Domenica, 18 Febbraio 2024 07:34

Calabresi, brava gente

Scritto da Il Vizzarro
Letto 1708 volte

In Calabria ci sono oltre quattrocento impianti eolici e solo tra il 2005 e il 2020 sono stati installati sul territorio regionale «numerosi impianti di grande taglia». Sono i dati forniti dalla stessa Regione Calabria, il cui attuale presidente ha pubblicamente affermato che c’è «una produzione di energia pulita superiore al consumo dei calabresi». Al surplus di energia elettrica prodotta in totale nella regione (+180% circa) non corrisponde però né un calo del consumo dei combustibili fossili (la Calabria è tra le regioni che consumano più gas naturale per alimentare le centrali termoelettriche tradizionali) né, tantomeno, un beneficio tangibile per le popolazioni che vivono nei territori in cui i grandi impianti eolici vengono installati. E nonostante l’area centrale della regione (in particolare le province di Catanzaro e Crotone, ma anche il Vibonese) sia già invasa da centinaia di grandi pale, le multinazionali dell’energia continuano a presentare progetti per installare nuovi impianti a terra e, ora, anche in mare. Nei fatti ciò si traduce in un business appetibile per chi investe molti soldi per sostituire gli alberi con cemento ed enormi pale – e la chiamano pure “energia pulita” – e incassa profitti vendendo il suo “prodotto” altrove.

Nella terra in cui le pale girano così veloce è invece molto lento l’avvio di realtà come le Cer, Comunità locali di autoproduzione e autoconsumo di energia rinnovabile che vengono invocate da chi si oppone all’eolico selvaggio. Contro questi paradossi, e contro il continuo saccheggio del nostro territorio con l’acqua, l’aria e la montagna sfruttate come fonte di profitto, si stanno infatti mobilitando molti calabresi – è attualmente in corso anche una raccolta firme indirizzata alla Regione – a cui va, anche attraverso il video che potete guardare sotto questo articolo, il nostro sostegno. Mentre un territorio di rara bellezza continua a crollare, profanato dalle speculazioni e per di più ingiuriato con promesse faraoniche, ci sono dei calabresi che non si arrendono ma anche tanti altri che accettano supinamente che l’interesse di pochi influisca sul destino di molti. Gli uni e gli altri sono certamente, anche se da punti di vista diversi, “brava gente”. La speranza è che queste poche immagini, messe insieme con umili mezzi e molta passione, contribuiscano a farli unire in un’unica lotta a difesa del territorio che non sia solo un’utopia da cavalieri erranti.

Video

Il Vizzarro.it - quotidiano online
Direttore responsabile: Bruno Greco
Redazione: Salvatore Albanese, Alessandro De Padova

Reg. n. 4/2012 Tribunale VV

redazione@ilvizzarro.it

Seguici sui social

Associazione "Il Vizzarro”

via chiesa addolorata, n° 8

89822 - Serra San Bruno

© 2017 Il Vizzarro. All Rights Reserved.Design & Development Bruno Greco (Harry)