Sabato, 02 Aprile 2016 12:14

Serra verso le Comunali | RS98, De Raffele ammette: 'L'amministrazione Rosi ha fallito'

Scritto da Redazione
Letto 2380 volte

SERRA SAN BRUNO - Proseguono gli appuntamenti settimanali di On the news, sulle frequenze di Rs98, in vista delle ormai imminenti elezioni per l'elezione del sindaco ed il rinnovo del consiglio comunale serrese. 

Ad intervenire nella puntata odierna condotta da Antonio Zaffino i giornalisti Salvatore Albanese e Bruno Vellone, che si sono confrontati con il presidente del consiglio comunale, Giuseppe De Raffele e, telefonicamente, con Lucia Rachiele, tra i rappresentanti della neonata “terza lista”. 

Sulle necessità di creare questo nuovo schieramento, la stessa Rachiele ha affermato: «Sono anni che Serra ha delle difficoltà strutturali. Il popolo si vuole rialzare e questo nuovo progetto nasce proprio dalla volontà del popolo. Il capolista sarò io o Mirko Tassone. Rosi? In questo momento ha partecipato a qualche riunione ma essendo il sindaco in carica non ha fatto una scelta ben definita. Attualmente bisogna più che altro capire le necessità politiche del primo cittadino. Sicuramente, però, ci sta ascoltando sulle proposte che stiamo facendo». 

A prendere la parola telefonicamente è stato poi anche il primo cittadino Bruno Rosi, che ha confermato l'indiscrezione raccolta dalla nostra redazione circa la revoca delle deleghe a tre assessori in carica (Adriano Tassone, Vincenzo De Caria e Cosimo Polito), dopo che gli stessi nella serata di ieri avevano ritirato l'appoggio politico nei suoi confronti annunciando che avrebbero formalizzato le dimissioni nella giornata di lunedì. Lo stesso sindaco, inoltre, ha reso noto anche i nomi dei nuovi componenti dell'esecutivo comunale: entrano a far parte della giunta Francesco Tassone e Bruno Malvaso, mentre rimarrà regolarmente al suo posto, nella qualità di vicesindaco, Raffaele Callà. Su un suo presunto coinvolgimento nella “terza lista”, invece, Rosi ha precisato: «Avrò un ruolo marginale, non mi candido io ma ci sarà chi mi rappresenterà. Comunque sia, mi vedo pienamente nel progetto politico». 

Da segnalare anche l'intervento del presidente del consiglio comunale, Giuseppe De Raffele, che non ha potuto fare a meno di soffermarsi sulla decisione di ritirare l'appoggio al primo cittadino: «Con grande rammarico, la maggioranza ha deciso questo tipo di operazione perchè non poteva più rimanere ferma senza risposte alla popolazione. Sarei curioso di sapere il nome dell'altro assessore. Sapevamo comunque delle manovre di qualche stratega che sta molto vicino al terzo polo. Ci dovevamo aggiornare a martedì con il sindaco su alcune questioni, come la spazzatura e tanto altro. Siamo arrivati a sabato, i componenti della giunta sono stati in municipio ma di assessori non se n'è mai parlato. Io stesso ho chiesto al sindaco la delega alla gestione della spazzatura, non l'assessorato. E con mezzi propri avrei ripulito il paese in poche ore. Non è, comunque, possibile che Serra sia così. L'amministrazione Rosi potrebbe a questo punto avere le ore contate. Noi - ha detto ancora il presidente del consiglio comunale - rivolgendoci a Rosi gli abbiamo detto che non ci sono le condizioni per una ricandidatura a sindaco. Purtroppo abbiamo fallito e come una squadra di calcio il primo a pagare è l'allenatore».

Lo stesso De Raffele, poi, ha duramente criticato, senza citarli direttamente, l'operato della Procura e del Corpo forestale circa il sequestro dell'isola ecologica comunale.  

Articoli correlati (da tag)

  • Serra, alle 19 hanno votato 3723 elettori Serra, alle 19 hanno votato 3723 elettori

    SERRA SAN BRUNO - Sono stati 3723 gli elettori che, fino alle 19, hanno esercitato il diritto di voto alle Amministrative per l’elezione del sindaco e il rinnovo del consiglio comunale nella cittadina di Serra San Bruno. Un dato, questo, che, tradotto in termini percentuali, equivale al 50,62 %.

  • Domani in Cdm il decreto legge che consentirà di votare anche lunedì 6 giugno Domani in Cdm il decreto legge che consentirà di votare anche lunedì 6 giugno

    Nella giornata di domani è in programma il Consiglio dei ministri e, al tavolo dell'esecutivo guidato dal premier Matteo Renzi, arriverà il decreto legge che dovrebbe consentire di votare alle amministrative anche lunedì, 6 giugno, oltre che domenica 5, così come - in caso di ballottaggio - si dovrebbe votare sia domenica 19 che lunedì 20 giugno. 

  • LA VIGNETTA | Rinnova-menti LA VIGNETTA | Rinnova-menti

    .

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)