essere la padrona di casa, noi occuperemo le strade per affermare la supremazia dello Stato democratico e il diritto dei cittadini a viverle e goderle senza il rischio della propria vita per mano mafiosa. Invaderemo ogni posto coi colori, i suoni, i giochi, la musica e i rumori della vita. Ma non solo. Noi abbiamo un programma di tante iniziative e di tanti giorni, ci occuperemo di ’ndrangheta studiandone i comportamenti, sveleremo il suo bugiardo onore, la conosceremo meglio per meglio combatterla. Abbiamo convenuto per noi, giovani e adulti, sull’importanza di educarci alla pace e alla giustizia. Chiediamo alle persone oneste, alle associazioni laiche e religiose, ai mass-media, alle istituzioni democratiche, alla Magistratura, a quanti hanno a cuore la democrazia, la libertà e la legalità di affiancarsi a noi in questa sfida. Chiediamo a tutti di aderire e di partecipare, e soprattutto di parlarne, di far girare la voce che il giorno che non c’è la ’ndrangheta in mezzo a noi, si sta avvicinando.

Il Comitato Promotore

PROGRAMMA

ORE 10,30 - 12,30
A SCUOLA DI LEGALITA'
Auditorium "Tommaso Campanella" - Istituto Magistrale - Lamezia Terme
Interventi:
Don Giacomo Panizza - Comunità Progetto Sud
Costantino Fittante - Centro "Riforme - Democrazia - Diritti"
Gianni Speranza - Sindaco di Lamezia Terme
ORE 16,00 - 17,00
A PICCOLI PASSI
Istituto comprensivo "Saverio Gatti" - Lamezia Terme
Attività ludiche e di educazione alla legalità con i bambini delle scuole primarie
Coordina: Arci Lamezia
ORE 18,00
CONCENTRAMENTO MANIFESTAZIONE
Istituto comprensivo "Saverio Gatti" - Lamezia Terme
Interventi di apertura:
Don Giacomo Panizza - Comunità Progetto Sud
Giuseppe Valentino - CGIL Catanzaro - Lamezia
ORE 18,15
IN MARCIA PER LA LEGALITA'
PRIMA TAPPA - PENSIERI E PAROLE
SECONDA TAPPA - FAME DI GIUSTIZIA
TERZA TAPPA - FIACCOLATA PER LA PACE E LA GIUSTIZIA
Le tappe saranno accompagnate da musica, giochi e colori, alternate da interventi di rappresentanti del Comitato Promotore
SI SEGNALANO: Nino Racco (cantastorie) - Trampolieri - Sculture con palloncini - intervento di Maria Teresa Morano (Presidente Nazionale Federazione delle Associazioni Antiracket Italiane)
ORE 19,30
INTERVENTI CONCLUSIVI
Mons. Luigi Antonio Cantafora - Vescovo Diocesi di Lamezia Terme
Salvatore Vitello - Procuratore della Repubblica - Lamezia Terme
Gianni Speranza - Sindaco di Lamezia
Gli interventi saranno conclusi da un giovane componente del Comitato Promotore.
ORE 20,00
MUSICA E' LEGALITA'
piazzale Chiesa San Giovanni Calabria
CONCERTO: KALAMU - RADICI CALABRE

www.ilgiornochenonce.it

 

 


Articoli correlati (da tag)

  • Il Polo museale di Soriano aderisce alla "Giornata regionale dei Musei di Calabria" Il Polo museale di Soriano aderisce alla "Giornata regionale dei Musei di Calabria"

    Anche il Polo museale di Soriano Calabro aderisce alla “Giornata regionale dei Musei di Calabria “, organizzata dalla Giunta regionale e in programma per sabato, 24 novembre.

    L’iniziativa prevede l’apertura delle più importanti strutture museali sparse su tutto il territorio regionale e, tra queste, c’è anche il polo di Soriano il cui ingresso per quella giornata sarà gratuito. Inoltre, per come affermato in una nota dal sindaco Francesco Bartone, sono state «programmate iniziative volte a coinvolgere l’interesse del pubblico. La nostra cittadina spalancherà le porte del MuMar, della Pinacoteca, del Museo archeologico territoriale della ceramica medievale e del Gabinetto regionale dei disegni e delle stampe antiche della Calabria dove, tra l’altro, è conservato un corpus di carte geografiche originali dal ‘500 all’800».

    Le visite saranno guidate da storici dell’arte e archeologi, mentre in un laboratorio di ceramica ci sarà la dimostrazione della lavorazione artistica del maestro napitino Antonio Montesanti.

  • Tropea, incontro pubblico del comitato per il No Tropea, incontro pubblico del comitato per il No

    TROPEA Si moltiplicano gli incontri per dire No alla modifica della Carta costituzionale. Mercoledì 16 novembre, a partire  dalle 17, nella sala convegni di Palazzo Santa Chiara (Ex Ospedale) sita in Largo Ruffa a Tropea, si terrà un incontro pubblico incentrato sui temi riguardanti la riforma costituzionale Renzi-Boschi.

  • Mortalità nelle Serre, a On the news si parla dello studio dell'Istituto superiore di sanità Mortalità nelle Serre, a On the news si parla dello studio dell'Istituto superiore di sanità

    On the news cambia veste e dalle amministrative passa al giornalismo di inchiesta affrontando il tema della mortalità nelle Serre, dopo il preoccupante studio dell’Istituto superiore di Sanità diffuso dal Comitato civico Pro Serre. Ospite il giornalista Salvatore Albanese, anche in veste di presidente del Comitato, assieme al sindaco di Fabrizia Antonio Minniti.

  • Viabilità, sopralluogo della Prociv nell'entroterra vibonese. Prevista anche la visita di Oliverio Viabilità, sopralluogo della Prociv nell'entroterra vibonese. Prevista anche la visita di Oliverio

    È durato diverse ore il sopralluogo effettuato nella giornata odierna dai funzionari del dipartimento regionale della Protezione civile, i quali hanno voluto recarsi di persona nell'entroterra vibonese per constatare da vicino la situazione in cui versa la viabilità.

  • Crollo sulla ex ss110, operai al lavoro per riaprire parzialmente l'arteria Crollo sulla ex ss110, operai al lavoro per riaprire parzialmente l'arteria

    MAIERATO - Sono partiti ieri i lavori lungo la ex strada statale 110, chiusa al traffico da due settimane a causa di una voragine apertasi nel tratto compreso tra il bivio Angitola e quello per Maierato.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)