Domenica, 08 Luglio 2012 15:37

Serra, la denuncia dei malati di sclerosi: gravemente ridimensionato il servizio di fisioterapia

Scritto da Redazione
Letto 1835 volte

mini IMG_1014SERRA SAN BRUNO - Di seguito pubblichiamo il testo della lettera che diversi malati di sclerosi multipla hanno inviato al Prefetto di Vibo Valentia, al direttore sanitario dell'Asp e al primario di Neurologia. Nelle foto, le condizioni in cui versano i locali destinati al servizio di fisioterapia dell'ospedale di Serra San Bruno.

Con la presente, i sottoscritti desiderano portare a conoscenza la s.v. di quanto sotto esposto.

Il servizio di fisioterapia nel comune di Serra San Bruno, come gran parte del resto della struttura ospedaliera, è stato gravemente ridimensionato nell’ultimo anno. Prima di questa sconsiderata riconversione, nel reparto, con molta fatica

, ma con tanto amore, un numero sufficiente di fisioterapiste riusciva a soddisfare le richieste di decine di pazienti affetti da sclerosi multipla, malattia che tormenta anche chi scrive. Il servizio, inoltre, era adeguato a gestire anche numerosi casi di fisioterapia ortopedica.

Oggi possiamo affermare che la fisioterapia è quasi totalmente soppressa, infatti il poco personale a disposizione, che comunque si impegna con tutte le sue forze, svolgendo per quanto possibile un lavoro brillante, rimane nel reparto solo fino alle ore 11.30 per poi trasferirsi in altre unità.

Nonostante le continue rimostranze sollevate da noi pazienti per le gravi carenze, indirizzate anche direttamente ai soggetti responsabili del servizio, nessuno ha mai dato risposte concrete al disservizio. I locali del reparto sono angusti e fatiscenti, così come gli attrezzi ginnici che risultano obsoleti e poco adeguati alle nostre esigenze.

Il servizio a cui ci rivolgiamo, viene erogato a singhiozzo, mentre è risaputo che avremmo bisogno di una fisioterapia quotidiana. Molti di noi ad esempio nei primi 5 mesi di quest’anno, hanno fatto solo due sedute di fisioterapia all’ospedale, una nel mese di febbraio e una nel mese di marzo. Questo spinge molti ad iscriversi a palestre private non in grado di dare un servizio specialistico, non considerando le spese che dobbiamo affrontare.

Se il servizio venisse ripristinato e/o potenziato, potrebbe raccogliere un’utenza maggiore. Noi stessi infatti abbiamo avuto la possibilità di parlare molte volte con altri ragazzi affetti da sclerosi che si rifiutano di rivolgersi alla fisioterapia di Serra San Bruno in quanto consapevoli delle numerosi carenze, ragazzi che si chiudono in se stessi, abbandonando la speranza.

Questo sfogo mira non a screditare la figura di qualcuno, ma piuttosto a ribadire che noi prima di essere ammalati, siamo cittadini Italiani, vorremmo solo che le cose andassero in maniera normale, normalità che in questa cittadina del sud non esiste più.

Consapevoli delle difficoltà che ella incontra nel gestire l’azienda, consapevoli delle difficoltà che gli amministratori hanno nel fare quadrare i conti, consapevoli di tutto, siamo semplicemente “incavolati”, desideriamo che “oltre al danno non ci sia la beffa” e che ancora prima dei numeri, venisse data importanza ai principi ispiratrici che si leggono nella vostra pagina web, Eguaglianza, Imparzialità, Continuità, Diritto di Scelta, Partecipazione, Efficienza ed Efficacia.

Fiduciosi in una veloce risoluzione di quanto sopra esposto, fiduciosi nel non dovere continuare ad “incavolarsi”, invitandoVi a verificare di persona quanto sopra esposto, in attesa di riscontro porgiamo distinti saluti.

mini IMG_1012 mini IMG_1015

Articoli correlati (da tag)

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno