Sabato, 03 Agosto 2013 14:49

Testimone di giustizia sospende lo sciopero della fame: lunedì previsto un incontro con il prefetto

Scritto da Alessandro De Padova
Letto 1804 volte

 

mini prefettura-viboFABRIZIA - Aveva deciso di intraprendere lo sciopero della fame e della sete contro quelli che lui stesso ha definito come degli ‘inspiegabili ritardi’, causati dalla burocrazia. Nei suoi confronti, infatti, erano già stati deliberati dei fondi antiusura. Fondi che, però, non ha mai ricevuto. Dopo tre giorni di protesta, il  testimone di giustizia Giuseppe Iennarella ha sospeso lo sciopero della fame e della sete, in quanto lunedì prossimo sarà ricevuto in Prefettura da neo capo dell’ Utg, Giovanni Bruno. L’ imprenditore serrese è il testimone chiave del processo 'Business Cars’, che ha messo alla sbarra diverse persone accusate a vario titolo di usura ed estorsione. L’operazione, scattata nel novembre del 2011, è stata portata a termine dai Carabinieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza e coordinata dalla Procura della Repubblica di Vibo Valentia. 

I coniugi Iennarella - difesi dall’ avvocato Giovanna Fronte - hanno anche subito due intimidazioni: la prima si è verificata lo scorso mese di aprile, quando ignoti hanno fatto trovare un piccione  impiccato e appeso al cornicione della loro abitazione di Fabrizia; passa meno di un mese ed ecco il secondo messaggio intimidatorio: tre proiettili avvolti in un pezzo di carta sono stati lasciati sul cofano dell’auto parcheggiata davanti casa, nel centro storico di Serra. Nonostante tutto, però, i due non sono attualmente sottoposti ad alcun programma di protezione.

Articoli correlati (da tag)

  • Fabrizia, Minniti contro 'Crescere insieme: «Sul Gal fanno solo confusione» Fabrizia, Minniti contro 'Crescere insieme: «Sul Gal fanno solo confusione»

    Riceviamo e pubblichiamo

    La disinformazione della setta “crescere insieme Fabrizia”, quale arma di distrazione di massa, continua a macinare notizie di stampa false e prive di qualunque fondamento di verità, messe in circolazione al solo scopo di creare confusione e disorientamento. Se tali informazioni li verificasse prima della loro pubblicazione, probabilmente, eviterebbe figuracce da sprovveduti e da neofiti improvvisati.

  • “Io non rischio”, i volontari della Protezione Civile di Fabrizia scendono in piazza “Io non rischio”, i volontari della Protezione Civile di Fabrizia scendono in piazza

    FABRIZIA “Io non rischio”. I volontari della Protezione Civile di Frabrizia si associano ai circa 7mila colleghi che nel week-end (15 e 16 ottobre) scenderanno in piazza per sensibilizzare la gente rispetto ai rischi naturali che riguardano l’intero Paese. Una manifestazione necessaria dopo il disastro causato dal recente sisma che ha colpito il Centro Italia. Per il sesto anno consecutivo dunque il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme in una campagna di comunicazione nazionale.

  • Viabilità, sopralluogo della Prociv nell'entroterra vibonese. Prevista anche la visita di Oliverio Viabilità, sopralluogo della Prociv nell'entroterra vibonese. Prevista anche la visita di Oliverio

    È durato diverse ore il sopralluogo effettuato nella giornata odierna dai funzionari del dipartimento regionale della Protezione civile, i quali hanno voluto recarsi di persona nell'entroterra vibonese per constatare da vicino la situazione in cui versa la viabilità.

  • Discarica abusiva a Fabrizia, il gip conferma il sequestro Discarica abusiva a Fabrizia, il gip conferma il sequestro

    Lunedì scorso i carabinieri della Stazione di Fabrizia, diretti dal maresciallo Giuseppe Pelaia, e coordinati dal comandante della Compagnia di Serra San Bruno, Mattia Ivano Losciale, avevano posto sotto sequestro una vasta area ubicata nella periferia del comune di Fabrizia, in località “Cutura”.

  • Intimidazione a Pippo Callipo, 8 colpi di pistola al cancello del Popilia Resort Intimidazione a Pippo Callipo, 8 colpi di pistola al cancello del Popilia Resort

    MAIERATO - Sarebbero 8 i colpi di pistola che ignoti nella notte hanno esploso contro il Popilia Resort di Maierato, centro benessere e sala ricevimenti di proprietà dell’imprenditorie Pippo Callipo, neo eletto presidente provinciale di Confindustria, patron della Volley Tonno Callipo e dell’omonima azienda che del tonno ha fatto il suo core business.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno