mini toga_tribunaleIl sostituto procuratore generale di Catanzaro, Marisa Manzini, nell'ambito del processo antimafia “Luce dei Boschi” ha formulato richieste alla Corte d'Assise d'Appello di un ergastolo e condanne complessive per 43 anni e 10 mesi di reclusione all’indirizzo di nove imputati, accusati di far parte della ‘ndrangheta delle Preserre vibonesi. La pena dell'ergastolo è stata chiesta per Vincenzo Loielo (5 anni in primo grado) accusato del duplice omicidio di Rocco Maiolo ed Emanuele Fatiga. Mentre, 10 mesi è invece la pena richiesta per Enzo Taverniti (collaboratore di giustizia), 6 mesi per Michele Ganino (collaboratore), 4 anni per Francesco Maiolo, 2 anni per Giuseppe La Robina, 3 anni per Rocco Oppedisano (collaboratore), 8 anni per Piero Sabatino, 2 anni per Damiano Zaffino, 8 anni per Angelo Maiolo e 10 anni e 4 mesi per Antonio Forastefano (anch’esso collaboratore di giustizia ed imputato per duplice omicidio). Il processo “Luce dei boschi” ha acceso i riflettori sulla cosiddetta “locale di Ariola”, attiva già dagli anni '80 nel Vibonese. In particolare sono emersi durante la fase inquisitoria importanti elementi sulla faida fra i clan Loielo di Gerocarne e Maiolo di Acquaro. Parti civili nel processo i comuni di Gerocarne, Arena, Acquaro, Dasà, Sorianello, Soriano, Pizzoni, Vazzano e Confindustria Calabria.

 

Pubblicato in CRONACA

mini serra_san_bruno_2SERRA SAN BRUNO - Restituita la moto rubata. L’Honda VRF di proprietà di C. V. turista del Trentino è stata restituita al legittimo proprietario proprio davanti l’abitazione dove lo stesso è ospite. Il signor C. V. aveva subito il furto della moto la notte tra sabato e domenica scorsa. I malviventi, secondo una prima ricostruzione dei fatti, avrebbero rubato la stessa con l’ausilio di un camion rubato a sua volta. Quest’ipotesi troverebbe conferma nel fatto che, il camion in questione ha circolato verso l’orario del furto della moto con l’allarme acceso.

Dopo la serie di eventi criminosi che stanno interessando il territorio di Serra San Bruno, si può affermare che almeno uno di questi si è concluso con un lieto fine. Epilogo comunque da chiarire, e che ad ogni modo non giustifica l’azione perpetrata dai malviventi.  

Pubblicato in CRONACA

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno