Martedì, 19 Luglio 2022 08:43

“Grano nostro”. Laboratori, confronto e degustazioni alla riscoperta dei chicci antichi

Scritto da Redazione
Letto 585 volte

Dopo il successo degli anni scorsi si rinnova l’appuntamento con l’evento “Grano nostro”. Quest’anno, come hanno spiegato gli organizzatori la quinta edizione sarà itinerante. «Un percorso – si legge in una nota – iniziato con la semina in autunno attraversando campi tra mare e montagna, coinvolgendo bambini e ospitando viaggiatori del mondo. Rivivendo la magia dei cicli della Natura legati al grano, con energia e armonia fra Terra e Uomo, che ha unito, unisce e unirà famiglie e amici in un unico obiettivo: il raccolto del futuro che sarà un grano del passato». Per quest’anno sarà prevista una due giorni di laboratori, confronto, degustazioni e tanto altro in località Tre Acque, a Serra San Bruno, giovedì 21 e venerdì 22 luglio.  

L’evento è organizzato da “Terre di Perré – Custodi di Saperi e Sapori”, progetto dell’associazione culturale “I Sognatori” in sinergia con l’azienda agricola “Terra rossa” (produzione bio – agricoltura sociale inclusiva) che ospiterà la manifestazione. Quest’anno l’evento si arricchisce di collaborazioni internazionali grazie al progetto “Poly Hortus” con i WWOOFer provenienti da diverse nazioni del mondo, che si sono ritrovati a mietere in vari territori calabri. E al progetto “Passpartout.up” che a proposito di confronto e nuovi contributi, quest’anno vedrà partecipare all’evento trenta educatori ambientali provenienti da Spagna, Portogallo, Grecia, Romania e Italia coinvolti nel corso di formazione “Greener Life” che si tiene a Serra San Bruno dal 20 al 27 luglio nell’ambito della programmazione europea “Erasmus Plus”. Le ragazze e i ragazzi potranno così condividere le loro esperienze permettendo un confronto internazionale sui temi della terra e della biodiversità. Ma si consolidano anche le “vecchie” collaborazioni, come quella storica con la società agricola “Terra & Vita” dei fratelli Maio, indispensabile gli anni scorsi nella parte logistica. Poi parteciperanno attivamente per la prima volta l’associazione socio-culturale “Brognaturo nel cuore”, la cooperativa sociale “Solutions” e la cooperativa sociale “Risposta”. 

«La manifestazione “Grano Nostro” – hanno spiegato ancora gli organizzatori – è stata fra le prime, negli anni scorsi, a promuovere, far conoscere e approfondire le qualità dei semi antichi e autoctoni del grano, associando al confronto “tecnico” la creazione di un’atmosfera d’altri tempi, per non dimenticare le tradizioni delle generazioni passate, riscoprendone i pregi e proponendo veri e propri momenti di crescita non solo grazie al confronto teorico fra culture e metodi diversi ma aggiungendo, come sempre, la fase “pratica” della mietitura, della panificazione, della pastificazione, della trebbiatura con una antica trebbia a fermo, della convivialità con l’aperitivo a base di prodotti locali».

 IL PROGRAMMA

Giovedì 21 luglio si parte alle 9 del mattino con il laboratorio “Impastiamo il pane”, mentre il dibattito fra contadini, associazioni, cooperative, esperti del settore e liberi cittadini provenienti anche dall’estero è fissato per il pomeriggio, alle 17. Seguirà alle 19 l’aperitivo “Pane-pizza”, un altro “classico” di “Grano Nostro”. Per partecipare è richiesta la prenotazione.

All’alba di venerdì 22 luglio, alle 5,30, si entra nel campo per la mietitura a mano, sempre in località Tre Acque a Serra San Bruno, seguirà la “colazione del mietitore”. Alle 10, a cura dei partecipanti al corso di formazione, il momento “La diversità come ricchezza - Greener life” e subito dopo un nuovo laboratorio dedicato alla pasta fatta in casa. Un altro momento “sacro” è quello della trebbiatura con un’antica trebbia a fermo, pomeriggio alle 15,30, dove verranno lavorati nell’aia comune i covoni provenienti dalla mietitura a mano del grano di Cascina Montessori a Soverato, Terre di Perrè a Torre di Ruggiero, Polyhortus a Pizzoni e Terra Rossa a Serra San Bruno.

Per informazioni e prenotazioni:
telefoni +39 339 6677097 / +39 347 1250915

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)