Giovedì, 17 Settembre 2020 09:55

Dalla scuola internazionale di cucina alla collaborazione con gli chef stellati, l'esperienza all'Alma di un giovane cuoco spadolese

Scritto da Redazione
Letto 5942 volte

Se è vero che gli esami non finiscono mai, e la vita rappresenta una continua occasione per imparare, il tempo da dedicare alle proprie passioni e allo studio non va assolutamente sprecato. Il giovane spadolese Salvatore Filardo (26 anni) ha immaginato la sua formazione professionale come la ricetta perfetta. Così, si comincia dal soffritto, dosando bene i tempi e gli ingredienti perché la cucina è chimica e ogni singolo step necessita di tanta attenzione. Ma, un buon piatto può diventare meno ordinario se arriva il tocco “on top” dello chef. Proprio quello che mancava al giovane cuoco spadolese e che ha trovato nell’“Alma - scuola internazionale di cucina”, dove si è diplomato lo scorso 4 settembre intenzionato a migliorare il proprio curriculum di studi.

«Frequentando la 47esima edizione, sezione C, del corso superiore di cucina italiana – ha raccontato Filardo – ho avuto la possibilità di coltivare appieno la mia passione per la cucina. Avevo già avuto occasione di misurarmi in concorsi durante il quinquennio all’Alberghiero di Serra San Bruno ma sapevo di volere affrontare nuove sfide. Così, diplomandomi all’Alma, nello scenario fantastico della Reggia di Colorno (PR), sono riuscito nel mio intento. Un’esperienza che mi ha cambiato la vita». La sua è stata la ricerca di «un percorso che avrebbe rappresentato una svolta dal punto di vista professionale».
Oltre al programma di alta formazione, i diplomandi dell’Alma hanno la possibilità di lavorare fianco a fianco con gli chef stellati italiani, accanto a personale altamente qualificato.  

Nei 10 mesi (5 in accademia e 5 di tirocinio) il giovane chef spadolese ha potuto prestare la propria professionalità all’interno di ristoranti di prestigio come il "Nostrano" di Pesaro dello chef Stefano Ciotti (1 stella Michelin).

«Percorso formativo a parte – ha detto in ultimo il giovane cuoco spadolese – il ricordo più bello è stato aver vissuto con colleghi e grandi chef come in una grande famiglia».

Per l'Istituto Alberghiero di Serra San Bruno si tratta del terzo diplomato alla scuola internazionale Alma. Altri due studenti, pur giovanissimi, stanno ottenendo risultati prestigiosi nel settore. Giulio Ierace, da giovane chef in un ristorante del Veneto, è stato già protagonista di servizi del Tg5 per come ha saputo contaminare la cucina veneta con quella meridionale. Ivana Vallelonga, che ha lavorato presso il ristorante Bottura-Gucci di Firenze, è risultata la migliore allieva del suo anno di corso all'Alma.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)