Sabato, 26 Marzo 2016 17:58

'On the news', lo psicodramma del centrodestra serrese si consuma in diretta radio

Scritto da Redazione
Letto 2214 volte

Lo speciale On the news sulle amministrative di Serra San Bruno, condotto da Antonio Zaffino, sulle frequenze di Rs98, ha messo ulteriore carne al fuoco rispetto alla contesa elettorale in corso. Il primo cittadino Rosi - si evince dal contenuto dei suoi interventi - escluderebbe in maniera definitiva la partecipazione a una lista di centrodestra, e sarebbe pronto a sposare il progetto di una "terza via", attualmente in stato embrionale, assieme a un gruppo di giovani (e meno giovani) per affrontare le amministrative imminenti.

Ospiti della puntata, assieme al primo cittadino, i giornalisti Salvatore Albanese e Bruno Vellone. Rispetto al terremoto in casa della maggioranza e alle già paventate divisioni, Rosi ha parlato di «diversità di vedute». Strappo che si consuma in diretta, tra il sindaco e il capogruppo di maggioranza Nazzareno Salerno, intervenuto telefonicamente alla trasmissione. Nel personale soliloquio, Salerno si è dimostrato però assai traballante sulle responsabilità dei fallimenti amministrativi, negando e poi ammettendo le pregiudiziali sul nome del sindaco Rosi per l’entrata dello stesso nel nuovo progetto politico. Pregiudiziale come si diceva, prima negata dal consigliere regionale e poi avallata rispetto (solo) alla candidatura a sindaco dello stesso Rosi.

Lo stesso Salerno - intervenuto dunque telefonicamente - ha dichiarato: «Il sindaco Rosi è stato sostenuto a 360 gradi dalla sua maggioranza, nessuna delibera è tornata mai indietro, anche dopo il caso della Commissione d’accesso e di seguito alle sue dimissioni poi ritirate. Oggi è nato un progetto per rinnovare. Rosi non ha mai detto che voleva ricandidarsi. Un progetto annunciato già dal 2011 e del quale il sindaco era a conoscenza. Prima da lui sposato e adesso abbandonato». In realtà già in passato il vice coordinatore provinciale di Forza Italia, Michele Ciconte, che ha sottoscritto il progetto "Salute Pubblica" con Salerno, aveva preso le distanze dal sindaco Rosi in una intervista rilasciata al Vizzarro, parlando di «fase discontinua rispetto all’amministrazione guidata dall'attuale sindaco».

Entrato nel tema dell’attività amministrativa e su una possibile sfiducia al sindaco prima della scadenza naturale del mandato Salerno ha continuato: «Tanti problemi potevano essere risolti prima, tipo il Psc, la gestione del personale, dei rifiuti, la problematica delle buche e del decoro urbano». L’invito del consigliere regionale si traduce, infine, nella "convocazione" di una riunione di maggioranza (che si terrà martedì) per risolvere i problemi rimasti in sospeso per 5 anni. La polemica si sposta poi sulla distribuzione delle deleghe che ha portato anche all’intervento telefonico dell’assessore Polito, scontento dell’operato e che, incalzato sul perché non ha mai deciso di abbandonare la sua di delega e la rispettiva indennità di carica, ha dichiarato di «averci pensato in passato ma di avere fatto un passo indietro». Un tutti contro tutti della maggioranza insomma che ancora amministra il Comune.

Rosi, distaccatosi dunque dal progetto salerniano, parla di possibilità di terza lista: «Sono stato contattato per realizzare una terza lista. È un lavoro delicato ma si può essere competitivi. La terza lista potrebbe farcela con giovani e non solo che si possono impegnare per il bene del paese».

Un fine mandato, quindi, con gli amministratori in carica separati in casa. Eventualità confermata duramente proprio dal secondo intervento telefonico arrivato nel corso della trasmissione, quello dell'assessore Polito che, come già detto, non ha risparmiato attacchi diretti al primo cittadino. Martedì, dunque, la resa dei conti che potrebbe portare alla fine anticipata dell'esperienza Rosi.

In apertura della puntata, prima di entrare nello specifico dell'ormai imminente campagna elettorale, il sindaco Rosi si è espresso rispetto ai "pregi" e ai "difetti" della sua amministrazione. Partendo dalla risposta più scomoda, Rosi ha dichiarato ai microfoni di Rs98 che «la mancanza di comunicazione è stata la più grande pecca». Secondo il sindaco «la cittadinanza non sa nulla di tutto il lavoro che è stato fatto. Lavoro del quale si vedranno i frutti tra qualche anno. Abbiamo realizzato progetti per 12 milioni e mezzo di euro, tra cui l’ex carcere e il centro polifunzionale. Ammetto le colpe sulla differenziata, partita bene e poi andata scemando». Una mancanza, che, forse è stata voluta dagli stessi amministratori, dato che i consigli comunali si sono sempre tenuti al mattino quando la cittadinanza non avrebbe potuto partecipare.

Infine, sull’ipotesi che la terza lista possa tramontare prima di nascere, il sindaco dice di essere pronto ad appoggiare il programma migliore che le coalizioni presenteranno.

Articoli correlati (da tag)

  • Serra, alle 19 hanno votato 3723 elettori Serra, alle 19 hanno votato 3723 elettori

    SERRA SAN BRUNO - Sono stati 3723 gli elettori che, fino alle 19, hanno esercitato il diritto di voto alle Amministrative per l’elezione del sindaco e il rinnovo del consiglio comunale nella cittadina di Serra San Bruno. Un dato, questo, che, tradotto in termini percentuali, equivale al 50,62 %.

  • Domani in Cdm il decreto legge che consentirà di votare anche lunedì 6 giugno Domani in Cdm il decreto legge che consentirà di votare anche lunedì 6 giugno

    Nella giornata di domani è in programma il Consiglio dei ministri e, al tavolo dell'esecutivo guidato dal premier Matteo Renzi, arriverà il decreto legge che dovrebbe consentire di votare alle amministrative anche lunedì, 6 giugno, oltre che domenica 5, così come - in caso di ballottaggio - si dovrebbe votare sia domenica 19 che lunedì 20 giugno. 

  • LA VIGNETTA | Rinnova-menti LA VIGNETTA | Rinnova-menti

    .

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)