Venerdì, 06 Agosto 2021 11:08

Le Regionali agitano l'Antimafia, dal controllo preventivo sulle liste allo scontro su Mangialavori

Scritto da Redazione
Letto 1063 volte

Nelle stesse ore in cui il presidente facente funzioni della Regione Nino Spirlì firma il decreto di indizione delle elezioni regionali - si voterà il 3 ottobre dalle 7 alle 23 e il 4 ottobre dalle 7 alle 15 - la Commissione parlamentare antimafia approva una modifica al codice di autoregolamentazione sul controllo delle liste elettorali: il testo introduce un procedimento facoltativo che consente ai partiti e ai candidati a presidente di Regione e a sindaco di sottoporre ai controlli della Commissione, con anticipo, le liste provvisorie, in modo da consentire la sostituzione di candidati eventualmente ritenuti "impresentabili". Attualmente, infatti, gli esiti dei controlli della Commissione antimafia arrivano a ridosso del voto, quando le liste sono già depositate. La novità al nuovo codice di autoregolamentazione sul controllo delle liste elettorali è stata presentata dal deputato di Fratelli d'Italia Wanda Ferro, correlatore il senatore M5S Marco Pellegrini. Il testo è stato approvato all'unanimità e senza modifiche.

Intanto è scontro in Commissione antimafia tra il senatore Franco Mirabelli e il capogruppo di Fi al Senato, nonché candidato a governatore in Calabria, Roberto Occhiuto, con il primo che ha chiesto all’esponente forzista cosa ne pensasse delle rivelazioni sul senatore Mangialavori fatte da un pentito. La polemica è nata sulla scia di quanto è emerso nelle ultime udienze del maxiprocesso Rinascita-Scott: nell'aula bunker di Lamezia diversi pentiti, per ultimo Bartolomeo Arena, hanno tirato in ballo esponenti politici che, direttamente o indirettamente, hanno dei ruoli di primo piano in vista delle prossime Regionali. Dopo l'ex senatore Francesco Bevilacqua e l'attuale senatore e coordinatore regionale di Forza Italia Giuseppe Mangialavori, Arena ha chiamato in causa anche il consigliere regionale Vito Pitaro in qualità di avvocato. Né Pitaro, né Mangialavori né Bevilacqua sono indagati o imputati nel processo Rinascita-Scott e le dichiarazioni dei pentiti sono ancora tutte da riscontrare in sede giudiziaria.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)