Martedì, 20 Novembre 2018 14:13

Intimidazione a Ricadi, bottiglia con benzina davanti a una struttura ricettiva

Scritto da Redazione
Letto 491 volte

Una bottiglia incendiaria con accanto un accendino sono stati depositati ieri sera davanti al cancello della struttura ricettiva di Roberto Incoronato, coordinatore territoriale della Lega a Ricadi.

A farlo sapere, in una nota, sono gli stessi rappresentanti leghisti, che nel «condannare duramente» quanto avvenuto, esprimono «solidarietà e vicinanza a Roberto, persona eccezionale, padre premuroso, imprenditore serio ed onesto impegnato a rendere il territorio migliore per sé, per i propri figli e per tutta la comunità di Ricadi. Ci si augura che episodi del genere non accadano più e che le forze dell’ordine, che stanno già indagando sul caso, facciano luce su questa vicenda nel più breve tempo possibile».

Solidarietà anche da parte del Consorzio Blu Calabria di cui Roberto Incoronato è il vice presidente. «Tutti i consorziati – si legge in un comunicato - esprimono la vicinanza all'imprenditore Roberto. In Calabria sta diventando sempre più difficile essere imprenditori, non bastano le intemperie, la crisi economica e la burocrazia elefantesca, dobbiamo anche ricevere intimidazioni dallo stile mafioso. Il nostro vice presidente è una persona unica e disponibile, imprenditore serio e professionale, gli siamo tutti vicini».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno