Stampa questa pagina
Martedì, 14 Agosto 2012 17:44

Quella lunga linea sottile tra Calabria e California

Scritto da Salvatore Albanese
Letto 5422 volte

mini cal_cal.docx_fotoC’è una lunga linea sottile che trancia da est ad ovest il globo terrestre. Appianata come una livella. Dritta e costante sull’Atlantico. Un filo continuo che collega due mondi, due realtà solo apparentemente distanti. Gemelle per la geografia. Sorelle nella spiritualità. Dall’Europa agli Stati Uniti. Serra San Bruno e San Bruno: un destino inciso nel nome.

La prima è una ridente cittadina che domina il cuore dell’Appennino calabrese, poco meno di 7.000 abitanti, dal clima mite e sano, circondata da altopiani lussureggianti, arricchita dalla presenza di macchie sterminate di faggi ed abeti in cui brilla incastonato come un diamante il Santuario di Santa Maria del Bosco. L’altra, 40.000 abitanti, sorge in California ad una manciata di chilometri da San Francisco, nell’immediata periferia del ‘San Francisco Internacional Air Port’, è sede del colosso web ‘You Tube’, il terzo sito più visitato al mondo.

Due città apparentemente molto diverse, per cultura, origini e stili di vita. A congiungerle ci ha pensato Luciano Pisani, uno studioso sottile, con lo spirito operoso, il linguaggio forbito e l’espressione spigliata. Uno che fa ricerca per passione. Per amore della propria terra. Mosso dalla voglia genuina di chi cementifica riscatti sociali, un giorno dopo lunghe e faticose ricerche traccia, appunto, una linea partendo da Serra San Bruno, la sorella d’Europa, in direzione dell’estrema costa occidentale degli States. E sulla stessa coordinata geografica, anzi sulla stessa orizzontale, né un millimetro più a sud né uno più a nord, si imbatte nella San Bruno californiana. Una coincidenza troppo esplicita per essere solo una coincidenza. Così Luciano si incuriosisce e prosegue negli studi. Non c’è solo il nome a dipingere questo binomio unico e straordinario. Col tempo emergono altri parallelismi interessanti: infatti anche la San Bruno d’oltreoceano sprizza spiritualità da tutti i pori. Perché se da questo lato del planisfero brilla la Certosa dei Santi Stefano e Bruno, in California invece sorge il monastero di Sant’Ignazio di Loyola che accoglie i gesuiti spagnoli.

Chiaramente la ricerca prosegue: “Adesso – ci spiega Luciano – bisognerà iniziare a scavare nella storia, risalire alle origini e scoprire perché San Bruno in California è stata intitolata anch’essa al Santo di Colonia.” Una scoperta che avrà senza ombra di dubbio delle ripercussioni interessanti, accolta già da adesso con affascinato entusiasmo anche in USA. Tanto che fra le mura della Barclays University, l’archeologa Gabriella Bruni, d’origini serresi (altro segno eloquente del destino), si è prontamente attivata per identificare ulteriori riferimenti scientifici utili ad approfondire la questione.

Il progetto, che trae origine proprio dagli studi di Luciano Pisani è stato denominato “Cal-Cal”, termine che trae ispirazione dai prefissi del nome delle due aree geografiche: lo stato della California e la regione della Calabria. Una straordinaria assonanza che arricchisce ancora di più un piatto già colmo di mistiche coincidenze, che da qui a poco potrebbero concretamente portare ad un vero e proprio gemellaggio fra le due comunità. Ciò per costruire un ponte lungo migliaia di chilometri, utile ad evidenziare e valorizzare le comunanze fra due terre che si assomigliano più di quanto si possa immaginare. Un ponte che funga da volano per un fitto interscambio di conoscenze e risorse. Preludio di una stretta sinergia che guarda ad uno sviluppo stabile e duraturo. 

Articoli correlati (da tag)