Lunedì, 08 Dicembre 2014 14:52

Scossa di magnitudo 2.7 nelle Serre calabre

mini terremotoserre1Una scossa di terremoto di magnitudo 2.7 è stata registrata intorno alle 14 di oggi dalla Rete Sismica Nazionale dell' Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nella zona delle Serre calabre. Non si segnalano danni a persone o cose. 

Intorno all'una di questa notte, invece, un'altra scossa, di magnitudo 2.3, si è verificata al largo del Tirreno, tra le province di Vibo Valentia e Reggio Calabria. 

 

 

 

Pubblicato in CRONACA

carabinieri23Nuovo caso di rapina a mano armata a danno di un autotrasportatore del Vibonese. Un uomo a volto coperto ha aggredito il conducente del mezzo mentre era impegnato ad effettuare le consegne giornaliere. Al momento dell’aggressione il trasportatore era infatti intento a recapitare ad un negozio di Acquaro una partita di merce per conto di un’azienda di generi alimentari.

L’uomo, sotto la minaccia di una pistola, è stato dunque costretto a consegnare al rapinatore un bottino di 2.500 euro circa, ossia l’incasso della merce scaricata durante la giornata. Sul caso stanno tentando di fare luce i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno diretti dal capitano Stefano Esposito Vangone.

Durante l’estate scorsa si erano registrati due casi analoghi nelle Serre. Nel primo, l’1 agosto a Sorianello, un'altra rapina ha visto coinvolto un portavalori diretto verso il locale ufficio postale. In quel caso, i malviventi - tre persone armate - erano riusciti a farsi consegnare circa 20mila euro. Mentre, il 18 agosto successivo, a Gerocarne, due persone con il volto coperto, una armata di fucile e l'altra di pistola, avevano assaltato il furgone sul quale viaggiavano il conducente del mezzo ed il figlio 13enne, impegnati anche in quel caso a recapitare prodotti alimentari a delle attività commerciali. Per mettere a segno il colpo, uno dei due malviventi avrebbe puntato il fucile contro il ragazzino, intimando dunque al padre di consegnare l'incasso di circa un migliaio di euro.

Pubblicato in CRONACA
Giovedì, 27 Novembre 2014 23:43

Scossa di terremoto nelle Serre

mini terremotonovembreUna scossa di terremoto di magnitudo 2.2 è stata registrata intorno alle 22.20 dalla Rete Sismica Nazionale dell' Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nella zona delle Serre calabre. Non si segnalano danni a persone o cose. Sempre nella giornata odierna, altre tre scosse di terremoto sono state avvertite anche nel Catanzarese.

 

 

 

Pubblicato in CRONACA

mini carabieniri_notteI Carabinieri del Reparto Operativo del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno eseguito nella notte sei provvedimenti di fermo, emessi dalla DDA di Catanzaro, nei confronti di altrettante persone ritenute contigue alle cosche Bellocco di Rosarno e a quelle dei Lo Bianco e Fiarè, operanti invece nel territorio di Vibo Valentia. L'operazione, denominata “Insomnia”, ha fatto luce su un giro di estorsioni ed usura, reati tra l'altro aggravati dalle modalità mafiose.

La vittima, un commerciante di abbigliamento e oggetti preziosi, dopo aver subito una rapina per quasi mezzo milione di euro, aveva necessità di denaro per poter riavviare l'attività, ricevendo così una serie di prestiti. Gli usurai, però, a garanzia delle somme prestate, si erano fatti consegnare dal commerciante due orologi preziosi, assegni, una partita di gioielli ed anche una scrittura privata che li ponesse al riparo da possibili denunce.

Per ottenere le somme dovute, inoltre, gli usurai avevano anche più volte minacciato ritorsioni nei confronti del commerciante e dei suoi familiari fino a quando, però, la vittima non ha deciso di denunciare tutto ai militari.

Questi i nomi delle persone fermate: Salvatore Furlano, 46 anni, di Vibo Valentia, finito già in manette in passato per usura ed estorsione; Damiano Pardea, 29 anni, di Vibo Valentia; Gaetano Cannatà, 40 anni, di Vibo Valentia; Francesco Cannatà, 38 anni, di Vibo; Giovanni Franzè, 52 anni, di Stefanaconi e Alessandro Marando, 38 anni, di Rosarno.

 

Pubblicato in CRONACA

L’associazione Admo di Serra San Bruno è giunta alla sua seconda donazione da registro. Gli attivisti serresi possono dirsi soddisfatti, dal momento che, su 21 donazioni avvenute tramite il registro nazionale dell’Admo, presso il reparto reggino di ematologia dell’ospedale Morelli, 2 arrivano proprio dagli iscritti all’associazione serrese.

Di seguito riportiamo il messaggio dell’attivista Maria Rosaria Franzè:

«Sensibilizzare e diffondere la cultura del donare, è questo lo scopo di Admo che, attraverso l’attività dei propri volontari, lavora soprattutto con i più giovani. Molto spesso il trapianto di midollo osseo è una soluzione necessaria, assunta per combattere patologie come leucemie, linfomi, mielomi e altre malattie del sangue. Purtroppo la compatibilità genetica tra non consanguinei è da 1 a 100mila, dunque molte speranze di vita sono legate all'esistenza di un elevato numero di persone disposte ad iscriversi al registro nazionale dei donatori di midollo osseo. A Serra San Bruno, l’associazione Admo è nata per cercare di coinvolgere e sensibilizzare  il più possibile le persone, informandole su tutto ciò che riguarda l’iter della donazione e seguendole  passo passo lungo tutto il percorso nel momento in cui si dovesse trovare un donatore compatibile. Serra, pur essendo un piccolo centro, si è dimostrata molto sensibile a questo argomento, e da quando l‘associazione è nata il numero dei potenziali donatori è cresciuto anno dopo anno. Ad oggi, e lo diciamo con immensa gioia, abbiamo già avuto due donatori effettivi: Il primo nel marzo del 2010 e il secondo i questi giorni, a distanza di 4 anni. L’uno con  modalità di donazione definita più “antica”, e che consiste cioè nel prelievo di midollo osseo (Cse midollari) dalle creste iliache posteriori (bacino); il secondo con donazione di cellule staminali emopoietiche con prelievo da sangue periferico, dopo stimolazione con fattori di crescita.

Un piccolo gesto per salvare la vita di una persona che mai conosceranno. L’unica certezza è che, in qualche parte dell’Italia o del mondo, adesso hanno un fratello o una sorella, ritornati alla vita grazie a loro. Dopo questo grande risultato, noi continueremo ad impegnarci sempre con maggiore passione, per trasmettere agli altri il valore della donazione, con lo scopo di trovare più donatori compatibili. Colgo qui l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno scelto di iscriversi al registro nazionale tramite la nostra associazione, e in modo particolare i nostri due donatori serresi».

 

Pubblicato in CULTURA

 

mini IMG_3036Serra San Bruno, che in passato fu uno dei paesi più importanti del vibonese per il grande fiorire delle maestranze locali, è ancora un luogo di persone estremamente sensibili agli antichi mestieri e dedite all’arte e all’artigianato. Ieri – sempre all’interno della manifestazione “La festa del fungo” promossa dalla Pro Loco – il centro storico di Serra è tornato a rivivere come un tempo. Molte abitazioni hanno ospitato una miriade di artigiani, e sono state aperte – alla stregua delle vecchie botteghe – per ospitare le maestranze (provenienti anche da altri comuni) che hanno preso parte al “Sentiero dell'artigiano”. Oggi, nonostante l’acquisto di prodotti a misura di centro commerciale abbia cambiato notevolmente l’approccio della gente con il mercato, tante sono ancora le persone che, rintanate nella propria casa, si dilettano ad esercitare i mestieri tramandati e appresi dai genitori. Tanti anche i giovani che hanno frequentato corsi professionali per entrare nel mondo del lavoro. Proponiamo qui una galleria fotografica degli stand presenti al “Sentiero dell’artigiano”.


(clicca sulle immagini per ingrandirle)

 

mini IMG_3038
mini IMG_3044
mini IMG_3051
mini IMG_3054
mini IMG_3058
mini IMG_3059
mini IMG_3061
mini IMG_3063
mini IMG_3068
mini IMG_3070
mini IMG_3072
mini IMG_3073
mini IMG_3076
mini IMG_3078
mini IMG_3081
mini IMG_3086
mini IMG_3087
mini IMG_3102
mini IMG_3109
mini IMG_3120
mini IMG_3126
mini IMG_3133
mini IMG_3145
mini IMG_3147
mini IMG_3151
mini IMG_3157

 

Pubblicato in CULTURA
Venerdì, 26 Settembre 2014 15:40

Scossa di terremoto nelle Serre vibonesi

mini terremotoserreUna scossa di terremoto di magnitudo 2.1 è stata registrata dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia intorno alle 14.30 di oggi nell'area delle Serre vibonesi.Al momento non si segnalano danni a persone o cose.

Già nei giorni scorsi, comunque, si sono verificati episodi analoghi, con epicentro nella costa calabra occidentale. 

 

 

 

Pubblicato in CRONACA
mini guardia_di_finanzaLa Guardia di Finanza di Vibo Valentia ha sequestrato beni per un milione di euro ad un'azienda operante nel settore del trasporto merci su strada. In particolar modo, le Fiamme Gialle avrebbero fatto luce su un presunto caso di bancarotta fraudolenta. Nel corso delle attività investigative, infatti, è emerso che cinque imprenditori, attraverso la creazione di una società alter-ego della fallita, avrebbero distratto dal patrimonio aziendale beni societari e risorse finanziarie per centinaia di migliaia di euro, nonché avevano distrutto e occultato parte della documentazione contabile necessaria alla ricostruzione del volume d’affari. Le persone coinvolte nell'operazione, in sostanza, hanno costituito un'altra azienda che consentiva loro di operare sempre nel medesimo settore ma con un'altra ragione sociale. Il Tribunale di Vibo, quindi, ha provveduto al sequestro dell'azienda, il cui valore supera il milione di euro. 
 
 
 
Pubblicato in CRONACA

mini ags_logo_nuovoIl crowdfunding è oggi uno degli strumenti maggiormente adottati per la raccolta fondi al fine della realizzazione di eventi o progetti di natura culturale, che purtroppo non trovano nelle istituzioni linfa economica per l'attuazione.

Tecnicamente «il crowdfunding (dall'inglese crowd, folla e funding, finanziamento) o finanziamento collettivo in italiano, è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizza il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone e organizzazioni. È una pratica di micro finanziamento dal basso che mobilita persone e risorse».
 
In Calabria, sono tante le iniziative culturali che per darsi hanno fatto ricorso a questo particolare finanziamento. Da quest'anno, tutti gli appassionati del calcio dilettantistico, grazie alla risorsa del finanziamento collettivo, avranno la possibilità di seguire in diretta streaming il campionato di Calcio (partite casalinghe) della società sportiva Ags Soriano, che milita nella Promozione.
 
L'iniziativa, è nata da un'idea del gerocarnese Francesco Catania – titolare della SW&HW solution con sede a Soriano Calabro – il quale, grazie a un link satellitare (internet attraverso la parabola) ha pensato di regalare al pubblico degli appassionati di sport le partite dell’Ags Soriano.
 
Un evento, quello della diretta streaming, sperimentato già in altre occasioni. Catania, per la festa degli emigrati tenutasi a Gerocarne il 19 agosto scorso, ha organizzato una sua postazione per la diretta, partecipata sul web da circa 300 utenti in contemporanea. Ma, degna di nota, soprattutto dopo gli ultimi fatti di cronaca, è stata la diretta, il 24 agosto scorso, della processione gerocarnese in onore di San Rocco, che ha registrato la partecipazione in diretta di ben 500 utenti collegati all'evento.
 
Il passo successivo, dunque, vedrà come protagonista lo sport. Da qualche giorno, dati i costi da sostenere per la realizzazione delle dirette, è partita la campagna di finanziamento collettivo al quale tutti gli interessati potranno partecipare, anche con una donazione simbolica, al fine di rendere possibile la realizzazione dell'interessante progetto. Chi volesse dare il proprio contributo troverà le informazioni al seguente link clicca qui
 
Di seguito la descrizione del progetto sul sito crowdfunding-italia.com:
 
«Per la stagione 2014-15, gli appassionati di Calcio avranno l’opportunità di seguire le partite casalinghe di Promozione della società sportiva Ags Soriano in diretta streaming sul web. Vogliamo dare la possibilità a tutti – anche agli emigrati che volessero rivedere i propri figli, nipoti, parenti o paesani – e ai tifosi, di seguire i propri idoli locali attraverso la diretta sul web. Nonostante la forte voglia di promuovere questo lungimirante progetto, sono notevoli gli sforzi – anche in termini economici – per realizzare una diretta streaming, fruibile da ogni parte del mondo. Pertanto, date le continue richieste di questo genere di servizio, chiediamo ai supporter della squadra – ma anche a tutti coloro che ritenessero importante la nostra iniziativa – di contribuire con una piccola donazione, affinché la diretta delle partite divenga realtà. L’appello è rivolto anche agli imprenditori che volessero sostenere il nostro progetto, poiché sul canale per le dirette streaming sarà possibile anche coprire degli intermezzi pubblicitari».
 
 
 
 
 
Pubblicato in SPORT

mini foto_comune_soriano_miniSORIANO CALABRO - Da stamattina si sono incatenate davanti al Comune e minacciano di darsi fuoco se non si dovesse arrivare ad una soluzione nel più breve tempo possibile. Protagoniste della triste vicenda sette persone, che dalla mattinata di oggi stanno protestando contro lo sgombero dalla casa popolare occupata abusivamente.

Lo sfratto sarebbe arrivato nel momento in cui il Comune, con l'ausilio dell'Aterp, avrebbe accertato che i soggetti non avevano i requisiti per ottenere l'assegnazione dell'alloggio. Da parte loro, però, i manifestanti hanno annunciato sin da subito battaglia, presentando un ricorso al tribunale contro questa decisione. La sentenza, ora, dovrebbe arrivare tra poco più di un mese, ma intanto le persone rischiano il deferimento all'Autorità giudiziaria per interruzione di pubblico servizio e procurato allarme.
 
Sul posto si è reso necessario l'intervento dei Carabinieri della locale Stazione, diretti dal maresciallo Barbaro Sciacca e guidati dal capitano della Compagnia di Serra San Bruno, Stefano Esposito Vangone, ed i Vigili del Fuoco del distaccamento di Serra.A causa della manifestazione, l'Anas ha deciso di chiudere provvisoriamente al traffico un tratto della strada statale 182 "delle Serre Calabre" tra i km 35,900 e 36,150, nel comune di Soriano Calabro. Personale dell'Anas e Polizia stradale sono presenti sul posto per la gestione della viabilità.
 
 
Pubblicato in CRONACA
Pagina 1 di 9

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno