Venerdì, 24 Gennaio 2020 14:14

Il Comitato “Indignati speciali” lancia la campagna del non voto: «Nessuno ci rappresenta»

Scritto da Redazione
Letto 851 volte

FABRIZIA - «Chi non protesta non ha diritto di lamentarsi». È questo il messaggio lanciato dal Comitato “Indignati speciali” che, in vista delle elezioni regionali in programma domenica prossima 26 gennaio, ha avviato la campagna di sensibilizzazione alla «dichiarazione di non voto». Il sodalizio intende far sentire alta la propria voce contro l’«abbandono e il degrado in cui versa il nostro territorio. Siamo stanchi e delusi della politica locale, provinciale e regionale - si legge in un manifesto avviso in diversi centri dell’entroterra vibonese -. I cittadini sono ormai vessati da una gestione politico-amministrativa incancrenita, obsoleta e senescente, tesa al proprio tornaconto personale, carente di progettualità. Valori e principi costituzionali come il diritto all’uguaglianza economico e sociale e ai servizi essenziali sono ormai stati annullati da chi prima ha promesso lavoro e servizi e poi ha messo nel dimenticatoio ogni speranza». Secondo i rappresentanti del Comitato «la sanità, la viabilità e il lavoro non sono più garantiti. Siamo desiderosi di rappresentanti politici che sappiano gestire la nostra terra con onestà intellettuale e alta moralità. Il 26 gennaio rechiamoci alle urne e dimostriamo quanto siamo stanchi e indignati della vecchia politica tesa al malaffare, al clientelismo e alla corruzione. La dichiarazione di non voto consiste nel recarsi al seggio, esibire la tessera elettorale e il documento di identità. Al momento della registrazione della presenza e della consegna della scheda occorre dichiarare: “Io non voto perché nessuno mi rappresenta. Chi non protesta non può lamentarsi”».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno