GIRDA ROTTAMI
Martedì, 12 Dicembre 2017 11:24

"This is my turn", i 10 giorni intensi dell'Erasmus Plus a Serra

Scritto da Bruno Greco
Letto 1898 volte
Gli studenti dell'Einaudi assieme ai ragazzi dell'Erasmus Plus Gli studenti dell'Einaudi assieme ai ragazzi dell'Erasmus Plus

SERRA SAN BRUNO - Sono stati 10 giorni di attività intensa per l’associazione Passepartout.up, organizzatrice del progetto “This is my turn”. Uno scambio culturale approvato dall'Agenzia nazionale giovani, e rientrante nella programmazione europea dell’Erasmus Plus. Per l’occasione, Serra San Bruno ha ospitato 24 ragazzi di diversa nazionalità (Italia, Spagna, Portogallo e Romania), impegnati a curare l’approccio e a superare di conseguenza gli ostacoli del “public speaking/discorso in pubblico”.

I partecipanti hanno dunque affrontato la tematica rafforzando le proprie qualità di comunicazione, grazie ad attività di “educazione non formale”. Nonostante i diversi gradi di difficoltà, i partecipanti hanno meritato la promozione a pieni voti, realizzando, tra le altre cose, una trasmissione radiofonica negli studi di Rs98, “Scialla show”, e un importante incontro con gli studenti dell’Istituto Einaudi di Serra San Bruno (nelle classi rientranti nel progetto ministeriale dell'alternanza scuola-lavoro). I partecipanti allo scambio hanno condiviso con gli allievi delle Superiori l'esperienza dell’Erasmus Plus, presentando loro le opportunità che il programma dell'Unione europea offre ai giovani. Da parte loro, gli studenti dell’Einaudi hanno dimostrato un forte interesse rispetto al progetto. «L'incontro con i ragazzi dell’Erasmus Plus – hanno dichiarato le studentesse Denisa Abuzatoaie e Giada Condina – è stato utile per conoscere anche l’altrui cultura. Per l’occasione, abbiamo approfondito le tematiche del programma europeo e in noi è rimasto forte il desiderio di poter vivere un giorno quest'esperienza. Ciò che ricorderemo sempre con piacere è stato il confronto diretto con questi ragazzi, caratterizzato inizialmente da apparenti barriere linguistiche subito superate dalla voglia di conoscerci meglio».

I referenti di Passepartout.up, Biagio Tassone ed Edoardo Russo, soddisfatti del bilancio positivo del progetto, ci hanno tenuto a ringraziare per la collaborazione anche il professore Salvatore Luciani e il giornalista Francesco Pungitore, che in un incontro laboratoriale, dedicato ai trucchi della comunicazione in pubblico, hanno dato spunti e consigli ai partecipanti.

«Il progetto – ha dichiarato il professore Luciani – è senza dubbio riuscito. Il messaggio, che sembra sia passato correttamente tra i ragazzi partecipanti, per come del resto era nello spirito degli organizzatori, è che bisogna sentirsi sempre pronti a fare la propria parte per costruire un mondo sempre più inclusivo e non divisivo, dove le ideologie, le culture, le fedi sono occasioni di confronto e non di scontro. Penso che sotto questo punto di vista gli incontri promossi in questi dieci giorni abbiano raggiunto l'obiettivo, così come è stato di successo il workshop sulle “tecniche di comunicazione in pubblico”, che andrebbero allargate all'intreccio delle relazioni sociali, sempre più rese sterili dall'uso eccessivo dei canali virtuali. È molto positivo – ha detto in ultimo Luciani – che l'Europa si interroghi su tutto questo e che dia la possibilità ai giovani di seguire percorsi virtuosi di formazione umana e sociale. Un plauso va all'associazione Passepartout.up e ai giovani che collaborano alacremente per arricchire il nostro territorio di nuove occasioni di crescita».

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)