Giovedì, 11 Maggio 2017 16:44

'Pronti ad avviare una raccolta firme per uscire dalla provincia di Vibo'

Letto 3411 volte

Con la stagione estiva, ormai, dietro l'angolo, sono ancora tanti i problemi che, ancora oggi, affliggono il territorio dell'entroterra vibonese.

Su tutti, quello relativo alla viabilità. Pensare di trascorrere qualche giornata tra i boschi delle Serre, lontano dalle abitudini quotidiane, è ormai diventata una vera impresa, anche perché nel tentativo di approdare nel popoloso centro montano bisogna purtroppo fare i conti con le buche e gli avvallamenti delle strade, che rischiano seriamente di creare un danno enorme agli automobilisti.

Su questo e anche altro si è discusso nel corso di un'assemblea dell'associazione degli operatori economici “Cartusia”, guidata dall'imprenditore Luigi Calabretta, alla quale hanno preso parte diversi commercianti del luogo, che hanno avuto modo di discutere di quelle che sono le problematiche che coinvolgono un po' l'intero territorio.

«Sulla viabilità – ha spiegato Calabretta – abbiamo già provveduto a scrivere al prefetto di Vibo, Guido Longo, al presidente della Provincia, Andrea Niglia e a quello della Regione Mario Oliverio. Fino ad ora non abbiamo ricevuto alcuna risposta e di conseguenza abbiamo provveduto a chiedere un ulteriore incontro al prefetto. Nel caso in cui non ci dovesse essere alcun tipo di novità, saremo pronti anche a scendere in piazza con una manifestazione di popolo, alla presenza di sindaci e cittadini del comprensorio, della Proloco di Serra e del Comitato sulla Trasversale delle Serre. Come imprenditori e commercianti che mandano avanti questo territorio, siamo stanchi di essere quotidianamente scippati di servizi essenziali: pensiamo all'ospedale, alla sede dell'Inps, o a quello che era una volta l'ufficio del giudice di pace. Non abbiamo scopi politici, questo ci teniamo a precisarlo, ma se non si interviene in modo rapido, la nostra zona rischia seriamente di morire del tutto». Quella della manifestazione di piazza, però, è soltanto una delle soluzioni: «Stiamo pensando di iniziare una raccolta firme per chiedere di uscire definitivamente dalla provincia di Vibo – ha detto ancora Calabretta -. È innegabile che da quando Serra ha iniziato a far parte di questa provincia le cose sono radicalmente cambiate in peggio».

I rappresentanti dell'associazione “Cartusia” si sono inoltre soffermati anche sui disagi provocati dalle interruzioni dell'energia elettrica sugli impianti dell'Enel in «giorni e orari poco consoni»; sulla piaga dell'abusivismo, in quanto «il lavoro nero è deleterio per la società e il consumatore» e sulla necessità di avviare una sorta di promozione turistica anche mediante «un'apposita cartellonistica pubblicitaria, formato 6x3, da affiggere nei luoghi di massimo passaggio, come ad esempio la statale 18 e la 106, durante il periodo di luglio e agosto». Un messaggio, questo, che dovrà «mettere in luce le bellezze del nostro territorio e le opportunità commerciali». Non è mancato, infine, un passaggio sulle richieste al Comune in merito agli orari relativi alla Zona a traffico limitato e alla necessità di organizzare eventi nelle serate domenicali dei mesi estivi.

Calabretta, inoltre, ha voluto «ringraziare tutti i commercianti e i componenti del direttivo per l'impegno che stanno dimostrando e per il tempo dedicato alla nostra associazione».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)