GIRDA ROTTAMI
Giovedì, 06 Giugno 2013 14:05

Vibo, grave incidente in mare: sommozzatore in fin di vita

Scritto da Angelo De Luca
Letto 2757 volte

mini eliporto_vibo_marinaVIBO VALENTIA - Un uomo, di cui ancora non si conoscono le generalità, è stato vittima di un grave incidente sul lavoro a circa 30 miglia dalla costa tirrenica vibonese, direzione Stromboli. Da quanto si apprende da fonti interne, l'uomo, ingaggiato da alcune cooperative marinare attive in questo periodo sul fronte della pesca del tonno, si è immerso in mattinata in una delle gabbie di allevamento poste a largo per svolgere le solite mansioni di conta e monitoraggio del cosiddetto "pinna rossa" quando, pare, sia stato vittima per causa ancora da accertare di un'embolia polmonare. Gli altri operai in superficie, accortisi immediatamente dell'incidente, hanno allertato i soccorsi che hanno raggiunto il sommozzatore via mare, con le vedette e le lance della Capitaneria di Porto e della Guardia di Finanza di Vibo Marina e per via aerea, con un primo elisoccorso giunto da Catanzaro

che ha atteso il corpo sulla pista di atterraggio di via Vespucci perchè sprovvisto di barella verricellabile, e con un secondo più dotato partito dalla Sicilia, che si è recato sul luogo dell'incidente, riuscendo così, dopo attimi concitati, a trasportarlo all'ospedale di Catania provvisto di una camera iperbarica.

mini 3Di seguito il comunicato diffuso dalla Capitaneria di Porto di Vibo Marina:

Alle 10.00 circa di questa mattina, la sala operativa del 5°M.R.S.C. di Reggio Calabria ed in contemporanea quella della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina, ascoltavano una conversazione tra il Motopesca Atlante e Messina radio, nella quale veniva richiesto un immediato intervento medico per la presenza di un sub imbarcato per la campagna tonno rosso, colto da probabile embolia a seguito di immersione.

Appresa, altresì, la notizia che il motopesca si trovava ad una distanza di circa 70 km a nord ovest di Capo Vaticano e stava dirigendo per il porto di Vibo, scattavano le operazioni di soccorso sotto il coordinamento del 5°M.R.S.C.di Reggio Calabria. In pochi minuti la Motovedetta di Soccorso 808 della guardia costiera di Vibo Valentia Marina, usciva in mare per anticipare le operazioni di evacuazione medica. Veniva richiesto, inoltre, l’ intervento di un’ambulanza del 118 del nosocomio di Vibo Valentia e l’eventuale impiego dell’elisoccorso di Lamezia Terme, che atterrava successivamente nella piazzola elicotteri del porto di Vibo Valentia.

Contestualmente, il Comandante del Motopesca, in costante contatto tramite la Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto con il medico presente nel C.I.R.M.(Centro Italiano Radio Medico) di Roma, assumeva rotta diretta per il porto di Messina.

Veniva inoltre disposto da parte del III° Reparto del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, il decollo di un elicottero AB 412 del 2°Nucleo Aereo della Guardia Costiera di Catania per raggiungere il motopesca. Nel contempo la Sala Operativa del 5°MRSC di Reggio Calabria disponeva l’uscita di una seconda Motovedetta dal Porto di Vibo con a bordo il Dottore dell’ambulanza del 118, munito di bombola d’ossigeno.

Intorno alle 11.00 la motovedetta 733 della Guardia Costiera raggiungeva il Motopesca e faceva imbarcare il dott. del 118 per prestare le cure al Sig. A.G. di 44 anni di Catania.

Il pilota dell’elicottero della Guardia Costiera, mediante la Centrale Operativa del Comando Generale, veniva messo in video conferenza con il Dott. del CIRM, per i consigli sanitari da seguire durante il trasferimento del marittimo una volta a bordo del velivolo.

Arrivato nei pressi del peschereccio, l’elicottero della Guardia Costiera verricellava il mal capitato e dirigeva per Messina dove atterrava dopo circa 15 minuti. Ad attenderli una seconda autoambulanza del 118 di Messina, che trasferiva l’embolizzato presso il nosocomio Papardo, ove veniva successivamente sottoposto al trattamento iperbarico. Il marittimo risulta essere cosciente e fuori pericolo di vita.

1

Articoli correlati (da tag)

  • Sanità, la proposta di Pasqua: «Prenotazioni e pagamenti tramite internet» Sanità, la proposta di Pasqua: «Prenotazioni e pagamenti tramite internet»

    «Effettuare le dovute prenotazioni in totale autonomia tramite internet, scegliendo giorni e orari tra quelli disponibili, evitando al tempo stesso lunghe telefonate o estenuanti file agli uffici».

    Sono queste, in sintesi, le proposte avanzate dal consigliere regionale vibonese Vincenzo Pasqua e contenute in una mozione rivolta al presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio.

    «Si tratta di un’iniziativa – afferma Pasqua – per snellire le procedure di prenotazione e pagamento delle visite specialistiche ed ambulatoriali nelle strutture sanitarie della Calabria. È una proposta tanto semplice quanto rivoluzionaria. L’idea – prosegue il consigliere regionale – è di permettere agli utenti della sanità calabrese di potere effettuare le prenotazioni e i relativi pagamenti utilizzando Internet, attraverso i portali istituzionali delle diverse Aziende ospedaliere e sanitarie o comunque nel modo che verrà ritenuto più opportuno. Uno strumento da affiancare a quelli già esistenti – ovvero gli uffici ticket e il Centro unico di prenotazione – che sia al passo con la tecnologia e permetta un notevole risparmio di tempo a chiunque disponga di una semplice connessione internet, da smartphone, tablet o pc, magari realizzando una apposita App. Ad ognuno, con la prescrizione del medico curante che contiene tutte le informazioni necessarie – continua Pasqua – sarà quindi consentito di effettuare le dovute prenotazioni in totale autonomia, scegliendo giorni e orari tra quelli disponibili ed evitando lunghe telefonate o estenuanti file agli uffici, che a volte richiedono addirittura, per chi non può farne a meno, un giorno di permesso dal proprio posto di lavoro. È assolutamente doveroso andare incontro alle legittime istanze della popolazione calabrese, ed è nostro compito, fare in modo che la qualità della vita di ogni singolo cittadino, dal primo all’ultimo, migliori in ogni campo. E come tutti sappiamo quello della sanità è un settore che tocca le vite di ognuno di noi. Nel 2018 la politica deve attivarsi ancora più di prima per sfruttare appieno le immense opportunità offerte dalle innovazioni tecnologiche. In questo caso, con la mia mozione intendo proprio massimizzare i vantaggi per l’utenza calabrese: fare risparmiare tempo ai cittadini, riducendo di conseguenza le file agli sportelli, ed offrire un servizio che costerà un’inezia all’amministrazione regionale ed è pensato per tutti».

    E ancora: «La mozione nasce da una serie di considerazioni preliminari: non di rado, infatti, abbiamo assistito al blocco del sistema delle prenotazioni delle visite mediche, dovuto a cause diverse. Dobbiamo tenere presente che simili ritardi ingenerano sfiducia e disagi nell’intera popolazione, con notevoli ricadute anche sul piano dell’efficienza del sistema sanitario regionale. Purtroppo c’è da considerare anche che alcuni strumenti adottati, come il numero verde o la possibilità di effettuare prenotazioni nelle parafarmacie, non è riuscita a colmare del tutto il gap esistente tra la domanda di servizi e le possibilità offerte. È inconcepibile assistere a file interminabili con persone sofferenti. Ecco perché, nell’era del digitale, bisogna sfruttare queste occasioni e migliorare quanto più possibile i servizi, specie nel campo della sanità e della tutela del bene-vita. Il fine della mozione – conclude Pasqua – è dunque quello di impegnare la Giunta regionale a volere verificare l’opportunità di attivarsi nella direzione e con le modalità che riterrà più opportune al fine di risolvere la delicata problematica».

  • Il Polo museale di Soriano aderisce alla "Giornata regionale dei Musei di Calabria" Il Polo museale di Soriano aderisce alla "Giornata regionale dei Musei di Calabria"

    Anche il Polo museale di Soriano Calabro aderisce alla “Giornata regionale dei Musei di Calabria “, organizzata dalla Giunta regionale e in programma per sabato, 24 novembre.

    L’iniziativa prevede l’apertura delle più importanti strutture museali sparse su tutto il territorio regionale e, tra queste, c’è anche il polo di Soriano il cui ingresso per quella giornata sarà gratuito. Inoltre, per come affermato in una nota dal sindaco Francesco Bartone, sono state «programmate iniziative volte a coinvolgere l’interesse del pubblico. La nostra cittadina spalancherà le porte del MuMar, della Pinacoteca, del Museo archeologico territoriale della ceramica medievale e del Gabinetto regionale dei disegni e delle stampe antiche della Calabria dove, tra l’altro, è conservato un corpus di carte geografiche originali dal ‘500 all’800».

    Le visite saranno guidate da storici dell’arte e archeologi, mentre in un laboratorio di ceramica ci sarà la dimostrazione della lavorazione artistica del maestro napitino Antonio Montesanti.

  • Tragedia ad Acquaro, muore l'ex sindaco Colaci Tragedia ad Acquaro, muore l'ex sindaco Colaci

    ACQUARO - Luigino Colaci, 58enne ex sindaco di Acquaro, avrebbe perso il controllo della sua auto di seguito a un malore improvviso. Un malore che è costato la vita all’ex primo cittadino (dipendente della Provincia, sempre in prima linea nella difesa dei diritti dei lavoratori) che è deceduto nella tarda mattinata di oggi andando a sbattere con la propria vettura contro la saracinesca di una farmacia del luogo. Vani sono stati i tentativi di rianimazione applicati dai sanitari del 118 giunti sul posto, che dai primi riscontri avrebbero attribuito la perdita di controllo del mezzo e il decesso a un probabile infarto. I funerali saranno celebrati ad Acquaro nel pomeriggio di domani. 

  • Incidente mortale sulla Vallelonga-Vazzano, indagato il giovane che era alla guida dell'auto Incidente mortale sulla Vallelonga-Vazzano, indagato il giovane che era alla guida dell'auto

    Ci sarebbe un indagato per la morte di Antonio Scrugli, 40enne di Stefanaconi, deceduto a seguito di un incidente stradale verificatosi lo scorso 21 aprile sulla strada provinciale 53 Vallelonga-Vazzano: si tratta di F.C., 18enne, che era alla guida della Lancia Ypsilon sulla quale, oltre a lui e Scrugli, si trovava anche un’altra persona.

  • Incidente mortale sulla sp 53 Vallelonga-Vazzano, perde la vita un 40enne Incidente mortale sulla sp 53 Vallelonga-Vazzano, perde la vita un 40enne

    Intorno alle 6 e 30 di stamane, un incidente mortale si è verificato lungo la strada provinciale 53 Vallelonga-Vazzano. A perdere la vita è stato Antonio Scrugli, classe '76 di Vibo Valentia, che si trovava sul sedile anteriore dell'autovettura, una Lancia Y, alla cui guida c'era invece M.A., classe '92, mentre sul sedile posteriore si trovava un altro giovane, C.F., classe '98. Per entrambi si è reso necessario il trasferimento all'ospedale di Vibo.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)