Domenica, 07 Giugno 2020 10:35

La serrese Erika Scrivo alla grande staffetta di “Obiettivo Tricolore”. Il paraciclismo fa ripartire l’Italia

Scritto da Bruno Greco
Letto 3467 volte

Mentre l’Italia cammina a piccoli passi per rialzarsi, dopo la brutta esperienza derivata dalla pandemia da nuovo Coronavirus, c’è chi ha già deciso di dare uno scossone al dibattuto tema della rinascita. Un messaggio ricco di positività arriva dallo sport e dalle persone che, sebbene siano state la “parte fragile” del Paese in emergenza sanitaria, oggi, con la loro tenacia, prendono per mano i loro conterranei nel cammino della ripresa. Si tratta di 52 atleti paralimpici di Obiettivo3 – sodalizio fondato dal campione Alex Zanardi – che dal 12 al 28 giugno saranno i protagonisti di un viaggio a tappe attraverso l’Italia, da Nord a Sud dello stivale, su un circuito di 3mila chilometri. Si chiama “Obiettivo Tricolore” la grande staffetta, divisa in 43 tappe, che prenderà il via il prossimo 12 giugno. Per il grande tracciato in handbike, assieme ad Alex Zanardi e ai suoi colleghi, ci sarà anche la serrese Erika Scrivo, già medaglia d’argento ai campionati italiani di paraciclismo tenutisi a Marostica un anno fa (22 e 23 giugno 2019).

PRONTI, VIA! Come spiegato dal Comitato paralimpico, la staffetta di “Obiettivo Tricolore” avrà tre partenze differenti, ognuna delle quali comincerà con un proprio percorso e un proprio colore destinato a unirsi nel cuore dell’Italia, prima di proseguire verso la meta. Gli atleti percorreranno uno per volta il loro tracciato, passandosi alla fine di ogni tappa la bandiera tricolore con i loro nomi stampati sopra. Dunque, venerdì 12 giugno da Luino, sul lago Maggiore, si comincerà col tracciato verde, che percorrerà tutta la Lombardia per sconfinare in Emilia e arrivare a Firenze, in piazza della Signoria, dove si congiungeranno i tre percorsi e sarà allestito un evento ad hoc il 18 giugno. 

La seconda partenza, caratterizzata dal percorso rosso, sabato 13 giugno, scatterà da Levico Terme in Trentino, passerà per Friuli e Veneto e dalla Romagna arriverà a Firenze. E proprio sul percorso rosso (13 tappe) darà il suo contributo alla staffetta Erika Scrivo che assieme all’atleta Fabrizio Caselli partirà, il 18 giugno, dal circuito del Mugello percorrendo Scarperia e San Piero fino ad arrivare a piazza della Signoria a Firenze. La terza partenza, percorso bianco, partendo dalla provincia di Cuneo il 16 giugno, attraverserà Genova e il Ponte Morandi, fino a sbarcare in Toscana e arrivare sempre alla meta comune che è piazza della Signoria a Firenze.

Così, il 19 giugno, riuniti i testimoni e idealmente la bandiera, la staffetta riprenderà il proprio viaggio tricolore verso il Lazio, valicando gli Appennini, fino ad arrivare al tacco d’Italia, a Santa Maria di Leuca, dove domenica 28 giugno l’ultimo atleta isserà al cielo la bandiera simbolo della manifestazione. 

«IL NOSTRO CONTRIBUTO ALLA RINASCITA» «Non esistono ostacoli – ha dichiarato Erika Scrivo – se si ha la capacità di lottare e guardare avanti. I limiti si possono superare con la forza e il coraggio, ingredienti necessari che ci permettano di costruire un nuovo futuro. Questo è il messaggio che io e gli atleti e compagni di Obiettivo3 vogliamo dare, ed è con questa piccola impresa che abbiamo pensato di fornire il nostro contributo alla rinascita». Alex Zanardi ci ha tenuto a sottolineare la determinazione degli atleti di Obiettivo3 che sono stati anche gli ideatori dell’evento: «Questa grande staffetta è una sfida che gli atleti hanno fortemente voluto e che io abbraccio con gioia. Li seguirò, cercherò di aiutarli e sostenerli e sarò sicuramente presente all’arrivo a Santa Maria di Leuca. L’occasione è di compiere una piccola impresa che possa anche ispirare le persone, svelando come esista sempre spazio per reagire, per ripartire e incidere positivamente su un futuro che è ancora tutto da scrivere».

Foto Gazzetta dello Sport

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)