Mercoledì, 10 Ottobre 2012 13:48

Miracolo a Milano. I voti dei Mancuso per un assessore regionale lombardo

Scritto da Salvatore Albanese
Letto 1866 volte

mini 18169_1252335801959_1636458088_640049_4719359_n200mila euro per 4mila voti. 50 euro a voto. Sono le 7 del mattino e Domenico Zambetti, 60 anni, PdL, Assessore alla Casa nella giunta Formigoni, si sveglia con i carabinieri attorno al letto e le manette ai polsi. Secondo l’accusa, Zambetti, su cui grava anche il reato di concorso esterno in associazione mafiosa, acquistò ‘pacchetti di preferenze gestiti dai clan Vibonesi e di Africo’ in vista delle regionali 2010. Ben 4mila voti, rivelatisi poi decisivi per la sua elezione al Pirellone con 11.217 preferenze totali. 

Le famiglie di riferimento del politico lombardo sarebbero i Mancuso di Vibo ed i Morabito-Bruzzaniti di Africo, agganciati grazie a Giuseppe D’Agostino (gestore di locali notturni a Milano con precedenti penali per traffico di droga) ed Eugenio Costantino (imprenditore).

In particolare pare che proprio quest’ultimo abbia contribuito a tessere, già dal 2009, un solido rapporto fra Zambetti e le famiglie della locale di Limbadi. Nella stessa inchiesta risultano indagate altre 20 persone, tra cui Ambrogio Crespi, ex sondaggista di Berlusconi. Ad incastrare Zambetti, le cui deleghe sono già state ritirate da Formigoni, sarebbero state delle intercettazioni telefoniche ed ambientali: una microspia posizionata nell’ufficio dell’Assessore avrebbe captato una conversazione tra D’Agostino e Costantino in cui i due accertavano il pagamento, da parte dell’ormai ex-assessore, dell’ultima tranche di 30mila euro sui 200mila complessivi dovuti per l’acquisto dei voti.

Adesso le parole di Scopelliti, che accomunando lo scioglimento del Comune di Reggio alla situazione lombarda e laziale aveva parlato di “effetto domino”, riecheggiano come una profezia. Zambetti è il 13esimo indagato del consiglio regionale lombardo. Un polverone senza precedenti per la Lombardia. La terra dove la democrazia costa 50 euro. 

Articoli correlati (da tag)

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)