GIRDA ROTTAMI

mini SoveratoQuindici custodie cautelari nei confronti di altrettanti presunti affiliati alle cosche Sia-Procopio-Tripodi operanti nel Soveratese, accusati a vario titolo di associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, sequestro di persona, occultamento di cadavere, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Tra gli arrestati c'è anche Vincenzo Alcaro, brigadiere dei carabinieri in servizio al reparto operativo del comando provinciale di Catanzaro, mentre l'ex vicesindaco di Soverato, Teodoro Sinopoli, è indagato in libertà: entrambi sono accusati di concorso esterno in associazione mafiosa. L'operazione, condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro e dai carabinieri del Ros, del comando provinciale di Catanzaro e della compagnia di Soverato, mira a fare luce sulla faida

Pubblicato in CRONACA

mini Asd_AncinaleNuovo obbiettivo raggiunto per l’Asd Ancinale di mister Gagliardi. Dopo aver vinto il campionato di Calcio a 5 categoria Giovanissimi - all’interno di uno dei tre gironi della delegazione distrettuale di Vibo - i ragazzi di Gagliardi sono usciti vittoriosi dal triangolare provinciale contro i Bulldog della città capoluogo e la Junior Tropea, rispettivamente allenate dai mister Blandino e Stumpo.

Nel primo match contro i Bulldog i ragazzi dell’Ancinale hanno dimostrato subito la loro superiorità imponendosi con un largo 7 a 1. Nonostante nella seguente partita dei Bulldog contro la Junior Tropea si esordisse con un inizio più equilibrato, i calciatori di Stumpo ne sono usciti con un 6 a 2 a favore. A suggellare il trionfo, nuovamente l’ottima prestazione tecnica dei Giovanissimi dell’Ancinale che hanno superato con un 5 a 2 la formazione di mister Stumpo.

In palio? La finale regionale contro le vincitrici delle delegazioni distrettuali di Rossano e Catanzaro che si giocherà il 26 aprile prossimo con quadrato da gioco ancora da destinarsi tra il palazzetto dello sport del quartiere Corvo di Catanzaro o la struttura sportiva di S. Elia di Pentone.

Per aggiudicarsi il primato regionale ogni partita avrà la durata di 30 minuti. Il calendario delle gare finali prevederà il primo match alle ore 17, durante il quale si scontreranno le squadre delle delegazioni di Rossano e Catanzaro. La perdente affronterà l’Asd Ancinale. Di conseguenza la finale si disputerà tra le formazioni vincenti.

Una prova importante per la squadra di mister Gagliardi, che nel tentativo di confermare la positiva stagione dell’Asd Ancinale, proverà ad aggiudicarsi il titolo regionale dei Giovanissimi Calcio a 5.

«Questa per me è una grande soddisfazione, - ha dichiarato l’allenatore dell’Ancinale - anche perché se non dovessimo vincere, possiamo meritatamente sostenere di essere tra la 3 squadre più forti della Calabria». In chiusura, Gagliardi ha rinnovato la sua soddisfazione sostenendo: «I ragazzi hanno dimostrato grandissima capacità nel discernere le peculiarità del calcio a 11 da quelle del calcio a 5. È bello per un allenatore riscontrare nei propri calciatori una certa maturità tecnica… I Giovanissimi, abbandonato il percorso della scuola calcio, cominciano a sentirsi padroni del proprio ruolo e delle proprie capacità».

Ad ogni modo, la tensione che in questi giorni i ragazzi di Gagliardi provano per la finale regionale di Calcio a 5, viene subito alleviata dall’emozione per le partite amichevoli che gli stessi disputeranno a fine mese con il settore giovanile del Chievo Verona. Nel programma è previsto anche lo scontro di serie A Chievo - Roma.

Pubblicato in SPORT

mini gdfNessuna fase preliminare, si va al giudizio immediato per tutti gli indagati dell’operazione “Business Cars”. L’indagine, com’è noto, è partita dalle denunce di alcuni imprenditori finiti nelle maglie di due gruppi di presunti cravattari, uno operante nel Vibonese l’altro nel Reggino. La data dell’inizio del processo è stata fissata per il 19 giugno. Si va subito in dibattimento, quindi, per evidenza della prova. Il gip Gabriella Lupoli, saltando l’udienza preliminare e accelerando l’iter processuale, ha accolto a pieno la richiesta del procuratore Mario Spagnuolo e ha disposto il giudizio immediato

Pubblicato in CRONACA

mini omicidioSono stati interrogati per tutta la notte i familiari e i conoscenti delle tre persone coinvolte nell'agguato avvenuto a Vibo Marina nella tarda serata di ieri. Francesco Scrugli, 42enne pregiudicato, è stato ucciso mentre entrava in un'abitazione, probabilmente da due sicari che hanno fatto fuoco, ferendoli, anche su Rosario Battaglia, 27 anni, e Raffaele Moscato, 26. Nell'agguato potrebbero essere state usate due pistole che hanno esploso, secondo i primi rilievi, decine di colpi all'indirizzo dei tre. Scrugli, morto all'istante, è considerato dagli inquirenti un affiliato alla 'ndrina dei Lo Bianco di Vibo Valentia, ed era già sfuggito ad un agguato l'11 febbraio scorso. La vittima dell'omicidio di ieri era rimasta coinvolta nelle operazioni "Nuova Alba" e "Nasty embassy"

Pubblicato in CRONACA
mini LOGO AICSDomani, a partire dalle ore 10, presso i locali di palazzo Chimirri, si terrà il corso di formazione organizzato dall’ Associazione italiana cultura e sport Polisportiva delle Serre, guidata da Francesco De Caria, dal titolo: "istruttore ed operatore socio – sportivo  nell’area del disagio minorile. Di seguito, riportiamo tutte le informazioni inerenti a questo evento. L’iniziativa è stata sostenuta e patrocinata dal Comune di Serra San Bruno.

Corso di formazione Aics istruttore ed operatore socio – sportivo  nell’area del disagio minorile

- Prof. Mineo Santo: Formatore nazionale A.I.C.S. e presidente AICS Catanzaro;
- Dott. Caroleo Ida: Responsabile politiche sociali A.I.C.S. Catanzaro;
- Prof. Severini Saverio: Responsabile regionale Centro Studi A.I.C.S;
- Dott. De Caria Francesco: Centro Studi A.I.C.S. settore sport Catanzaro;
- Prof. Bava Fabio: Centro Studi A.I.C.S. Catanzaro;

Temi che verranno affrontati :
-Area del disagio minorile a 360 gradi;
-Il ruolo importante delle Associazioni: percorso area del disagio minorile;
-Sinergie AICS & Minori IPM;
-La voce e l’impegno dell’ A.I.C.S. per “ I Ragazzi Difficili”;
-La riforma della giustizia minorile e la “Convenzione sui diritti del fanciullo”;
-I luoghi dello sport e i percorsi di promozione della cultura della legalità;
-Il Processo Penale Minorile;
-Teatro: strumento di assimilazione;

Esperienze sul campo:

•L’educazione sportiva nelle carceri (1994);
•Progetto sociale “Io, tu, noi… il teatro (1999);
•Progetto sociale “Uso del tempo libero attraverso la promozione corporea – ritmica (2000);
•Progetto sociale “Teatro laboratorio I.P.M.”;

Presentazione 18 Marzo 2012 Palazzo Chimirri ore 10.00 ;
Durata del corso 50 ore: 70% teoria – 30% pratica;
Costo del corso 110 € - compreso del materiale di studio ed esame;
Alla fine del corso esame finale e rilascio diploma di istruttore ed operatore;
Requisito di partecipazione 18 anni compiuti;

RICONOSCIMENTI:
C.O.N.I.; Ministero dell’Interno; Ministero del Lavoro; Ministero della Solidarietà Sociale;
Per ulteriori informazioni:
Dott. De Caria Francesco Tel. 329/0932065 Prof. Mineo Santo Tel. 338/9467387 Prof. Bava Fabio Tel. 389/4245506

Pubblicato in SPORT

mini I-gemelli-Nicola-e-Vito-GrattaAlberto Sia e Patrik Vitale sono stati condannati a 20 anni di reclusione ciascuno per l'omicidio dei fratelli gemelli Vito e Nicola Gratta' (foto), 45 anni, compiuto a Gagliato l'11 giugno 2010. Giovanni Catrambone, che era il terzo imputato, è stato assolto. Queste le sentenze del processo celebrato con rito abbreviato davanti al gup di Catanzaro. I tre imputati furono arrestati dai carabinieri il 2 luglio del 2010 su provvedimento di fermo emesso dalla Dda di Catanzaro. Secondo l'accusa, il duplice omicidio dei fratelli Gratta' era maturato nell'ambito di quella che viene erroneamente definita ''faida dei boschi''

Pubblicato in CRONACA

mini Salvatore-BulzomiC'è anche il vicesindaco Udc di Vibo Valentia, Salvatore Bulzomì (foto), tra i 21 vibonesi coinvolti nell'inchiesta sui falsi esami all'Università di Catanzaro. I pm Salvatore Curcio e Paolo Petrolo, che hanno avanzato al gup la richiesta di rinvio a giudizio, hanno individuato in Nicola Paino, 55enne di Cessaniti, l'intermediario fra i vibonesi e Francesco Marcello, addetto alla segreteria di Giurisprudenza dal 98 al 2007, che avrebbe falsificato gli esami fornendo alla segreteria documenti falsi. Nei confronti del 36enne vicesindaco del capoluogo, iscritto a Giurisprudenza ma che non ha terminato gli studi, i pm ipotizzano i reati di corruzione e falso materiale in concorso con Marcello e Paino. Da gennaio a luglio 2006 nel suo libretto universitario risultano superati 11 esami che per gli inquirenti sono stati ottenuti con falsi verbali e false veline a ricalco dell'originale dietro il pagamento di 10mila euro come corrispettivo. I presunti reati sono stati accertati a Catanzaro il 4/2/2010. Il coinvolgimento di politici vibonesi nell'inchiesta, ad ogni modo, è bipartisan.

Pubblicato in CRONACA

mini museo_certosaNota stampa della Giunta regionale:

Sono stati presentati dall’Assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri i progetti per la “qualificazione e la valorizzazione del Sistema Museale Regionale” calabrese. Si tratta di 18 progetti di grande valenza culturale con un investimento di circa 4 milioni di euro che puntano ad offrire maggiore rilevanza ai musei calabresi, sostenendo una più efficace politica di attrazione per turisti e visitatori, elevare gli standard qualitativi delle strutture rendendo, inoltre, una più concreta capacità di sostenibilità finanziaria.
Le tipologie delle azioni messe in campo dalla Regione  riguardano interventi strutturali, tecnologici e organizzativi per conseguire gli standard del codice deontologico ICOM; interventi per l’acquisto di collezioni per qualificare e completare la dotazione di beni culturali delle strutture museali e la loro attrattività ed azioni per la realizzazione ed il potenziamento di reti museali di carattere sovra-comunale. Alla presentazione dei progetti erano presenti, inoltre, il Direttore Generale del Dipartimento Cultura Massimiliano Ferrara, il Presidente della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro ed il Direttore regionale dei beni culturali Francesco Prosperetti ed i rappresentanti istituzionali pubblici e privati coinvolti nel sistema museale regionale.
“È un grande salto di qualità per la nostra regione ma complessivamente per l’Italia –ha dichiarato l’Assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri - nel momento in cui, nel nostro Paese si sta parlando di valorizzare la cultura dal punto di vista economico, la Calabria offre dimostrazione pratica che questo si può fare. Il Presidente Scopelliti fin dal primo momento ha investito consistenti risorse sul terreno della cultura. In questo caso  abbiamo investito 4 milioni di euro per finanziare 18 progetti con i piani di gestione ed è la prima volta che finanziamo dei progetti che contengono anche la possibilità di acquistare delle opere. È un’iniziativa importante che serve per qualificare l’intera offerta culturale della Calabria che non è seconda a nessuno, anche per quanto riguarda la cultura. Investire in cultura significa realizzare interventi ad alto reddito – ha aggiunto l’Assessore Caligiuri - è dimostrato che investendo un euro in cultura se ne possono produrre tre, quattro, anche dieci. In Calabria stiamo investendo in maniera decisa sui musei, sull’arte contemporanea, sugli eventi, sulle minoranze linguistiche, sui teatri, quindi con interventi a 360 gradi in modo tale da vitalizzare un settore molto importante. Adesso basta solo assegnare le risorse. Questo lo abbiamo fatto, lo facciamo e lo continueremo a fare, ma i destinatari degli investimenti li devono far fruttare nell’interesse generale. Perché la cultura appartiene a tutti e attraverso la cultura possiamo costruire un grande futuro”. m.v.

Gli interventi finanziati nei 18 progetti riguardano:
Comune di Taverna: Museo Civico Arte Moderna e Contemporanea (250.000 €).
Comune di Altomonte: Museo Civico Arte Sacra (182.000 €).
Comune di Rende: Museo del Presente (250.000 €).
Comune di Cosenza: Museo Civico dei Brettii e degli Enotri  (250.000 €).
Comune di Reggio Calabria: Pinacoteca Civica (250.000 €).
MAON - Museo d'Arte dell'Otto e Novecento  - Rende (250.000 €).
Comune di Tarsia: Museo della Memoria del Campo Ferramonti (178.000 €).
Comuni di Palmi  Seminara: Museo Etnografico e Folkloristico (156.000 €).
Casa religiosa Certosa Serra San Bruno: Museo della Certosa, Museo Ecclesiastico.
Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace: museo Diocesano di Squillace (178.000 €).
Arcidiocesi di Crotone-S.Severina: Museo Diocesano di Arte Sacra (225.000 €).
Comune di Catanzaro: Complesso monumentale San Giovanni (225.000 €).
Comune di Acri: MACA (250.000 €).
Fondazione Piccolo Museo S.Paolo RC: Piccolo Museo San Paolo (250.000 €).
Comune di Cetraro: Museo dei Brettii e del Mare (176.400 €).
Provincia Catanzaro: MARCA (250.000 €).
Fondazione Napoli Novantanove: Museo narrante dell’emigrazione (225.000 €).
Comuni di Squillace Stalettì Montauro: Museo Civico Squillace, Museo Archeologico Vivarium Stalettì, Museo della Grangia Montauro (360.000 €).

Pubblicato in CULTURA

mini Angela NapoliIl Terzo Polo si presenterà da solo con un proprio candidato a sindaco alle elezioni comunali di Catanzaro del 6 e 7 maggio prossimi. La decisione è stata presa stamattina in una riunione tenutasi a Lamezia Terme ed è stata resta nota dai segretari regionali di Udc, Mpa-Ad, Fli e Api. Si rompe così l'asse di ferro tra l'Udc e il Pdl che aveva portato pochi mesi fa alla vittoria di Michele Traversa, poi dimessosi tra le polemiche. Con l'annuncio del Terzo Polo, quindi, arriva un'altra brutta notizia per il presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, che fino a pochi giorni fa aveva ostentato sicurezza sulla possibilità di mantenere l'accordo con i centristi nella città capoluogo di regione. Com'è noto il centrosinistra ha già ufficializzato la ricandidatura del giovane Salvatore Scalzo (Pd), mentre il Pdl punterà su Sergio Abramo, che però a questo punto non potrà contare sull'appoggio del Terzo Polo. "Abbiamo deciso - ha detto la deputata Angela Napoli (foto), coordinatore della Calabria di Futuro e liberta' - di presentarci autonomamente anche alla luce delle definizione da parte del Pdl di un suo candidato.

Pubblicato in POLITICA

mini SERRAC5Si pensava fosse una passeggiata. Così non è stato. Alla fine, però,  grazie anche ad un ottimo secondo tempo, il Serra calcio a 5 del patron Claudio Pisani ha prevalso meritatamente sul Città di Fiore con il risultato di 7 a 1. Primo tempo scialbo e avaro di emozioni (1-1). Nella ripresa, i locali scendono in campo con una mentalità diversa e conquistano un successo pesante, che consente ai vibonesi di superare in classifica l’ Amantea. Vittoria ampiamente meritata, dunque, la cui dedica non può che andare a Francesco De Caria, vittima di un brutto infortunio sabato scorso in quel di Catanzaro. Grazie al successo conquistato ieri, i vibonesi recuperano una posizione, staccando l’ Amantea, fermato in casa dalla Catanzarese “Stefano Gallo”. Vittoria importantissima in chiave salvezza anche per il Lokron contro il Città di Paola. Successo largo e, per certi aspetti, anche inaspettato del Cataforio (6 a 1 contro il Kroton). Il Calabria Ora del presidente Citrigno espugna Corigliano e vede avvicinarsi il sogno promozione. L’ Altetico Catanzaro surclassa il Citrarum con un netto 8 a 0, mentre l’ Odissea 2000 subisce la seconda sconfitta consecutiva in quel di Rende (4 a 3 il risultato finale). 

Pubblicato in SPORT
Pagina 7 di 10

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)