Giovedì, 14 Ottobre 2021 10:18

Serra, Federico: «Tari più alta degli anni precedenti ma non c’entra il dissesto»

Scritto da Redazione
Letto 875 volte

Sta arrivando in questi giorni nelle case dei serresi la Tari. A tal proposito, il vicesindaco Rosanna Federico chiarisce che «la stessa risulta più alta rispetto agli anni precedenti e ci preme ribadire quali siano le motivazioni. Intanto ciò non ha nulla a che fare con la dichiarazione di dissesto: essendo il servizio di gestione dei rifiuti un servizio a copertura integrale, tutte le spese sostenute dal Comune devono essere "coperte" dai pagamenti dei cittadini. Purtroppo, per tutto il vibonese, le spese per i conferimenti dell'indifferenziata sono quasi triplicate, mentre quelle dell'organico raddoppiate. A ciò deve aggiungersi il "conguaglio" relativo all'anno 2020, i cui importi, causa Covid, erano stati calcolati sulla base delle spese 2019. Se avessimo portato avanti il progetto della precedente amministrazione i costi e, conseguentemente, le bollette, sarebbero aumentati di un ulteriore 25% e proprio questo è stato uno dei motivi che ci ha spinto ad abbandonarlo. Ci dispiace tanto che i cittadini, in un momento di crisi come questo, si trovino ulteriori costi da sostenere, ma solo diminuendo i conferimenti e aumentando gli sforzi nel differenziare si potrà ottenere un abbattimento dei costi e, conseguentemente, delle tariffe». Chiediamo quindi, nell'interesse di tutti, massimo impegno e collaborazione perché già dal prossimo anno si possano vedere i primi risultati».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)