Martedì, 25 Febbraio 2020 12:01

Serra, gli ultimi atti dell’amministrazione Tassone: dagli Lsu/Lpu ai concorsi Sia

Scritto da Redazione
Letto 1851 volte

Com’è noto lo scorso sabato mattina il consiglio comunale di Serra San Bruno ha rassegnato in maniera unanime e contestuale le dimissioni, decidendo così la fine anticipata del mandato guidato dall’ormai ex primo cittadino, Luigi Tassone, pronto a trasferirsi in consiglio regionale. E mentre l’Ufficio territoriale del governo ha già nominato il commissario prefettizio chiamato a traghettare l’ente verso il voto della primavera prossima, i più “curiosi” si sono precipitati sull’Albo pretorio comunale per spulciare tra gli ultimi provvedimenti approvati dall’ormai ex giunta.

Ne emerge un quadro in bianco e nero, perché mentre alcuni atti sembrano incontrare il favore di tutti gli addetti ai lavori, su altri c’è chi, a mezza bocca e tra le fila dell’ex opposizione, solleva qualche punto interrogativo. Era comunque prevedibile – visto che la scelta di arrivare alle dimissioni e alla contestuale decadenza del consiglio è stata ben ponderata – che l’amministrazione ricorresse ad alcuni accorgimenti in “zona Cesarini” rispetto alla definizione di “argomenti” altrimenti da lasciare in sospeso.

Tra i provvedimenti accolti con favore da tutte le parti politiche si colloca sicuramente la stabilizzazione part-time dei 52 lavoratori ex Lsu/Lpu in forza al Comune di Serra definita grazie alle condizioni derogatorie previste dalla legge n. 160/2019. La conclusione del procedimento è rimandata però all’operato di quella che sarà la prossima squadra a cui verrà affidato il governo della cittadina, tanto che questa dovrà decorrere da inizio giugno e comunque entro e non oltre il termine ultimo del 31 dicembre 2020. Il regime orario inizialmente stabilito è di 18 ore settimanali, che potranno essere incrementate successivamente. Insomma, una retribuzione di certo non soddisfacente, almeno al momento, per gli oltre cinquanta lavoratori, ma si tratta senza dubbio di un passo avanti importante che consegna finalmente maggiori certezze agli ex Lsu/Lpu serresi a ben 23 anni di distanza dal loro primo giorno di lavoro. Sull’esecuzione della procedura resta comunque in sospeso il parere della Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali del Ministero dell’Interno essendo l’ente di piazza Tucci in regime di Piano di riequilibrio pluriennale.

Altri provvedimenti adottati in questi ultimi giorni riguardano invece due delle selezioni a tempo determinato e parziale di un istruttore direttivo contabile e di due istruttori direttivi/amministrativi contabili previste nell’ambito dei concorsi relativi al Fondo sociale europeo per l’attuazione del sostegno per l’inclusione attiva (SIA). Pochi giorni prima delle dimissioni di massa dei consiglieri comunali, il 20 febbraio, si è proceduto ad un avvicendamento tra i componenti delle commissioni esaminatrici: il responsabile del settore Vigilanza, Nazzareno Mannella, ha deciso infatti di dimettersi dall’incarico per motivi personali e al suo posto è stato nominato un altro dipendente comunale, Raffaele Mannella. Inoltre, già in precedenza a causa dell’indisponibilità di un componente della commissione esaminatrice, entrambe le prove selettive inizialmente previste il 18 febbraio sono state rinviate al successivo giovedì 21 febbraio, mentre le graduatorie definitive con l'esito delle rispettive selezioni sono state pubblicate lunedì 24 febbraio.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno