Mercoledì, 03 Agosto 2016 15:43

Serra, slitta l’affidamento dei parcheggi di Santa Maria. Il servizio sarebbe dovuto partire l’1 agosto

Scritto da Salvatore Albanese
Letto 2115 volte

Potrebbe esserci un “intoppo” di natura burocratica alla base del ritardo che sta interessando l'assegnazione, ad una cooperativa sociale di tipo B, della gestione bimestrale dei parcheggi di Santa Maria del Bosco e dell’annessa area pic-nic.

Il procedimento disposto di recente dall’amministrazione comunale di Serra San Bruno è infatti al momento interessato da una fase di stallo, visto che l’affidamento del servizio risulta ancora non definito, nonostante lo stesso sarebbe dovuto partire già lo scorso primo agosto e rimanere in vigore fino al successivo 30 settembre.

L’amministrazione guidata dal primo cittadino Luigi Tassone – così come era già accaduto durante il mandato dell’ex sindaco Bruno Rosi – aveva dunque avviato l’iter atto all’individuazione di un operatore economico a cui affidare l’appalto relativo al servizio di gestione dei parcheggi e dell’area pic-nic ubicati in località Santa Maria del Bosco. L’aggiudicazione del servizio sarebbe dovuta avvenire, con procedura negoziata, a beneficio di una cooperativa sociale di tipo B finalizzata all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, che avrebbero quindi dovuto occuparsi della manutenzione, pulizia e gestione dell’area oggetto della procedura. Il servizio sarebbe stato assegnato alla cooperativa che avrebbe presentato l’offerta economicamente più vantaggiosa, per un valore complessivo presunto dell’appalto definito in 25mila euro. «Il canone a base d’asta – si leggeva infatti nelle direttive stilate dal responsabile dell’area Vigilanza dell’ente – viene fissato nella percentuale del 25%, soggetta a rialzo, che andrà applicata alle somme effettivamente incassate nella gestione del servizio al netto dell’Iva e delle spese sostenute per il personale; da individuarsi sul valore complessivo di 25mila euro». 

Secondo quanto siamo riusciti ad apprendere, al momento della scadenza dei termini validi per la presentazione della domanda di partecipazione al bando, al protocollo del locale Municipio sarebbe pervenuta una sola offerta. Presupposto questo che avrebbe comunque potuto condurre verso l’affidamento del servizio, visto che, secondo quanto riportato dalle stesse direttive del procedimento stilato dal responsabile del settore Vigilanza, si sarebbe proceduto con l’affidamento «anche in presenza di una sola manifestazione di interesse». Cosa che però, almeno al momento, non è ancora avvenuta. 

Le cooperative che avrebbero voluto prendere parte alla procedura avrebbero dovuto presentare specifici requisiti, tra i quali un organico costituito da almeno il 30% di persone svantaggiate; avere un fatturato, negli ultimi due anni, di almeno 16mila euro; avere svolto servizi di gestione di parcheggi nell’ultimo triennio per almeno una durata pari all’appalto in questione (due mesi). A sollevare dubbi rispetto alla procedura erano stati però i tempi di presentazione dell’avviso di partecipazione, pubblicato sull’albo pretorio del Comune di Serra con soltanto due giorni d’anticipo rispetto alla scadenza dei termini.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)