Domenica, 27 Agosto 2023 07:39

Dopo 14 anni per Pasquale non c'è giustizia. Sarà ricordato grazie ai "suoi" cavalli

Scritto da Il Vizzarro
Letto 3092 volte

Tra qualche giorno avrebbe potuto soffiare su 32 candeline, ma il prossimo 13 settembre non ci sarà alcuna festa per Pasquale Andreacchi e per i suoi familiari, perché qualcuno, finora rimasto impunito, ha deciso di mettere barbaramente fine alla sua vita poco dopo che ne aveva compiuti 18 di anni. La scomparsa del giovanissimo "gigante buono" è avvenuta l'11 ottobre del 2009 a Serra San Bruno, mentre il 9 dicembre dello stesso anno un terribile ritrovamento pose fine alle ipotesi sulla sua sorte: i suoi resti straziati furono fatti ritrovare in un cassonetto e poi in un bosco adiacente.

Emerse che Pasquale era stato probabilmente attirato in una trappola, aggredito, sequestrato, ucciso con un colpo di pistola in fronte e poi dato in pasto agli animali. Una sequenza macabra che ancora oggi è avvolta dal mistero. Per lui e per la sua famiglia non c'è stata, in questi 14 anni, nessuna verità e nessuna giustizia. Le piste iniziali e le indagini successive non hanno mai portato a nulla. Così chi ha compiuto quel crimine efferato continua a camminare libero per il mondo, magari per il paese, mentre lui non ha potuto nemmeno assaporare la maggiore età e a chi gli vuole bene è rimasto solo un mucchio di ossa e una lapide su cui piangere.

I cavalli erano l'unica, grande passione di Pasquale e per questo motivo il suo nome, a partire da quest'anno, verrà indissolubilmente legato proprio a un evento creato ad hoc con protagonisti i suoi amati quadrupedi. Il prossimo 10 settembre, per tenere ancora vivo il suo ricordo, si terrà il primo Memorial "Il gigante buono". Un corteo di cavalieri si sposterà attraverso i boschi delle Serre per poi arrivare al cimitero di Serra San Bruno e rendere omaggio alla tomba di Pasquale. Si tratterà dunque di un'occasione per tenere viva la memoria di quanto accaduto e, magari, per toccare la coscienza di chi potrebbe riaccendere quella necessaria speranza di giustizia che, dopo tanto dolore, potrebbe almeno consegnare un po' di pace al padre Salvatore e alla mamma Maria Rosa.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)