Lunedì, 10 Maggio 2021 17:18

“Il figlio del mare” di Eliana Iorfida nella decina finalista del Premio letterario “Clara Sereni”

Scritto da Redazione
Letto 796 volte

Eliana Iorfida con il suo “Il figlio del mare” (Pellegrini) conquista un’altra prestigiosa vetrina di settore comparendo nella decina finalista (sezione narrativa edita) del Premio letterario nazionale “Clara Sereni”, giunto alla sua seconda edizione. L’opera della scrittrice serrese si dovrà dunque confrontare con quella di autori del calibro di Marco Balzano (già finalista del premio Strega), Sabina Guzzanti o Lidia Ravera. «Fino a ieri – sono le parole espresse in un post dall’autrice de “Il figlio del mare” – avrei ritenuto più verosimile che mi piombasse addosso il razzo cinese fuori controllo piuttosto che ricevere una notizia come questa. Fino a ieri. Oggi apprendo con inenarrabile sorpresa, orgoglio, gioia e un pizzico di stordimento, di essere arrivata niente meno che nella decina finalista del Premio Letterario Nazionale Clara Sereni - Città di Perugia col mio ultimo romanzo, "Il figlio del mare" (Pellegrini Editore 2020). Leggete anche voi il mio nome accanto ai Balzano, Ciabatti, Guzzanti, Siti e Ravera o è un'allucinazione? Ringrazio di cuore chi ha letto e amato la mia storia al punto da collocarla in questo piccolo Olimpo. È già una vittoria e uno stimolo a scrivere nuove pagine». Una notizia di grande prestigio per l’autrice, la casa editrice Pellegrini ma anche per i lettori che, stando alle anticipazioni, potranno ricevere nel recente futuro delle nuove pagine uscite dalla penna della scrittrice serrese.

IL PREMIO CLARA SERENI Il Premio nasce dalla volontà di promuovere letteratura italiana ispirata ai temi presenti nelle opere della scrittrice Clara Sereni (1946-2018), da sempre legata all’universo delle scritture femminili e del sociale con incursioni in generi diversi.
Per la seconda edizione, in omaggio all’opera d’esordio della scrittrice, “Sigma epsilon” (che sarà ripubblicata nel 2021 da ali&no editrice) i contenuti delle opere in concorso potranno comprendere, oltre ai temi principali, anche quello della fantascienza.

A presentare l’evento ci sono l’associazione culturale Officina delle Scritture e dei Linguaggi e ali&no editrice, in collaborazione con il Comune di Perugia e la rivista letteraria “Noi donne”, con il patrocinio di Ucei (Unione Comunità Ebraiche Italiane), Università degli Studi di Perugia, Assemblea Legislativa della Regione Umbria, con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Fondazione Guglielmo Giordano e Centro per le Pari Opportunità della Regione Umbria.

La decina finalista:

Marco Balzano, Quando tornerò, Einaudi, 2021

Teresa Ciabatti, Sembrava bellezza, Mondadori, 2021

Giovanni Dozzini, Qui dovevo stare, Fandango, 2021

Sabina Guzzanti, 2119. La disfatta dei Sapiens, Harper Collins, 2021

Eliana Iorfida, Il figlio del mare, Pellegrini, 2020

Mariangela Mianiti, Organsa, Il Verri Edizioni, 2021

Valentina Mira, X, Fandango, 2021

Sacha Naspini, Nives, e/o Editore, 2020

Lidia Ravera, Avanti, parla, Bompiani, 2021

Walter Siti, La natura è innocente, Rizzoli, 2020

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)