Venerdì, 09 Ottobre 2020 08:14

Serra, Federico chiarisce: «Nessun partito può mettere il cappello sulla vittoria di Liberamente»

Scritto da Redazione
Letto 1529 volte

È stata animata dalla presenza della neo vicesindaco di Serra, Rosanna Federico, la seconda parte della trasmissione “Noi che” condotta su Rs98 da Daniela Maiolo con la collaborazione del direttore del Vizzarro Sergio Pelaia. Un invito colto dopo il risultato delle elezioni amministrative che ha visto la sua compagine politica, Liberamente, uscire vincitrice dalle urne. Rispetto al progetto civico, la neo vicesindaco è stata incalzata da subito sul comunicato inviato alle varie redazioni dal segretario regionale della Lega, Cristian Invernizzi, intenzionato a complimentarsi, a distanza di qualche ora dall’ufficialità, per la vittoria del gruppo guidato da Alfredo Barillari. La Federico ha chiarito che «nessun partito, sia esso di destra o di sinistra, può mettere il cappello sulla vittoria di Liberamente, ma solo i candidati e tutti coloro che hanno contributo alla campagna elettorale», nonostante il movimento politico serrese registri la presenza del neo coordinatore cittadino della Lega, Antimo De Padova, e dell’attivista Fabio Valente.

Sulle impressioni del primo consiglio comunale, le possibili divisioni nel gruppo rappresentato dagli ex amministratori di Uniti per Serra e la probabilità di collaborare con i banchi della minoranza, la neo vicesindaco ha dichiarato: «Lo spirito collaborativo mostrato dalle opposizioni durante la prima seduta consiliare dipende sempre dal tipo di clima soft. Rispetto a possibili divisioni degli avversari non riesco a capire cosa succeda in casa altrui, anche se in merito al risultato raggiunto avranno fatto le loro valutazioni. Auspico comunque il dialogo politico con tutti anche se i toni della campagna elettorale hanno lasciato presagire altro. Spero che persone come Tassone, che ha amministrato e conosce bene Serra, facciano opposizione come l’abbiamo fatta noi, sposando battaglie civiche. Ci siamo battuti al fianco del comitato per la Trasversale, per difendere l’Inps o tornare con la provincia di Catanzaro».

Federico ha sottolineato, poi, che il frutto dell’impegno ripaga e dopo 9 anni di attività politica adesso è il momento di mettere in campo le proprie capacità, che saranno giudicate dai serresi. Dunque, in merito al presente e alle azioni da intraprendere, il vicesindaco ha parlato degli interventi fatti nell’immediato come l’imbiancatura dei locali della scuola di Spinetto «sulla quale non si interveniva da anni». Di seguito si è passati alla problematica rifiuti e ai disagi registrati nei giorni scorsi a causa del blocco dei conferimenti in discarica. «Si tratta di una situazione – ha spiegato Rosanna Federico – che esiste da prima del nostro insediamento. Proprio in questo momento il gruppo dei giovani di Liberamente si trova a Palazzo Chimirri per discutere sulla problematica dei rifiuti e sensibilizzare sulla raccolta differenziata, raccomandazione che anche io voglio fare ai serresi perché ci sarebbero solo vantaggi e diminuirebbe il costo della Tari». Sull'attuale gestione della raccolta dei rifiuti, l’esponente di Liberamente ha parlato di un «progetto ereditato dalla passata amministrazione ma che è in fase di valutazione assieme ad altre alternative».

Altro nervo scoperto la piscina comunale di Serra San Bruno, che per ripartire avrebbe bisogno di interventi strutturali come i lavori di efficientamento energetico: «I costi elevati di gestione e antieconomici – sono state le parole della Federico – impediscono la partecipazione alle gare. Stiamo pensando a come farla funzionare risalendo alle cause dei problemi».

In merito alla situazione di predissesto e la possibilità di fare un’“operazione verità” sui conti del Comune, la Federico ha risposto che già in passato, in qualità di opposizione, si è cercato di portare alla luce la situazione: «La ricognizione del contenzioso – ha chiosato il vicesindaco – ci porta a dichiarare passività per 1 milione e 800mila euro attualmente. La nostra azione sarà incentrata a evitare il dissesto ed è, per questo motivo, costante il nostro confronto con i tecnici».

Chiusura dedicata alla distribuzione e ai tempi per conferire le deleghe ai membri dell’esecutivo e non solo. «I tempi saranno brevi – ha dichiarato infine la Federico – stiamo valutando le scelte migliori. Le deleghe saranno anche conferite ai consiglieri e non è da scartare l’ipotesi del presidente del consiglio comunale, anche se non si tratta di una figura fondamentale».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)