Stampa questa pagina
Martedì, 02 Ottobre 2012 17:35

‘L’anima verde nel mondo’: una ‘Notte di Luce’ per San Bruno

Scritto da Salvatore Albanese
Letto 2196 volte
 
 
mini nottediluce
Venerdì 5 ottobre il cielo di Serra splenderà più del consueto, esaltato dall’aura luminosa di 500 candele. 500 luci simbolo di vita, fede e speranza. Si tratta dell’iniziativa ‘Notte di Luce’, promossa dall’associazione ‘L’anima verde del mondo’ di Luciano Pisani in occasione della solenne processione che anche quest’anno, seguito da una copiosa schiera di fedeli, condurrà San Bruno dal Santuario di Santo Stefano fino alla Chiesa di San Biagio. Una volta giunto ai piedi della chiesa principale del paese, in piazza Mons. Barillari, il busto del Santo patrono d’Europa sarà quindi accolto da uno scenario meraviglioso, arricchito dalla fiamma sottile di 500 luci. Un evento inedito, in onore di Brunone di Colonia che condusse una vita ‘illuminata’ dalla preghiera e dalla clausura. Chiunque voglia contribuire all’iniziativa potrà, lungo tutto C.so Umberto I, esporre dalle finestre e dai balconi altre luci, esaltando il passaggio del busto argenteo di San Bruno con il suggestivo riverbero dei ceri votivi. 
L’evento rappresenta un perfetto connubio fra l’innovazione e la ritualità sacra. Una novità assoluta che mira alla valorizzazione ed alla salvaguardia delle secolari tradizioni liturgiche serresi.  Un progetto generoso che attraverso la luce, esalta un appassionato amore per la vita di San Bruno e per la storia della comunità fondata più di 900 anni fa dallo stesso Santo. Un’iniziativa che vuole indurre tutti i serresi a partecipare ad un momento di unione e di riflessione, per far emergere i veri valori di questa città attorno ai quali, Luciano Pisani, auspica che le migliori coscienze si sappiano presto ritrovare.  

Articoli correlati (da tag)