GIRDA ROTTAMI
Giovedì, 17 Gennaio 2019 14:07

Erasmus plus a Serra, Passerpartout.up alla ricerca di nuovi partecipanti

Scritto da Redazione
Letto 1835 volte

SERRA SAN BRUNO - I progetti Erasmus plus continuano a trovare in Serra San Bruno il loro luogo adatto grazie all’assiduo lavoro portato avanti dall’associazione Passepartout.up. Questa volta la cittadina della Certosa non sarà teatro di un semplice scambio culturale bensì di un vero e proprio corso di formazione (assegnato dall’Agenzia nazionale giovani) che l’associazione serrese, guidata da Biagio Tassone ed Edoardo Russo, coordinerà per la durata di 9 giorni. Dall’1 al 9 marzo i 25 nuovi partecipanti provenienti da Italia (Passepartout.up), Romania (ASK Yourself), Portogallo (Espírito de Mudança – Associação Juvenil), Grecia (Praxis) e Svezia (Consiglio Eu Diaspora) troveranno un contesto utile dove confrontarsi e apprendere nuovi metodi educativi per riconoscere, prevenire e contrastare la discriminazione. Il nome del training course non a caso sarà “Education against Discrimination” e avrà lo scopo di «offrire le abilità necessarie a comprendere e combattere la discriminazione». Dunque «preparare gli operatori giovanili nel miglior modo possibile alla consapevolezza e alla lotta alla discriminazione». Un progetto ideato con l’intento di sensibilizzare rispetto alle pratiche di accoglienza, soprattutto in un periodo in cui la morsa contro l’arrivo dei migranti (per citare un esempio) ha mirato all’attività delle Ong e si è fatta più stringente anche per enti ed operatori del settore alle prese con le nuove direttive imposte dal “Decreto sicurezza”.

Al fine di reclutare partecipanti che dovranno rappresentare l’Italia in seno al corso di formazione, l’associazione Passepartout.up ha lanciato un annuncio utile all’iscrizione. Per la durata del training course i costi di vitto e alloggio saranno coperti dal progetto e i partecipanti verranno ospitati presso l’hotel “La Fontanella” di Spadola. «Alla fine del progetto – hanno spiegato gli organizzatori – gli animatori giovanili svilupperanno un atteggiamento di protezione nei confronti delle persone discriminate, cercheranno di arginare questo fenomeno e spiegheranno ai giovani quali sono gli effetti negativi della discriminazione». Ai partecipanti verrà rilasciato il certificato ufficiale della Commissione Europea Youthpass. Il programma del corso vedrà coinvolte anche associazioni e cooperative che già operano nel campo dell’accoglienza.

Per le candidature al progetto gli interessati potranno compilare il modulo al seguente link. Per seguire l’attività dell’associazione è possibile consultare il sito passepartoutup.altervista.org.

Di seguito lo spot video di presentazione del corso di formazione “Education against Discrimination”.  

Video

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)