mini realserraSERRA SAN BRUNO - Novanta minuti che valgono una stagione. Gli ultimi per il Real Serra che, domani, dovrà fare il possibile per superare il Cortale e dare, così, inizio ai festeggiamenti per la promozione in Seconda categoria. C’è bisogno dell’impegno di tutti per coronare un sogno. Non sono ammesse distrazioni. Anche perchè, al primo errore, si rischierebbe seriamente di compromettere una stagione iniziata bene. Poi, ad un certo punto, c’è stata una crisi di risultati, il cambio in panchina e l’arrivo di mister Gerardo Pisani che ha, un po’, risollevato gli animi. Alla fine, però, è arrivato un secondo posto che ha consentito ai giallorossi di poter giocarsi il tutto per tutto nella lotteria dei playoff. Per l’organico a disposizione, i serresi avrebbero dovuto vincere con largo anticipo il campionato. Senza nulla togliere alle altre squadre, ovviamente. Una serie di passi falsi nel girone d’andata, però, hanno contribuito in maniera notevole a costringere il Real Serra ad accontentarsi del secondo posto. Nell’incontro valido per la semifinale degli spareggi promozione di domenica scorsa, intanto, i vibonesi hanno superato senza grossi problemi il Jacurso. L’ incontro è stato dominato dalla squadra di casa che, per avendo concluso il match con sole due reti di scarto, ha creato più di qualche occasione da rete, dimostrando di potersela giocare con chiunque. Dopo il vantaggio, arrivato al 15‘ della ripresa grazie ad un calcio di rigore ben trasformato da De Caria, i locali sigillano il risultato a soli quindici minuti dal termine con un gran gol di Salvatore Zaffino.  A questo punto, per i ragazzi di mister Pisani basta soltanto vincere contro la Folgore Cortale, per poter festeggiare così la promozione in Seconda categoria. I vibonesi, però, dovranno fare attenzione, perchè la squadra di mister Catalano, oltre ad aver concluso la stagione ad un solo punto di distacco dal Real Serra, ha superato in semifinale il Don Bosco Jacurso. La compagine vibonese, invece, è reduce appunto dalla vittoria, ampiamente meritata, per due a zero contro il Jacurso. Domani, quindi, alle ore 16 si deciderà chi, tra il Real Serra e la Folgore Cortale, otterrà il pass per la promozione in Seconda categoria. La dirigenza, con a capo il presidente Masciari, per l’occasione invita i tifosi ad essere presenti in massa per l’ultimo appuntamento di questa annata calcistica, sostenendo la squadra nella gara che ha un sapore particolare tanto per i vibonesi, quanto per la compagine ospite.

 

(articolo pubblicato su Il Quotidiano della Calabria)

Pubblicato in SPORT
Lunedì, 06 Maggio 2013 12:14

Terza categoria, è un Serra REALe!

 

mini realserraSERRA SAN BRUNO - Va al Real Serra la semifinale dei playoff di Terza categoria. La squadra del presidente Bruno Masciari ha superato facilmente il Jacurso e accede così alla finale. Un incontro, quello andato in scena ieri allo stadio ‘La Quercia’, dominato dai giallorossi, che si sono resi pericolosi in più di qualche occasione. Già nella prima frazione, il Real Serra meritava ampiamente il vantaggio. Al 15‘ Carchidi si inventa un tiro da fuori area all’incrocio, ma l’intervento prodigioso di Persico ha salvato il risultato. Il primo tempo è un monologo della squadra di casa. Nella ripresa, la musica non cambia e dopo varie occasioni i locali passano in vantaggio, grazie ad un tiro dagli undici metri realizzato da De Caria, per una trattenuta evidente su Zaffino S. Passano quindici minuti ed i ragazzi di mister Pisani chiudono i conti con lo stesso Zaffino S. che, dunque, batte per la seconda volta Persico. Tanto entusiasmo sugli spalti, dove erano presenti anche una cinquantina di tifosi provenienti da Jacurso. Prima del fischio d’inizio, c’è stata la consegna di una targa da parte degli ospiti al patron Bruno Masciari, segno dello stretto legame che c’è tra le due società che, a breve, molto probabilmente - come del resto dichiarato nei giorni scorsi dal numero del Real Serra - si concretizzerà in un vero e proprio gemellaggio.

REAL SERRA: Franzè, Barreca, Politi, Capone S., Vallelunga, De Caria, Tripodi (35‘ st Stingi), Capone G., Carchidi, Zaffino M. (45‘ st Pisani V.), Zaffino S.. In panchina: Costa, Pisani, Andreacchi. All.: Pisani
JACURSO: Persico, Trovato, Giudice, Sodaro, Graceffa (29‘ st Elia), Fruci, Molinaro (38‘ st Esposito), Bongiovanni, Rondinelli (1‘ st Gallo V), Del Giudice, Perri (41‘ st Gallo E.). In panchina: Marasco Buccafurni, All.: Maiolo
ARBITRO: Scaramozzino di Locri
MARCATORI: 15‘ st De Caria (rig.), 30‘ st Zaffino S.
NOTE: Giornata nuvolosa. Terreno in buon condizioni. Spettatori 200 circa. Ammoniti: Capone G., Zaffino M. (RS). Angoli: 5 - 1 Real Serra. Recupero: 3‘ pt e 4‘ st
(articolo pubblicato su Il Quotidiano della Calabria)

Pubblicato in SPORT

mini foto_volleyPer un pomeriggio, una volta tanto, è stata Serra San Bruno la culla della pallavolo provinciale. Lo scorso giovedì 18 aprile nello scenario della palestra interscolastica di Via Guardiabosco Mulè, si sono disputate le due Finali Provinciali per la categoria Under 18 Femminile. A contendersi il titolo di regina del Volley vibonese, la Volley Raffaele Soriano e la Pizzo Dream, con quest’ultima che si è aggiudicata in una partita “eterna”, con non poche fatiche, il titolo per 3 set a 2, superando quindi in un incontro spettacolare, solo nell’ultima porzione di gara, la compagine sorianese. La sequenza dei parziali (21-25, 25-23, 16-25, 25-16, 10-15) dell'incontro diretto dal duo arbitrale Marcianò-Saladino di Vibo Valentia e conclusosi al tie break, fornisce la prova esplicita di come si sia trattato di un match avvincente, in cui le due squadre si sono affrontate a viso aperto. Ad avere la meglio è stata quindi la compagine napitina di mister Monopoli scesa in campo con Callipo, Caridà, Ferraro, Greco, Malerba, Sabato, Stefani, Umbro, Virdò. Dall’altra parte della rete il team sorianese di mister Raffaele che nel corso dei 5 set ha potuto schierare Inzillo, Macrì, Nardo, Pullella, Surace, Tosto e Varì, dimostrando in alcuni tratti dell’incontro di avere tutte le carte in regola per aggiudicarsi il titolo, ma alla fine è stata la Pizzo Dream a meritarsi il pass per le finali regionali di categoria che si disputeranno domani, mercoledì 24, a Castrovillari.

Nella finale di “consolazione” per il terzo e quarto posto a trionfare è stata la squadra di casa, la Genix Volley guidata dal mister Salvatore Zaffino, che ha brillantemente superato il Volley Club Nicotera (25-23, 15-25, 25-19, 25-17). Nell’incontro, diretto dagli arbitri Saladino e Longo di Vibo Valentia, per la Genix sono scese in campo Amedeo, C. Damiani, T. Damiani. Minichini, Rachiele, B. Tassone, C. Tassone e Isabella Rullo premiata alla conclusione degli incontri come top player e distintasi per i numerosi ace messi assegno direttamente dal punto di battuta. Ad opporsi alla squadra serrese il Nicotera di Patrizia Gaglianò, che risulterà quindi quarto classificato del torneo, schierato sul parquet con Barbalace, Caronte, Di Leo, Diano, Papalia, Po’ e Zappia. 

Una vittoria importante, quindi, quella conseguita dalla compagine guidata da mister Salvatore Zaffino, che ha potuto suggellare l’intera stagione con la conquista di un brillante terzo posto, festeggiato tra l’altro di fronte al proprio pubblico. L’ottima riuscita dell’evento è stata conseguenza non solo dell’impegno delle società schierate in campo, ma anche dell’ASD Serra nel Volley di Fiorindo Lagrotteria che, forte del sodalizio con l’altro team serrese, ha permesso che le due massime finali provinciali di categoria potessero essere disputate a Serra, in un contesto sociale e sportivo, a dire il vero, troppo avaro di sentimenti nei confronti di quello che ancora purtroppo nella cittadina della Certosa viene considerato uno sport minore. 

Pubblicato in SPORT

 

mini serrese2013SERRA SAN BRUNO - Siamo quasi alla fine. Mancano soltanto due incontri, dopodiché si tireranno le somme di questa annata calcistica, che sicuramente ha sorriso alle vibonesi impegnate nel campionato di Prima categoria. Il Soriano, infatti, è già matematicamente in Promozione. Dietro ci sono Filogaso e Serrese, che ieri hanno entrambe conquistato l’intero bottino rispettivamente contro Laureanese e Badolato. Gli uomini di Sisi, trascinati dal solito Imineo (autore di una doppietta che gli consente di avvicinarsi ulteriormente all’attuale capocannoniere Nesci, del Soriano), superano per 3 a 1 la Laureanese e consolidano il secondo posto in classifica. Inutile la rete dei reggini con Sofi. Domenica positiva anche per la Serrese che, contro il Badolato offre un buon gioco ai pochi spettatori presenti sulle tribune del 'La Quercia’, spreca più di qualche nitida occasione ma, alla fine, ottiene l’intera posta in palio. Di Crudo e Di Siena le marcature dei locali, mentre la rete della bandiera ospite è stata firmata da Lattari, su un tiro dagli undici metri per un fallo di Carchedi, poi ammonito dal direttore di gara. Non va oltre l’ 1 a 1 il Soriano in quel di Nicastro. Domenica prossima, derby delle grandi occasioni a Serra tra Serrese e Soriano. Mentre il 5 maggio ci sarà l’ultima sfida di campionato.

Pubblicato in SPORT

mini pallavoloAdesso è ufficiale: le finali provinciali del Campionato di Pallavolo femminile categoria Under 18, saranno disputate a Serra San Bruno nella palestra interscolastica di Via Guardiabosco Mulè. 
Si tratta pertanto di due appuntamenti importanti per gli appassionati del volley provinciale, che il prossimo giovedì 18 aprile convoglieranno tutti nella cittadina della Certosa per assistere alla finalissima tra il Soriano di mister Raffaele Virginio ed il Pizzo Dream Volley (ore 17.00). Nella stessa giornata sarà disputata, inoltre, la finale valida per il terzo e quarto posto di categoria, che vede diretta interessata la Genix Volley di Serra San Bruno, del mister Salvatore Zaffino, contro le ragazze del Nicotera (ore 16.00).
L’altra compagine serrese, la ASD Serra nel Volley, si era invece fermata ai quarti, ma proprio il mister Fiorindo Lagrotteria ha avuto un peso fondamentale nella decisione dei vertici pallavolistici provinciali di far mandare in scena le finali sul palcoscenico della palestra serrese. 
Alle fasi preliminari avevano preso parte ben otto squadre, divise in due gironi. Nel gruppo A si erano scontrati le società di Filadelfia, Soriano, la Genix Volley e l’ASD Serra nel Volley. Mentre per il girono B erano scese in campo il Pizzo Dream Volley, Nicotera, Back School e la New Volley Vibo. 
Per la buona riuscita dell’evento si sta dimostrando fondamentale la piena collaborazione fra le due compagini locali. In particolare l’ASD Serra nel Volley ha deciso di finanziare per conto proprio tutto l’occorrente per svolgere al meglio i due incontri, compreso l’impianto di diffusione audio, le coppe e le targhe per la premiazione finale delle atlete e dei giudici di gara che prenderanno parte alle due finali. E’ previsto quindi il pienone nel palazzetto serrese visto che le squadre che si contenderanno il titolo di campione provinciale di categoria Under 18, hanno annunciato di voler organizzare dei pullman per permettere ai propri tifosi di incoraggiare i rispettivi beniamini. 

Pubblicato in SPORT
Lunedì, 15 Aprile 2013 10:50

Prima categoria: Soriano, è qui la festa!

mini festa_sorianoSORIANO CALABRO –  Romeo, Camillò e Baroni. Sono loro che ieri hanno messo il sigillo nel successo per 3 a 0 sul Campora. Una vittoria che ha consentito al Soriano del presidente Mangiardi di coronare un sogno: la Promozione. Il giusto riconoscimento per un successo ampiamente meritato. Il Soriano, infatti, non ha conosciuto ostacoli. Una vera e propria macchina da gol, trascinata dai centri di Nesci e Macrillò, dai calci di punizione di Marturano e da una coppia difensiva solida, composta da Romeo e Frijia. Senza nulla togliere agli altri giocatori ovviamente, anche perché questo successo – l’ennesimo per i vibonesi – è arrivato anche grazie alla costanza e all’impegno che tutti, indistintamente, hanno dimostrato nel corso della stagione calcistica. Al termine dell’incontro di ieri, vinto ampiamente sul Campora, il presidente Mangiardi, intervistato da 'Il Quotidiano della Calabria’ non ha nascosto l’emozione: ‘Un campionato vinto meritatamente. E questo lo dobbiamo ai calciatori, al mister, agli altri componenti della dirigenza e soprattutto ai nostri tifosi. La vittoria è meritata, ma un plauso va anche al Filogaso che è stato dietro di noi per tanto tempo. Per il prossimo anno – ha affermato Mangiardi – cercheremo di rinforzare la rosa con qualche innesto, in modo tale da disputare un campionato di alta classifica’.  Anche mister Lorenzo Baroni, tra gli artefici del successo rossoblu, ha elogiato la dirigenza ‘per aver allestito una squadra solida e competitiva. Siamo andati al di là delle aspettative. C’è stata continuità nei risultati e soprattutto l’impegno da parte di tutti’. Su una sua permanenza a Soriano, però, Baroni ha rassicurato i tifosi: ‘Al 99% rimarrò qui’. Restano da giocare ancora altre partite, prima del consueto “rompete le righe”. Ed il Soriano, certamente, non farà sconti a nessuno, anche perché bisogna difendere un’ imbattibilità che dura ormai dall’inizio della stagione. 
 
I protagonisti - Questi gli artefici di un’ annata trionfale: Francesco Boragina, Angelo Carrera, Armando Baroni, Armando Calvetta, Giuseppe Gambino, Domenico Camillò, Onofrio Cascas, Bruno Di Renzo, Salvatore Frijia, Nicolò Galeano, Cristian Macrillò, Domenico Giurlanda, Francesco Moscato, Michele Marturano, Domenico Muller, Giuseppe Orecchio, Antonino Orecchio, Filippo Pagano, Antonio Romeo, Francesco Simonetti. 
 

Una dedica speciale – Sulle note di “We are the champions” il Soriano del patron Mangiardi festeggia il salto di categoria. Un successo atteso da tempo. Frutto del sacrificio di chi ha inteso investire su questa bellissima realtà, come appunto il numero uno della squadra vibonese, ma anche tutto il resto della dirigenza. Frutto, però, anche di chi, come i gli ultras Tonino Ferrari, Francesco Serravite e Francesco Giurlanda, hanno seguito la squadra sia nelle partite casalinghe che in quelle disputate lontano dalle mura amiche. Un plauso anche a chi, in questo anno calcistico, ha avuto meno spazio. Perché il successo, come è giusto che sia, è anche merito loro. Al termine dell’incontro di ieri, la squadra ha dato il via ai festeggiamenti. Anche se, già durante l’incontro, si sapeva che alla fine la squadra di mister Baroni avrebbe ottenuto i tre punti. Il successo, però, la squadra lo dedica a chi non c’è più. A Filippo Ceravolo, che anche se non è più con noi, da lassù sicuramente ha dato il suo contributo.
 

Michele Marturano: ‘Un’ esperienza fantastica’ - E’ stato uno degli artefici di questa marcia trionfale. Un vero e proprio perno per il centrocampo rossoblu. Unica nota negativa, la sua assenza negli ultimi incontri a causa di una squalifica che non gli ha consentito di essere vicino concretamente alla squadra. La sua assenza in avanti si è sentita. È inutile negarlo. I commenti, però, potrebbero anche non essere sufficienti per uno come lui. Nonostante tutto, il regista Michele Marturano ha fornito un contributo notevole per la vittoria del torneo. Un’ annata, questa che, come del resto ha affermato il numero 10 rossoblu, ‘è terminata nel migliore dei modi. Abbiamo ampiamente meritato il salto di categoria, frutto senza dubbio di chi, come il presidente, la dirigenza ed i tifosi ci sono stati vicini sin dal primo giorno’. Un accenno anche al futuro: ‘A prescindere dal fatto se ci sarò o meno il prossimo anno, non smetterò mai di ringraziare questa bellissima realtà calcistica rappresentata dall’ Ags. Poi, ovviamente, c’è tutto il tempo per discutere e valutare la mia possibile permanenza a Soriano. Personalmente, però, posso dire soltanto che è stata un’ esperienza fantastica che difficilmente si potrà dimenticare’. È chiaro: i tifosi sperano fino all’ultimo che Marturano possa vestire anche per il prossimo anno la casacca rossoblu. Le certezze, però, al momento non ci sono. Oggi, infatti, è prematuro fare delle considerazioni che alla fine potrebbero rivelarsi anche prime di qualsiasi fondamento. ‘Per adesso godiamoci questa vittoria – la sua conclusione -. Nelle prossime settimane ne riparleremo’.
 
foto di Nicola Ciurlia
Pubblicato in SPORT
mini ags_sorianoA cinque giornate dal termine, i giochi per quanto riguarda la vittoria del campionato sono quasi fatti. Il Soriano è la squadra destinata ad effettuare il salto di categoria. Più complicata, invece, la questione relativa agli spareggi salvezza. Una marcia sorprendente quella dei rossoblu, culminata da ventitre successi, due pareggi e zero sconfitte. Media impressionate, se si considerano le sessantadue reti realizzate in ventincinque partite e soltanto dodici subite. Il Soriano di mister Baroni sorprende tutti. I pronostici di inizio campionato, dunque, sono stati ampiamente rispettati. La squadra del presidente Mangiardi, infatti, era considerata tra le favorite per la vittoria finale del campionato. Detto, fatto. I rossoblu hanno macinato successi su successi, mostrando anche di saper offrire un buon calcio, nonostante la categoria. Merito di Baroni, certo. Ma anche della dirigenza, che ha saputo costruire un organico composto da giovani promettenti e da giocatori che hanno già accumulato una certa esperienza alle spalle (da Baroni a Pagano, passando per i vari Romeo, Nesci, Giurlanda, Macrillò, Marturano e Calvetta). Il merito, però, va anche alla tifoseria, che ha sempre dimostrato di essere vicina alla squadra, sia in casa che in trasferta. Un sogno che si realizza, dunque, quello di disputare un campionato di Promozione. Un sogno che aspettavano da tempo a Soriano e che, finalmente, tra qualche giorno potrà avverarsi. Nell'ultimo incontro disputato,  Giurlanda e compagni hanno superato facilmente il fanalino di coda Galatro per 3 a 0. Il match di domenica scorsa è stato praticamente un monologo per la squadra del presidente Mangiardi, che non ha mai avuto problemi nel portare a casa i tre punti. Basti pensare che il vantaggio arriva dopo appena trenta secondi di gioco con Camillò. Poco prima della mezzora Romeo firma il momentaneo 2 a 0. Nella ripresa, mister Baroni fa esordire anche il secondo portiere, Carrera e decide di effettuare subito i cambi a sua disposizione. Al 13‘, i rossoblu chiudono l’incontro grazie a Macrillò, bravo a mettere fuori gioco un avversario e ad insaccare sul secondo palo. 
 
 
Di fronte a questa macchina da gol, nulla ha potuto, invece, il Filogaso. Imineo e compagni hanno si cercato di mantenere il passo della capolista, non riuscendoci però. Non tanto per demeriti propri. Quanto piuttosto per la straordinaria cavalcata della squadra di mister Baroni. A Pianopoli, la vice capolista soffre più del previsto, riuscendo comunque a conquistare l’intera posta in palio, grazie al solito Imineo.
 
 
Diverso, invece, il discorso per la Serrese. Dopo un girone d'andata tra alti e bassi, i biancoblu hanno assaporato il gusto dei risultati utili per gran parte del girone di ritorno. Unica nota negativa, la sconfitta per 3 a 1 sul campo del Filogaso. Domenica l’undici di mister Megna avrebbe dovuto affrontare il Campora. Il forte vento, però, ha costretto il direttore di gara a rinviare l’incontro. 
 
 
 Lotterà per evitare i playout, infine, il Marina di Nicotera. Salvo miracoli dell'ultim'ora, infatti, i vibonesi dovranno giocarsi la permanenza in Prima categoria negli spareggi salvezza. A dimostrazione di ciò, lo scialbo 0 a 0 maturato in casa contro il Real Pianopoli.
 
 
(foto di Nicola Ciurlia)
Pubblicato in SPORT
mini pallone-da-calcioSERRA SAN BRUNO - Si è disputata nel pomeriggio odierno la venticinquesima giornata del campionato di Prima categoria, girone C. Nelle parti alte della classifica, non ci sono state particolari novità, se non che il Soriano ha superato senza grossi problemi il fanalino di coda Galatro, grazie alle reti di Camillò, Romeo e Macrillò, mentre il Filogaso supera di misura in trasferta il Pianopoli con il solito Imineo. Per il resto, non disputato a causa del forte vento l’ incontro tra Campora e Serrese, il Raffaele Nicastro batte per 3 a 1 il BivongiPazzano, sorpresa a Stilo, dove i padroni di casa hanno avuto la meglio sul Fronti, attualmente quarto in classifica, pari e patta sia tra Laureanese - Badolato (3 a 3), che tra Marina di Nicotera e Real Pianopoli (0 a 0). Il Prasar, infine, vincendo per 2 a 0 sul Petrizzi, supera in classifica proprio i catanzaresi. 
 
Per quel che riguarda la Terza categoria, invece, il Real Serra impatta sullo zero a zero contro la capolista New San Pietro, ma conserva ugualmente il secondo posto. 
Pubblicato in SPORT
mini realserraQuesto pomeriggio dalle ore 15.00 presso il Comunale “La Quercia” si disputerà la gara tra il Real Serra ed il New San Pietro valida per il Campionato di 3a categoria – Girone G, ottava di ritorno. Scontro al vertice quindi tra le due compagini che hanno dimostrato di essere, per tutto il corso della stagione, le maggiori pretendenti alla prima posizione, dimostrando di disporre di un organico da categoria nettamente superiore. 
Per l’occasione grandi preparativi al “La Quercia” di Serra San Bruno per quella che si annuncia come una delle partite più spettacolari dell’intero campionato: previsto il pienone di sportivi, appassionati, ma soprattutto tifosi delle due compagini. La classifica attuale racconta di un New San Pietro aggrappato saldamente alla prima posizione con 46 punti, 49 gol all’attivo e soli 12 subiti (migliore difesa del campionato), reduce dalla vittoria domestica contro il fanalino di coda San Pietro Lametino per 1 rete a 0. Il Real Serra, a quota 39 punti dal canto suo dispone del migliore attacco con ben 53 gol realizzati ed ha incassato un solo gol in più rispetto agli avversari odierni. 
 
Gli uomini di mister Gerardo Pisani arrivano da due importanti vittoria per l’economia della classifica: domenica scorsa il Real si è imposto sul Filogaso per 4 reti a 0 (doppietta Gregorio De Caria, un gol ciascuno per Salvatore Zaffino e Vincenzo Carchidi), mentre nel recupero di mercoledì 20 gennaio, ha sbancato il campo dello Sporting Club del Corso, ancora per 4 a 0 (due doppiette: una del capocannoniere del torneo Michele Zaffino e l’altra del neo acquisto Bruno Maiolo).
 
Il primo sole primaverile contribuirà allo spettacolo che senza dubbio, oggi, attende tutti gli appassionati di calcio, per un incontro che si annuncia avvincente e che potrebbe risultare risolutivo in ottica della volata finale.
 
24 MARZO 2013 – ore 15.00 
8a di ritorno
Don Bosco J. – Filogasese
Real Serra – New San Pietro
Sp Lametino – N. Acconia
S. Nicola Da Crissa – Vallelonga
Maierato – As Jacurso
F. Cortale – Sport Club
 
 
CLASSIFICA
46 pti New San Pietro
39 pti Real Serra
33 pti F. Cortale
30 pti Don Bosco J.
27 pti As Jacurso
25 pti Sport Club
24 pti Maierato
22 pti N. Acconia
18 pti Filogasese
18 pti Vallelonga (-1)
7 pti S.P. Lametino
6 pti S. Nicola da Crissa
Pubblicato in SPORT

 

mini calciodilettantiProsegue la marcia inarrestabile della capolista Soriano che, vincendo per due a zero sul campo del Petrizzi grazie alle marcature di Camillò e del solito Nesci, si mantiene in testa al girone 'C' di Prima categoria. Mantengono il passo le dirette inseguitrici: il Filogaso supera di misura il Campora, la Serrese rifila un poker  alla Laureanese (di Greco, Zerbonia, Zaffino e Crudo le marcature), mentre in zona playoff il Badolato vince per tre a zero contro il Pianopoli. In coda, invece, al momento è lotta sul filo di lana per evitare gli spareggi salvezza: il Marina di Nicotera resta fermo a quota 24 con una partita in meno e, ad una sola distanza fuori dalla zona playout, c'è proprio il Campora a 25 punti. Insomma: un campionato aperto fino alla fine, almeno per quel che riguarda gli spareggi promozione e salvezza, mentre il Soriano sembra la squadra destinata a fare il salto di categoria. Domenica prossima, turno sulla carta agevole per i ragazzi di mister Baroni, impegnati in casa contro il Real Pianopoli; il Filogaso, invece, farà visita al R. Nicastro, mentre la Serrese dovrà vedersela con il BivongiPazzano.

Pubblicato in SPORT
Pagina 5 di 8

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)