Giovedì, 07 Aprile 2016 12:07

Trasversale, Pitaro bacchetta l'Anas: 'Mancano i presupposti di efficienza ed efficacia'

Scritto da Redazione
Letto 1313 volte
(Foto tratta dalla pagina Facebook "Sblocchiamo la Trasversale") (Foto tratta dalla pagina Facebook "Sblocchiamo la Trasversale")

Crescono i consensi e le adesioni intorno al neonato comitato spontaneo “Trasversale delle Serre, 50 anni di sviluppo negato”, presentato ufficialmente nel corso di una conferenza stampa tenutasi martedì scorso a Soverato. In poco più di due giorni, infatti, il sodalizio – costituito per far sentire la propria voce contro «il silenzio, l’immobilismo ed i ritardi di questa opera che si trascina appunto da circa 50 anni e che non vede ancora una soluzione definitiva» - ha raccolto più di 600 adesioni e la protesta contro la «vergognosa situazione di stallo dei cantieri» adesso sarebbe sostenuta anche da sindaci e amministratori locali del territorio.

Nel frattempo, però, ad intervenire pubblicamente sulla questione è l'ex sindaco di Torre di Ruggiero, nonché presidente del Consorzio di Metanizzazione delle Serre, Pino Pitaro. «Già il fatto che l'infrastruttura sia sotto la lente d'ingrandimento dell'Anac (Autorità nazionale anticorruzione) – afferma l'ex amministratore a Preserreedintorni.it – significa che non ci sono i presupposti di buona amministrazione, intesa come efficienza ed efficacia, da parte dell'Anas, che ha il compito di fornire risposte concrete sulla “cronologia” delle realizzazioni e delle consegne delle procedure per primo all'Anac, poi ai sindaci, vere e proprie sentinelle del territorio».

A giudizio di Pitaro, infatti, i primi cittadini «conoscono meglio di chiunque altro i problemi delle zone che amministrano perchè vivono giorno per giorno a diretto contatto con la realtà in cui operano. Nel caso specifico, parliamo di un comprensorio molto importante che va dal Basso Jonio Soveratese, passando dalle Preserre catanzaresi e dalle Serre per arrivare fino al Tirreno. Un comprensorio a cui la realizzazione della “Trasversale” avrebbe dovuto garantire crescita e sviluppo. E invece ci sono dei ritardi e notevoli sospetti sulle modalità adottate da Anas nei riguardi di un'opera assolutamente strategica. Serve una mobilitazione dei primi cittadini che abbia il sostegno ai vari livelli».

«Fino a quando sono stato sindaco di Torre di Ruggiero – fa sapere ancora Pitaro – con gli altri colleghi primi cittadini abbiamo pungolato a dovere e tenuta alta l'attenzione nel convincimento che le amministrazioni restano le principali protagoniste della vita di un territorio. Il riferimento è alla Regione Calabria, alla Provincia e ai Comuni. Tutti assieme dovranno sedersi attorno ad un tavolo con Anas e prefetto per fare il punto della situazione ad un quadro che, onestamente, è davvero a tinte fosche».

Articoli correlati (da tag)

  • Trasversale, Comitato ancora all'attacco dell'Anas: «Ci nega l'accesso agli atti» Trasversale, Comitato ancora all'attacco dell'Anas: «Ci nega l'accesso agli atti»

    «Per Anas, evidentemente, i cittadini non devono sapere». Queste le parole riportare in una nota dalla vicepresidente del “Comitato Trasversale delle Serre - 50 anni di sviluppo negato”, Silvia Vono.

  • Trasversale, la protesta del Comitato riparte da Serra San Bruno Trasversale, la protesta del Comitato riparte da Serra San Bruno

    Riceviamo e pubblichiamo

    Venerdì 28 ottobre i promotori e i tanti cittadini che hanno aderito al comitato spontaneo “Trasversale delle Serre - 50 anni di sviluppo negato” si ritroveranno a serra San Bruno per ravvivare le attività di protesta e proposta mirate a sollecitare il completamento della incompiuta superstrada Jonio-Tirreno. Una iniziativa che si inquadra in un contesto territoriale all'interno del quale le problematiche della viabilità e dei trasporti continuano a occupare le cronache quotidiane.

  • Monte Cucco, l’ex ss 110 sarà chiusa al traffico per i lavori sulla Trasversale delle Serre Monte Cucco, l’ex ss 110 sarà chiusa al traffico per i lavori sulla Trasversale delle Serre

    VIBO VALENTIA - Sarà chiusa al transito da lunedì prossimo la ex ss 110 nel tratto compreso dal km 30+600 al Km 32+100, nei pressi del bivio di Monte Cucco. A disporre la chiusura l’ordinanza 13/2016 emanata dall’amministrazione provinciale vibonese.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)