Martedì, 05 Febbraio 2013 16:02

Caso acqua, il Comitato incontra il prefetto Di Bari. ''Chiusura dell'invaso o siamo pronti alla disobbedienza''

Scritto da Redazione
Letto 2190 volte

 

mini comitato_pro_serre

Nella mattinata di oggi, una delegazione del Comitato civico Pro - Serre, guidata dal presidente Salvatore Albanese, è stata ricevuta in Prefettura dal capo dell' Utg di Vibo, Michele Di Bari, per avere delucidazioni sulla non potabilità dell'acqua e su quali potrebbero essere le misure da attuare da qui a breve per risolvere il problema e, soprattutto, per venire incontro alle esigenze di circa 400mila calabresi, sgomenti e confusi a seguito del susseguirsi di ordinanze da parte delle amministrazioni locali.

 Oltre al Comitato, erano presenti all'incontro anche Maria Pompea Bernardi, neo commissario dell' Azienda Sanitaria Provinciale di Vibo Valentia, ed i rappresentanti delle altre associazioni (Codacons, Città Aperta e Forum nazionale per i Movimenti dell' Acqua). Il prefetto Di Bari, nel dare il via libera al tavolo convocato appositamente per discutere dell'emergenza - sottolineando l'importanza dell'iniziativa - ha evidenziato come, ad oggi, l'unico obiettivo sia quello di «tutelare la salute dei cittadini. Quella che abbiamo di fronte - ha sottolineato Di Bari - è una situazione non facile da gestire: c'è una diga posta sotto sequestro e l' Asp ha la titolarità e la competenza per fare in modo di garantire la potabilità dell' acqua». Secondo il prefetto Di Bari, dunque, «bisogna creare le condizioni per un maggiore controllo dell'invaso, anche effettuando periodicamente i campionamenti opportuni» ma, allo stesso tempo, è necessario «creare una mentalità di confronto tra istituzioni, cittadini e associazioni locali».

Il presidente del Comitato Pro - Serre, Salvatore Albanese, dopo essersi soffermato sulla recente relazione dell' Arpacal - dalla quale è emerso che dal 6 dicembre (giorno in cui sono stati effettuati i campionamenti) fino ad oggi, «l'acqua non è mai stata potabile», a causa della presenza di «cloriti oltre i limiti di legge» prima e di «composti aromatici alogenati derivanti dal benzene espressi come benzene» poi, anch'essi determinati dall'eccessiva presenza di cloro - ha fatto leva sulle rivendicazioni portate avanti dal Comitato, sottolineando che «il nostro obiettivo è quello di chiudere definitivamente l'invaso dei veleni».

La replica del prefetto Di Bari, però, non si è fatta attendere: «Pensare nell'immediato di poter chiudere definitivamente la diga è un obiettivo alquanto difficile da perseguire, considerando l'entità del problema. Riteniamo, però, sia opportuno creare una stretta sinergia tra di noi e cercare di arrivare fino in fondo, trovando una soluzione definitiva». Al termine dell'incontro, il prefetto ha proposto l'istituzione di una task-force, nella quale - in rappresentanza del Comitato - entrerà a far parte il dottor Antonio Raghiele. Da parte nostra, comunque, pur sottolineando l'importanza dell'incontro, riteniamo che sia da parte del prefetto che del commissario dell' Asp, ci sia stata una prevalenza a sedare gli animi, piuttosto che cercare nell' immediato un'alternativa seria e da attuare in poco tempo. Noi, comunque, come Comitato proseguiremo nelle nostre battaglie e, come già comunicato al prefetto Di Bari, siamo disposti anche alla disobbedienza, pur di far valere i nostri diritti.


Comitato civico Pro - Serre

Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica ''Bruno Arcuri''

Articoli correlati (da tag)

  • Tropea, incontro pubblico del comitato per il No Tropea, incontro pubblico del comitato per il No

    TROPEA Si moltiplicano gli incontri per dire No alla modifica della Carta costituzionale. Mercoledì 16 novembre, a partire  dalle 17, nella sala convegni di Palazzo Santa Chiara (Ex Ospedale) sita in Largo Ruffa a Tropea, si terrà un incontro pubblico incentrato sui temi riguardanti la riforma costituzionale Renzi-Boschi.

  • Acqua potabile, disagi anche a Brognaturo Acqua potabile, disagi anche a Brognaturo

    BROGNATURO - Come di consueto, durante la stagione estiva, il problema della mancanza di acqua nelle abitazioni non si è fatto attendere nemmeno nel comune di Brognaturo.

  • Meteo Serre, inversione di tendenza: temperature in calo. Previsti temporali nel fine settimana Meteo Serre, inversione di tendenza: temperature in calo. Previsti temporali nel fine settimana

    Sarà un mese d’agosto “ballerino” quello che, dal punto di vista meteorologico, interesserà la zona dell’entroterra vibonese. La cosa certa è che almeno nelle prossime ore e fino al fine settimana, si registrerà una variazione di tendenza che porterà temperature più miti e un brusco stop all’ondata di caldo che ha caratterizzato gli ultimi giorni.

  • Simbario, ordinanza del sindaco: l'acqua torna potabile Simbario, ordinanza del sindaco: l'acqua torna potabile

    Il primo cittadino di Simbario, Ovidio Romano, con una ordinanza emessa nella giornata odierna, ha disposto la revoca di un'altra ordinanza, del 21 luglio scorso, tramite la quale il sindaco del piccolo centro del Vibonese aveva deciso il divieto dell'uso dell'acqua ai fini del consumo umano. 

  • Mortalità nelle Serre, a On the news si parla dello studio dell'Istituto superiore di sanità Mortalità nelle Serre, a On the news si parla dello studio dell'Istituto superiore di sanità

    On the news cambia veste e dalle amministrative passa al giornalismo di inchiesta affrontando il tema della mortalità nelle Serre, dopo il preoccupante studio dell’Istituto superiore di Sanità diffuso dal Comitato civico Pro Serre. Ospite il giornalista Salvatore Albanese, anche in veste di presidente del Comitato, assieme al sindaco di Fabrizia Antonio Minniti.

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Sergio Pelaia.
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova, Bruno Greco.

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)