Mercoledì, 23 Marzo 2016 09:18

Il Vibonese snobbato dalla Regione alla Borsa Mediterranea del Turismo

Scritto da Redazione
Letto 1317 volte

Vibo Valentia e la sua provincia non trovano posto alla 20esima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo, tenutasi alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 18 al 20 marzo scorsi. Come ogni anno, in occasione della prestigiosa vetrina B2B del Mediterraneo, gli operatori turistici si sono riversati nella città di Napoli per partecipare – assieme ad altri 450 espositori esperti del settore – a una manifestazione internazionale con lo scopo di mettere in risalto le peculiarità di ogni territorio.

All’importante «appuntamento irrinunciabile per tutto il mondo dei professionisti del settore» (si legge sul portale ufficiale), la provincia di Vibo si è rivelata la grande assente nella vetrina allestita dalla Regione Calabria. A segnalare il singolare caso è stato il direttore dell’agenzia viaggi Perle del Mondo di Serra San Bruno.

«Anche quest’anno – ha raccontato Michele Macedonio – ho preso parte all’importante evento che dà la possibilità agli operatori turistici di partecipare a workshop formativi e di confrontarsi con i colleghi di tutto il mondo. Mi sarei aspettato che per me come per gli operatori delle nostre zone, che possono vantare luoghi stupendi e invidiabili in tutto il mondo, ci fosse stata una presenza istituzionale a curare in qualche modo i rapporti della provincia di Vibo con gli altri enti presenti all’evento. Niente di tutto questo».

Macedonio ha potuto constatare inoltre che, presso lo spazio dedicato alla Regione Calabria, è stata messa a disposizione una sola pubblicazione su alcuni (pochissimi) luoghi della regione (Magi edizioni, “Calabria. Sulle vie degli antichi borghi”, curata dall’assessorato al Turismo) che al suo interno descrive solo qualche comune calabrese. Tra questi, l’unico della provincia di Vibo a comparire è quello di Tropea.

«Senza andare a sondare aspetti editoriali che non mi competono – ha dichiarato ancora l’operatore turistico – se a un evento così importante il materiale informativo sulla Calabria è un libricino che mostra solo qualche paesino della seppur bella costa jonica e riporta inoltre un elenco striminzito di Pro Loco, vuol dire che qualcosa non funziona. Centri importanti per Storia e Cultura come Serra, Soriano e Pizzo, giusto per fare qualche esempio, non comparivano nel materiale a disposizione. L’unico libricino presente, ahinoi, non fornisce un’immagine completa della nostra regione. Così mi viene da pensare che le partecipazioni delle istituzioni agli eventi che contano si fanno tanto per segnalare una velata presenza, senza comprendere che più che un incentivo per il turismo questo diventa un danno».

«Contesti del genere – ha sottolineato infine Macedonio – sono importanti per tessere rapporti lavorativi, tramite anche protocolli d’intesa, con enti e istituzioni internazionali. Ma come succede spesso, gli operatori di settore piuttosto che essere aiutati dalle istituzioni vengono lasciati soli».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)