Venerdì, 03 Giugno 2016 11:25

Un anno di attività, la confraternita del Crocifisso di San Nicola presenta un cortometraggio

Scritto da Redazione
Letto 1914 volte

SAN NICOLA DA CRISSA - Un anno insieme alla confraternita del Santissimo Crocifisso, con le attività religiosa alla quale il più antico sodalizio sannicolese.

Domenica 5 giugno alle ore 11, in occasione dei festeggiamenti per i 347 anni della fondazione, il direttivo guidato da Giuseppe Pirone, presenterà ai congregati un cortometraggio che poi sarà donato all’associazione del Santissimo Crocifisso di Toronto in occasione della festa del 3 luglio prossimo. Un lavoro di un’ora e mezza, che racchiude le immagini di ciò che la confraternita ha realizzato negli ultimi 365 giorni. Nel corso della presentazione non verrà mostrato tutto il filmato, ma soltanto le parti interessate. Infatti, in questo cortometraggio la confraternita ha raccontato la sua vita negli ultimi anni. Vista l’età è impossibile raccontare la gloriosa storia, da quell’1 giugno 1669 quando il canonico Orazio Rocca istituì nella chiesa matrice di San Nicola di Vallelonga la Congregazione Penitente, in una cornice di popolo infervorato dalla parola di Dio e confortato dai Sacramenti della chiesa. Nel cortometraggio realizzato grazie alle immagini del sito www.sscrocifisso.vv.it, del priore emerito Domenico Galati, di Vittorio Teti, Gregorio Riccio e Tony Talotta si parla delle due manifestazioni religiose più importanti del paese: l’Adoramus te Christe e la processione del Santissimo Crocifisso. Spazio anche al rito della “Congrega” che si svolge durante l’anno, le processioni del Corpus Domini, il protettore e patrono San Nicola, la Settimana Santa e la festa della Santa Croce. Spazio anche al gioiello in casa Santissimo Crocifisso, il museo che nelle prossime settimane entrerà nella rete del Club Unesco. La comunità sannicolese e in particolare la confraternita del Santissimo Crocifisso è molto attiva anche oltreoceano, dove nel 1974 hanno fondato un’associazione che rispecchia il sodalizio sannicolese e nel 1994, all’interno del Santuario canadese per eccellenza, quello intitolato ai Martiri Canadesi hanno eretto le statue bronzee del Crocifisso e dell’Addolorata. Durante l’anteprima, che sarà di circa 10 minuti, il direttivo ha deciso di omaggiare anche i priori onorari nominati lo scorso anno, ovvero i presidenti dell’associazione del Santissimo Crocifisso di Toronto: Saro Iori, Pino Macrì, Nicola Galati, Saverio Marchese, Rocco Bono e Gianni Malfarà, il presidente dell’associazione dell’Addolorata Vito Garisto “Benvenuto” e il cavalier Giuseppe Simonetta. Toronto, recita un ruolo primario all’interno del filmato, poiché sono raccontate le attività che la confraternita svolge in Canada, in particolare il Venerdì Santo, diventata la manifestazione religiosa più importante del Nord America. Ricorrenza che è sbarcata di là dell’oceano grazie ai confratelli emigrati e devoti al Santissimo Crocifisso: Vito Telesa, autore del ritrovamento della statua de “La Pietà” nella chiesa di Sant’Agnese nel 1961, Toto Martino, Saro e Nicola Iori, Michele Sgrò, Michele Galati e Nicola Pirone, che al suo rientro in Italia diventerà priore della confraternita. Manifestazione che ha poi proseguito ed è arrivata ai massimi grazie al prezioso contributo organizzativo del funzionario del Consolato italiano di Toronto, il cavalier Giuseppe Simonetta. Infine, la festa del Crocifisso di Midland con le foto dei protagonisti.

Come musica di sottofondo, la confraternita ha deciso d’inserire i canti popolari della tradizione sannicolese che ancora oggi sono usati durante le liturgie del Santissimo Crocifisso e comuni marce di banda.

STORIA DELLA CONFRATERNITA  - Nella primavera del 1669 una Santa Missione inviata dal Vescovo di Mileto Diego Morelli Castiglione toccò, fra altri centri della vasta diocesi, il villaggio di Santo Nicola, detto de Iunco per via del fiorire delle giuncaie nella contrada, propiziato dall’abbondanza di acqua, o anche di Vallelonga dal nome della vicina Terra da cui dipendeva amministrativamente. Guidavano la Missione due importanti ecclesiastici: il Canonico Penitenziere della Cattedrale di Mileto don Orazio Rocca ed il Ministro Provinciale dei Frati Minori Riformati padre Pasquale Martirano da Tropea.

La predicazione ebbe termine subito dopo la festa dell’Ascensione. Come atto solenne di conclusione i Missionari vollero organizzare, come era nell’uso, una grande processione penitenziale, al termine della quale fu fondata la Confraternita, quale mezzo per mantenere nella popolazione lo slancio di religiosità suscitato dall’importante evento ecclesiale della Missione. Correva il giorno di sabato primo giugno 1669 quando il Canonico Rocca istituì nella Chiesa Matrice di San Nicola di Vallelonga la Congregazione Penitente, in una cornice di popolo infervorato dalla Parola di Dio e confortato dai Sacramenti della Chiesa. Oggi la Confraternita continua, fedele al suo impegno secolare, ad animare la vita religiosa della comunità promovendo il culto alla beata Passione di Cristo, particolarmente nelle feste principali della Pasqua, della Santa Croce (prima domenica di maggio) e del SS. Crocifisso (quarta domenica d’agosto), ed impegnandosi in opere sociali e di solidarietà. Tutte le domeniche, al suono dell’antica gemma, la sua secolare campana, si ritrova davanti all’altare del Titolare a pregare per i vicini e i lontani, per le necessità dei vivi e il riposo dei defunti, per la pace e la concordia tra i popoli e il progresso spirituale della Santa Chiesa.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)