Martedì, 29 Marzo 2022 08:20

L'inno alla libertà di Gigi Cunsolo e i riconoscimenti in sua memoria

Scritto da Redazione
Letto 1292 volte

È stato presentato sabato scorso il libro postumo del musicista e scrittore serrese Gigi Cunsolo, venuto a mancare prematuramente lo scorso 30 ottobre.

La presentazione di “Ogni uomo è un’isola – opinioni deliranti di un ragazzo ultrasessantenne” (Carmignani editrice) si è tenuta presso il Cinema-Teatro Valgraziosa, in via della Propositura a Calci, in provincia di Pisa. Tra i relatori anche Tonino Ceravolo, esperto di antropologia storica e scrittore e Paolo Petruzzelli, lettore appassionato ed ex conduttore radiofonico. Durante i loro interventi sia Ceravolo che Petruzzelli hanno evidenziato come il libro sia «una sorta di elogio e di inno alla libertà individuale che per Gigi non rappresentava semplicemente una conquista teorica, ma il principio ispiratore stesso della sua vita». Altri interventi sono stati affidati al sindaco Massimiliano Ghimenti, Monsignor Antonio Cecconi, Mario Pellegrini (Presidente della Filarmonica Giuseppe Verdi di Calci), Paola Buonomini (già direttrice della Scuola di Musica di Calci "Stefano Messerini"), l'editrice Micol Carmignani e alcuni tra gli ex studenti della classe di chitarra classica a plettro curata e diretta dall'autore del libro a Calci per oltre trentacinque anni.

La sala prove intitolata allo scrittore serrese e una borsa di studio in sua memoria

Lo scorso gennaio sono state consegnate nella sala consiliare del Comune di Calci anche due borse di studio a due giovani studentesse di flauto traverso grazie a un’iniziativa lanciata dalla Filarmonica Giuseppe Verdi di Calci e sostenuta dal Comune della Valgraziosa. I destinatari hanno ricevuto un contributo di 500 euro.  Le borse di studio sono dedicate alla memoria di Fabrizio Casini, ex direttore della Corale Santa Cecilia di Calci, e Gigi Cunsolo, maestro di chitarra. Sono stati entrambi collaboratori della Premiata Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Calci, presieduta da Mario Pellegrini. «Due persone – hanno ricordato gli organizzatori – che hanno lasciato un segno indelebile nella comunità calcesana, tanto che proprio il Consiglio direttivo della Filarmonica è stato promotore dell’idea».  Oltre alla borsa di studio è stato assegnato a Gigi Cunsolo un altro importante riconoscimento postumo, ossia l'intitolazione della sala prove musicali del Comune di Calci.

Leggi anche:

Il chitarrista geniale. Per Gigi Cunsolo, che non c’è più

Addio a Gigi Cunsolo. Le sue “Otto ore di preghiera” un elogio all’intuizione e alla creatività

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)