Stampa questa pagina
Domenica, 24 Febbraio 2013 11:27

Politiche 2013: seggi aperti oggi e domani. La Calabria elegge 10 senatori e 20 deputati

Scritto da Salvatore Albanese
Letto 1929 volte

mini 50968-1Anche la Calabria è chiamata al voto per il rinnovo dei due rami del Parlamento – la Camera dei Deputati (scheda rosa) e il Senato della Repubblica (scheda gialla). Le consultazioni elettorali si tengono oggi (domenica 24) dalle 8 alle 22 e domani (lunedì 25 febbraio) dalle 7 alle 15 in 61.445 seggi sparsi su tutto il territorio nazionale, a seguito dello scioglimento anticipato delle Camere avvenuto il 22 dicembre scorso (4 mesi prima rispetto alla conclusione naturale della XVI Legislatura). Il sistema di ripartizione dei seggi e le modalità di voto sono regolamentate dalla vigente legge elettorale del 2005

, meglio nota come “Porcellum”. Saranno quindi circa 50milioni gli italiani chiamati alle urne. 47.011.378 alla Camera e 43.071.340 al Senato, ai quali vanno sommati i quasi 3.438.670 residenti all’estero che hanno già votato nelle 4 ripartizioni a loro assegnate: America del Nord, America del Sud, Europa, Asia-Oceania-Africa.

I calabresi sono chiamati ad eleggere 10 senatori e 20 deputati. Sono 24 le liste in corsa per Montecitorio, 21 per palazzo Madama. Nella ripartizione dei seggi la Calabria ha perso 2 deputati rispetto al 2008, quando ne elesse 22. Cinque anni fa lo scrutinio sancì la seguente distribuzione dei seggi: 22 deputati suddivisi per 7 al Partito democratico, 1 a Italia dei valori, 11 al Popolo della libertà, 1 Mpa e 2 all’Unione di centro. Per il Senato, invece, 6 furono quelli eletti nella lista del Pdl e 4 in quella del Pd. 

Lo spoglio inizierà lunedì pomeriggio, pochi minuti dopo la chiusura dei seggi. Saranno prima scrutinate le schede del Senato, poi quelle della Camera. In serata i risultati. Per l’elezione della Camera possono votare i maggiorenni aventi diritto al voto, mentre per l’elezione del Senato possono votare coloro che, alla data di domenica 25 febbraio, hanno compiuto il venticinquesimo anno di età.?Sia per l’elezione della Camera, sia per l’elezione del Senato, l’elettore esprime il voto tracciando con la matita un solo segno (una croce o una barra) sul simbolo della lista prescelta, senza la necessità di esprimere il voto di alcun candidato indicandone le generalità (in tal caso la scheda viene considerata nulla).

Secondo i sondaggi riportati fino a due settimane, ai fini della distribuzione dei seggi – in particolar modo per il Senato - saranno cruciali i voti registrati nelle 6 regioni considerate in “bilico”: Lombardia, Veneto, Puglia, Campania, Sicilia e la stessa Calabria.

Al seggio occorre esibire, oltre a un documento di identità, la tessera elettorale. Coloro che non ne sono in possesso oppure l'hanno perduta o danneggiata, possono richiederne il rilascio o un duplicato all’ufficio elettorale del Comune di residenza. Per questo scopo, oltre ai consueti orari di apertura, gli uffici comunali saranno aperti da martedì 19 febbraio a sabato 23 febbraio dalle ore 9.00 alle ore 19.00 e, nei giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto.

Articoli correlati (da tag)